NewsSerie B

Incredibile a Foggia: in extremis Padalino supera Rossi per la panchina

Il profeta resta libero e i tifosi granata sognano

Colpo di scena; sembrava tutto fatto ed invece al fotofinish sarà Pasquale Padalino e non Delio Rossi a sedere sulla panchina del Foggia. L’ex allenatore del Lecce è anche lui un ritorno visto che è foggiano di nascita ed anche sia ex calciatore che ex allenatore dei rossoneri dal 2012 al 2014 e quindi conosce molto bene l’ambiente. Ne Rossi, nè Del Neri. nè Clori, nè Zeman, l’allenatore foggiano si lega ai satanelli con un contratto fino al 30 giugno 2019 dopo l’esperienza sfortunata di Lecce, terminata con l’esonero avvenuto  proprio nella domenica in cui il Foggia fu promosso in serie B. Padalino era anora legato al Lecce da un contratto fino al 30 giugno 2018 ma con un  prolungamento automatico di un anno in caso di promozione che per i giallorossi è arrivata. La questione è stata risolta dai legali ed il contratto queindi firmato. Il nuovo allenatore però non potrà però sedere in panchina venerdì, in occasione della gara con la Cremonese, per una precedente squalifica di due turni subita con il Lecce e scontata solo a metà.

IL SOGNO DEI GRANATA E’…
Alla notizia dell’ufficialità di Padalino al foggia e non di Rossi, i tifosi della Salernitana si sono scatenati sul web ed ovviamente tutti vorrebbero il profeta sulla panchina della società di Lotito. Colantuono resta saldo al suo posto ma, eventuali altre disattenzioni potrbbero costringere la triade Fabiani-Lotito-Mezzaroma a rivedere i propri piani.

CHI E’ PASQUALE PADALINO
Nasce a Foggia il 26 luglio 1972. Difensore, dal 1988 al 2004 disputa 330 partite ufficiali tra Serie A e Serie B, vestendo le maglie di club Foggia, Inter, Bologna, Fiorentina, Lecce e Como. Sigla anche 14 gol in carriera, disputando nel 1999/2000 anche tre gare in Champions League con la Fiorentina. Veste per una partita anche la maglia della Nazionale il 6 novembre 1996, nella gara contro la Bosnia. Dopo aver appeso le scarpette al chiodo, comincia la sua carriera da allenatore, ricoprendo il ruolo di vice sulle panchine di Verona e Pisa tra il 2006 e il 2009. Il primo incarico da allenatore lo ottiene con la Nocerina in Lega Pro. A Nocera rimane dal 2 novembre 2009 al 15 marzo 2010, giorno in cui si dimette. Dopo due anni Padalino accetta la panchina del Foggia, con cui arriva in Lega Pro nel 2014. Compie altre due esperienze con Grosseto e Matera fino ad arrivare sulla panchina del Lecce nel 2016, firmando un biennale. Guida i salentini per 41 partite. Il 24 aprile 2017, nonostante il secondo posto in campionato, viene esonerato e sostituito da Roberto Rizzo a seguito di una pesante contestazione da parte dei tifosi, a causa del mancato raggiungimento della promozione diretta in B.

Come allenatore Padalino è solito identificare il 4-3-3 quale il suo modulo di base. Per la sua carriera infatti è stata molto importante la figura di Giampiero Ventura, allenatore del Verona nel 2006/2007, da cui ha imparato i segreti del mestiere. Altri moduli utilizzati in passato sono il 5-4-1, il 3-5-2 e il 4-3-1-2 con il centrocampo disposto a rombo. Predilige in gioco offensivo, rapido e in verticale . (fonte ultima parte da: seriebnews.it)

Tag
Mostra tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker