Nel match di sabato scorso, il difensore Alessandro Tuia ha ottenuto un traguardo molto significativo, raggiungendo le 100 presenze in gare ufficiali con la maglia della Salernitana, coronando il tutto con una prestazione molto convincente, al punto da dare un segnale molto importante al tecnico Sannino, che lo aveva escluso dalla formazione titolare nelle precedenti gare, preferendogli il più giovane Mantovani.

Il 26enne scuola Lazio è arrivato alla Salernitana in prestito nella stagione 2012-2013, con il prestito che si è rinnovato stagione dopo stagione prima del pasaggio a titolo definitivo in granata. Ha esordito in maglia granata per una competizione professionistica il 29 agosto del 2012, in occasione della Coppa Italia Lega Pro, in quel Martina-Salernitana 1-2 disputatasi sul campo neutro di Rutigliano, allorquando in panchina vi era mister Galderisi. Da allora ha avuto momenti felici alternati a momenti difficili. Sembra essersi messo alle spalle la brutta esperienza dovuta alla rottura del crociato all’inizio della passata annata che lo fece esordire addirittura a marzo in campionato, ed attualmente ha ritrovato la miglior forma fisica.

Per anzianità avrebbe potuto indossare la fascia di capitano a seguito dell’addio di Pestrin avvenuto in questa estate, ma l’arrivo di Rosina a Salerno ha fatto immediatamente saltare ogni possibilità in tal senso, ed almeno per il momento si conferma vice-capitano, pronto ad indossare la fascia in assenza del fantasista.

Con le 100 presenze ottenute, il giocatore di Civita Castellana (Viterbo) ha dunque raggiunto un risultato ragguardevole con i campani. Ha sposato con convinzione il progetto della Salernitana sin dai tempi della Lega Pro Seconda Divisione, e con le tante presenze di questi anni ha dato il suo apporto nello scalare ben due livelli di campionato, nel vincere due coppe, e nell’ottenere la preziosissima salvezza nello scorso torneo di Serie B.

fonte http://www.tuttosalernitana.com/