NewsRedazione

I miei primi 100 anni: presentata l’iniziativa di scrittura creativa

La società granata con il patrocinio del Comune di Salerno, ha presentato il concorso di scrittura creativa “I miei primi 100 anni”.

“La Salernitana non è solo un forte aggregatore sociale ma anche espressione di tradizioni culturali e di costume. L’obiettivo del concorso è proprio quello di sostenere e sviluppare nei giovani studenti salernitani un maggiore senso di appartenenza verso il proprio territorio attraverso il racconto di esperienze personali legate alla Salernitana, e di avvicinare i più giovani al mondo del calcio e dello sport. Il concorso è rivolto alle scuole elementari e medie di Salerno e provincia e quindi agli studenti di età compresa tra i 6 e i 14 anni”; così recita il comunicato della società granata.

Venerdi, presso l’Istituto Pareto di Salerno, si è tenuto l’incontro di presentazione del concorso in cui sono intervenuti Salvatore Avallnoe, Angelo Caramanno, Piero De Luca, Andrè Anderson e Fancesco Orlando.

Avallone ha ritenuto essenziale che i giovani si identifichino nei colori granata, ovvero in quelli della propria città, invece di dover tifare squadre come Milan, Inter ed altre. Non ha disdegnato di ricordare i tempi in cui era piccolo e andava al Vestuti con il padre, ma se il padre non poteva andare…lui ci andava lo stesso e chiedeva a qualcuno di fingersi suo padre per entrare a vedere la partita. Angelo Caramanno, assessore allo sport del Comune di Salerno ha evidenziato che i lavori dell’Areci sono pronti a partire, di qui a breve si saprà la ditta che inizierà tali lavori.  Ha poi ritenuto importante sensibilizzare i bambini alla storia della Salernitana e sicuramente con la Salernitana ai primi posti ci sarà ancora più interesse per i granata e abbasserà l’interesse per le altre squadre. Per De Luca il ricordo più bello è stato il gol di Vannucchi contro il Vicenza. Il deputato in quota PD ha poi elogiato questa iniziativa definendo importante legare lo sport all’educazione cercando di evitare tanta disinformazione. Ha poi sottolineato che l’Arechi sarà risistemato e pronto per la Nazionale. Anderson ha dichiarato il suo amore per Salerno ed il piacere di giocare qui. Si ispira a Neymar e Pirlo, mentre Orlando ha elogiato l’iniziativa e pensa di terminare gli studi prendendo il diploma (gli manca solo il quinto anno).

Il concorso si svolgerà da 15 dicembre al 30 gennaio ed è aperto a tutte le scuole di Salerno. I partecipanti dovranno inviare all’e-mail imieiprimicentoanni@ussalernitana1919.it, i propri elaborati di arte visiva e creativa che avranno come tema la Salernitana. Disegni, libri, poesie, temi e quant’altro, verranno visionati da una commissione formata da docenti di istituto e docenti universitari che sceglieranno tra i 5 e i 6 elaborati nelle diverse tipologie e premiando i suddetti con biglietti delle partite, maglie, gadget ed altro rigorosamente targati Salernitana.

Tag
Mostra tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker