Serie B

Serie B: tre punti d’oro del Lecce a Cosenza; incredibile rimonta del Carpi; prima vittoria di Rastelli

Dopo l’anticipo del venerdì vinto dal Perugia, il sabato della dodicesima giornata di Serie B ha decretato l’incredibile rimonta del Carpi da 0-2 a 2-2 negli ultimi cinque minuti di gara e la pioggia di gol che ha concesso il Lecce di vincere a Cosenza. Primi tre punti per Rastelli sulla panchina della Cremonese che ha la meglio per 1-0 sul Livorno, mentre al Del Duca il Padova soffre ma vince in rimonta 3-2.

COSENZA-LECCE 2-3
Tre punti pesantissimi quelli del Lecce in trasferta, che vincendo 3-2 mantengono il 4° posto in classifica, a -1 dalla Salernitana che ha battuto lo Spezia. Gli uomini di Liverani dopo 13’ sono già avanti 2-0 con Venuti, che all’8’ trova la rete con un rasoterra da fuori area e con Palombi che finalizza al meglio l’assist di Petriccione e batte Saracco. Nella ripresa, al 67, il solito Tutino accorcia mettendo la sfera alle spalle di Vigorito, grazie al cross di Baez. Gioca meglio il Cosenza e continua nel tentativo di pareggiare la gara ed all’80’ ci riesce ancora con Tutino che finalizza l’assist di Baez. La gioia dura poco perché due minuti dopo Flacco realizza con la complicità di una deviazione il gol del 3-2 leccese.

CARPI-BENEVENTO 2-2
Ci sarebbe da dire “Clamoroso a Carpi”. Partita che nel primo tempo viaggia sul pareggio a reti inviolate e bisogna attendere il 54’ per vedere il gol di Letizia che mette dentro sulla ribattuta di Colombi che aveva parato una prima conclusione dalla distanza. A 20 minuti dallo scadere arriva il secondo gol dei giallorossi con Coda che si regala, nel giorno del suo trentesimo compleanno, un gol trasformando un rigore dato dall’arbitro per tocco di braccio in area di Sabbione. Partita che sembra orma conclusa ed invece ci pensa prima Concas ad accorciare trasformando in gol un pallone vagante e poi al 93’ Vano regala il pareggio trasformando un passaggio di Arrighini. Nel valzer delle panchine di B questo risultato potrebbe mettere in pericolo quella di Bucchi.

CREMONESE-LIVORNO 1-0
Buona la prima di Rastelli sulla panchina della Cremonese. Buon avvio dei grigiorossi con Castrovilli che non inquadra la porta ma al 31′ Brighenti segna l’1-0 definitivo su passaggio di Terranova. Il Livorno prova a reagire e la palla del pareggio è sulla testa di Murilo che schiaccia troppo e non inquadra lo specchio della porta.

ASCOLI-PADOVA 2-3
Gol su gol tra Ascoli e Padova al Del Duca: i marchigiani aprono le marcature al 20′ dopo una ripartenza micidiale di Ninkovic che serve Ngombo, lasciato solo in area, ma al 26′ cross di Mazzocco e Bonazzoli approfitta di un’uscita a vuoto di Perucchini e pareggia i conti.  El secondo tempo, al 60’ Broh crossa dalla destra e Capello di testa porta il Pdova nuovamente in vantaggio. Al 71′ Perisan compie una grande parata su un calcio di punizione del solito Ninkovic diretto all’incrocio dei pali. Il numero uno biancoscudato replica uscendo su Ardemagni in modo provvidenziale. Ancora Broh, imprendibile sulla destra, la dà a Mazzocco per il 3-1 dei veneti. Nel finale, la riapre Brosco di testa ma è troppo tardi per l’Ascoli.

Tag
Mostra tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker