brescia

  • Corini: “Una squadra di grande personalità, potevamo segnare di più”

    “Mi è piaciuta la personalità con cui la squadra ha affrontato la partita, la voglia di giocare; il rammarico è che dovevamo realizzare più gol, speriamo di averli tenuti per il Lecce – queste le parole in sala stampa di Eugenio Corini – Mi è dispiaciuto prendere il gol nel finale, la mia squadra ha avuto grande personalità dobbiamo continuare così – ha continuato manifestando la propria felicià. Poi ha concluso dicendo che si erano preaprati bene a questa partita riuscendo ad anticipare le mosse di Colantuono e intuendo che lo stesso avrebbe messo in campo un 4-3-1-2. Ha ovviamente poi elogiato Donnarumma facendo presente che oltre ai gol è uno che sa dialogare con i compagni e sa far giocare la squadra; è un calciatore completo.

  • Per Colantuono la Salernitana deve cancellare questa serata e ripartire

    Colantuono in sala stampa non trova scuse e amette che è stata una partita compromessa già nei primi minuti con la squadra che non ha giocato come doveva: “E’ stata una prestazione troppo brutta per poterla analizzare. Si lavora, si riparte non sarà la prima nè l’ultima prestazione che non è andata” – ha dichiarato il tecnico granata – Si è amareggiati, ma bisogna pensare che in questo campionato ogni partita fa storia a se. Noi dobbiamo ripartire da ciò che abbiamo lasciato prima della sosta.  Ora dovremo lavorare sulla testa perchè ritornare a lavorare dopo una gara di questo tipo è difficile”.

  • Donnarumma: “Non esulto contro una squadra che mi ha dato tanto”

    Alfredo Donnarumma, assoluto protagonista della partita e grande ex di turno è intervenuto in sala stampa: “Abbiamo avuto un approccio importante alla partita. Ce la siamo giocati alla pari. Il Brescia ha mostrato più voglia e cattiveria rispetto alla Salernitana”. L’augurio dell’attaccante partenopeo è quello di arrivaare in Serie A con il Brescia: “voglio dare continuità a ciò che so facendo, spero di arrivarci con il Brescia. Perchè non gioco in Serie A? Questa domanda non dovete farla a me. Un pensiero anche ai suoi ex tifosi: “Quella curva la porterò nel cuore pe tutta la mia vita, è stato sempre emozionante fare gol li sotto. Non esulto contro una squadra che mi ha dato tanto”.

  • Schiavi: “Chiedo scusa ai tifosi a nome di tutta la squadra – non era la Salernitana”

    Raffaele Schiavi, visibilmente deluso, interviene in sala stampa e le sue prime parole sono quelle di chiedere scusa ai tifosi in nome di tutta la squadra consapevoli di non aver giocato da Salernitana. ritrovre compattezza e lavorare sodo sono alla base per ripartire e riprendere il treno per le zone alte della classfica, visto che ora i granata sono a – “Prima di tutto voglio chiedere scusa ai tifosi a nome della squadra – l’esordio di Schiavi – dalla zona Play Off – “Quando si vince si vince in 24, così come quando si perde. Siamo consapevoli di non aver fatto una bella figura, dobbiamo prenderci le nostre responsabilità. Siamo giocatori della Salernitana e oggi non lo abbiamo dimostrato” – le parole del capitano che però avvisa di non fare drammi visto che in campionato esistono momenti di alti e momenti di bassi. A volte ti riesce tutto e a volte al minimo errore l’avversario ti punisce: “Mi rode il culo la tripletta di Donnarumma!”.

  • Un minuto in memoria di Gigi Radice

    ALl’Arechi prima dell’inizio del match è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare un grande Uomo di calcio morto tre giorni fa ad 83 anni, Luigi Radice, detto Gigi, allenatore dello storico scudetto del Torino nel 1976. Fu un allenatore capace di incantare col suo calcio totale, fu prima giocatore del Milan – 10 anni e tanti trofei, tra i quali la Coppa campioni nel ’63. Allenatore per 30 anni, fino al 1997, guidò il Monza in B, i granata, l’Inter, il Milan, la Fiorentina, la Roma e il Bologna.

  • Tonali a Dazn: “Donnarumma è un vero bomber, non sbaglia mai, lui c’è sempre”

    Il Brescia non vinceva in trasferta da 8 mesi, la Slernitana non ha mai perso in casa in questo campionato. Ai microfoni di Dazn, il miglior calciatore del campionato scorso, SandroTonali, dice la sua: “ Abbiamo preaprato la partita come le altre, ma sono le partite ceh cambiano da partita a partita. Bisona sempre essere concentrati e fare gol. Il miater Corini ha un grande spirito e noi lo seguiamo con tutto il cuore e speriamo di farlo sempre così bene” – queste le parole del talento del Brescia  – Donnarumma è un vero bomber, non sbaglia mai, lui c’è sempre. Io gioco sempre con lo stesso spirito non mi baso sulle voci che girano su di me –  ha concluso.

  • Donnarumma da 10, Salernitana da vergogna. Tripletta dell’attaccante intervistato su DAZN a fine primo tempo

    Salernitana inesistente nel primo tempo dove il Brescia ha fatto praticamente ciò che voleva. Tre gol di Donnarumma sempre più capocannoniere della Serie B. Con il primo era arrivato a quota cento in carriera, poi il secondo ed un errore di Micai ha portato alla sua tripletta personale. Corini viene espulso sul finale della prima frazione di gara e al rientro negli spogliatoi fischi a rraffica per i granata. Da segnalare spintoni e parole grosse in tribuna dopo il secondo gol del Brescia per la troppa esultanza di tifosi bresciani, presumibilmnte parenti di Donnarumma. Lo stesso attaccante ha esultato in modo contenuto per i suoi trascorsi in granata. Ed è proprio lui ad essere intervistato da Francesco Puma di Dazn a bordo campo, al suo tredicesimo gol in campionato che equivale al 102esimo gol in carriera. “Siamo stati bravi ad approcciare bene su sto campo non è mai facile e sono contento. Ci sarà un secondo tempo dove loro daranno battaglia fino alla fine e dobbiamo tenere la stessa mentalità e provare a fare il quarto gol. Il mister ha ragione e quindi ci prepariamo per fare un altro gol” – queste le parole dell’attaccante ex granata prima del rientro negli spogliatoi.

  • Bocalon VS Donnarumma: sifda a suon di gol

    La sfida di stasera è anche quella tra Alfredo Donnarumma e Riccardo Bocalon gli uomini che con i loro gol mantengono le rispettive squadre nelle zone alte della classifica. Bocalon è colui che ha regalato più punti alla Salernitana ben 8 grazie alle sue 5 reti segnate. Donnarumma è il capocannoniere di tutto il torneo con i suoi 10 gol in 11 partire ed è l’ex di turno di lusso. Grazie ai suoi gol il Brescia è sesto a 21 punti. La Salernitana è decima a 20 punti ed una vittoria potrebbe farla balzare al 5 posto superando proprio il Brescia ed anche il Verona.

  • Salernitana e Brescia imbattute in casa ma mai una vittoria in trasferta

    Tra le curiosità del match Salernitana-Brescia, è che le due formazioni insieme al Palermo sono le uniche 3 società ad essere imbattute in casa nel campionato in corso. Otto partit giocate all’Arechi (tra Coppa Italia e campionato) con un bilancio di 6 vittorie e 2 pareggi. L’ultima sconfitta risale allo scorso campionato quando il Palermo, il 18 maggio, vinse per 2-0. Di controcanto le stese due compagini, in compagnia del Livorno e della Cremonese, fanno parte dei 4 club che non hanno ancora vinto fuoricasa. Le rondinelle non vincono fuori dalle mura amiche dal 17 aprile scorso quando batterono lo Spezia per 1-0. Da quel giorno solo 6 pareggi e 3 sconfitte (di cui 4 pareggi e 2 sconfitte in questo campionato). 

    Le STATISTICHE tra le due squadre vede il Brescia come compagine che ha segnato di più dopo 14 turni con 25 reti segnate così come il Lecce. Leonardo Morosini festeggia le 100 presenze in B collezionate con le maglie di Brescia ed Avellino. Il suo esordio risale al 10 maggio 2014 in un Reggina – Brecia terminata 1-1. 

    I precedenti ufficiali tra Colantuono e Corini sono 3 con 1 vittoria, 1 pareggio ed 1 sconfitta equindi in perfetto equilibrio. Stefano Colantuono sfida per la nona volta in partite ufficiali il Brescia con 3 vittorie,3 scofitte e 2 pareggi nei precedenti incontri. L’ultima sconfitta fu nella vittoria del Brescia a Torino per 2-1 nella finale Play Off di ritorno il 13 giugno 2010 (andata terminata 0-0) perdendo così per un soffio la possibilità di andare in Serie A con i granata piemontesi. Eugenio Corini invece per la seconda volta in partite ufficiali la Salernitana. Era la partita dello scorso campionato quando, alla guida del Novara, venne sconfitto in casa per 3-2 dai granata.

  • Donnarumma testimonial DAZN – ma nello spot non viene citato il suo trascorso alla Salernitana

    Alfredo Donnarumma diviene il testimonial della Tv unerattiva Dazn. L’attaccante torrese classe 90, ha realizzato in 11 presenze, 10 reti in questo campionato. “La favola di Alfredo Dnnarumma”, questo il titolo dello spot della durata di un minuto che Dazn, ha voluto realizzare con l’attuale capocannoniere del campionato cadetto. Dalla sua terra natia alla chiamata del Catania, all’infortunio subito che gli poteva stroncare la carriera al recupero ed alla chiamata del Teramo fino all’Empoli e al Brescia. 54 gol in 136 presenze in Serie B. Il video termina con un messaggio di Donnarumma: “Ciao ragazzi, se avete voglia di seguire i miei gol della Serie B BKT, lo potete fare su Dazn, un abbraccio a tutti”. Nel vedere tale spot si nota di come non si accenni al suo passaggio nella Salernitana, dove ha realizzato 18 gol in 67 presenze, probabilmene non resa indispensabile dalla neo emittente teevisiva e importante ai fini della realizzazione del medesimospot ( non si accenna neanche ai suoi trascorsi al Gubbio, al Cittadella, al Como e al Lanciano).

    Di seguito lo spot completo

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker