News

Salernitana, che il 2019 sia l’anno della chiarezza

di Nicola Roberto

 

Un anno se ne va e non nella maniera che avremmo sperato. Non è arrivato il botto finale, anzi è arrivata una pesante sconfitta in rimonta ad opera di un Pescara mai domo e, senza dubbio, più forte non solo tecnicamente ma quanto nella testa. La consapevolezza della propria qualità e la conoscenza dello spartito da interpretare sul terreno di gioco hanno fatto la differenza e non è un caso se all’Arechi abbiano rotto i rispettivi digiuni esterni il Brescia di Corini ed il Pescara di Pillon, ossia due squadre che sono cresciute nell’arco del girone di andata e che hanno acquisito via via quella consapevolezza che deriva dalla conoscenza più profonda di se stessi e della propria identità che la Salernitana non ha ancora. E non è un caso che rondinelle ed adriatici abbiano dilagato al cospetto dei granata esaltando le doti dei loro uomini gol, Donnarumma e Mancuso, entrambi autori di una tripletta a Salerno. La differenza è in questi ed in altri aspetti, ma, soprattutto, nel fatto che la Salernitana non ha ancora completato quel percorso che ogni squadra deve compiere per potersi definire tale, anzi lo ha iniziato da poco visto che da tre partite è guidata da un nuovo allenatore. Gregucci ha compreso bene che questa squadra ha lacune mentali, tecniche e tattiche ed ha chiesto alla società gente di qualità. Il lavoro sul campo del trainer pugliese, che ha la vocazione a migliorare i suoi calciatori nella quotidianità, dovrà essere sostenuto e valorizzato da quello che la società farà sul mercato. Il 2019 dovrà essere un anno granata e non solo per il centenario che cadrà a giugno. Tutti ci auguriamo che la proprietà dichiari con chiarezza i suoi obiettivi. “Alzare l’asticella”, ritornello mandato a memoria in estate sotto l’ombrellone, vuol dire tutto e niente. “Vogliamo i playoff”, oppure “Vogliamo classificarsi dal nono al dodicesimo posto”, oppure ancora “Vogliamo la promozione diretta”: questo è parlar chiaro e questo non è ancora avvenuto. Parole, ma anche fatti ovviamente. Ed il mercato sarà il vero banco di prova. La Salernitana ha bisogno di qualità e di gol. Non vorremmo essere banali o superficiali, ma il campo ha detto questo finora e Gregucci lo ha sottolineato. I tifosi granata meritano chiarezza ed una squadra che li renda orgogliosi e felici di sostenerla. A tutti un augurio di un sereno 2019 tutto granata. All’insegna della chiarezza e dell’onestà intellettuale, i veri acquisti da centrare sul mercato!

Mostra tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker