NewsSerie B

Scavone oggi sarà dimesso dal Fazzi

Mancosu e Ciceretti gli hanno salvato la vita

Nella giornata di oggi, Manuel Scavone potrebbe lasciare l’ospedale Vito Fazzi dove è ricoverato nel post trauma di venerdi scorso. Ieri mattina Giacomo Beretta ha fatto visita a Manuel per assicurarsi che tutto è andato per il meglio. I due sono stati compagni di squadra alla Pro Vercelli.

Scavone salvato da Mancosu e Ciciretti

Secondo quanto detto da un articolo di SKY, Scavone è stato salvato dal pronto intervento di alcuni calciatori in campo, su tutti quello di Amato Ciciretti e Marco Mancosu che tempestivamente lo hanno aiutato ad estrarre la lingua salvandogli praticamente la vita. Il battito cardiaco del calciatore era sceso addirittura a 20, fondamentale in questo caso è stato il massaggio cardiaco eseguito dallo staff sanitario che non ha fatto uso del defibrillatore in quanto il calciatore non ha subito nessun arresto cardiaco. Scavone ha ripreso conoscenza prima di lasciare il campo trasportato da un’ambulanza, entrata sul terreno di gioco dopo circa tre minuti dall’incidente grazie al varco aperto da alcuni calciatori del Lecce tra i cartelloni pubblicitari. Trasportato in ospedale, Scavone è stato dichiarato fuori pericolo. Le diverse TAC  (cranio, cervicale e torace) hanno fortunatamente dato tutte esito negativo e il ragazzo è stato dichiarato fuori pericolo. I medici hanno riscontrato un forte trauma commotivo con momentanea perdita di coscienza. Poichè il paziente ha perso conoscenza, i medici del Pronto Soccorso, d’intesa con il neurochirurgo di turno, hanno deciso il ricovero precauzionale in Neurochirugia per 24 ore.

 

Tag
Mostra tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker