NewsSerie B

Fabiani su chi denigra la Salernitana: “non sono tifosi, m’incazzo e sfido questi ignoranti e imbecilli”

Ad aprire la conferenza stampa di presentazione di Lopez e Calaiò ci pensa il direttore Fabiani ringraziando i due calciatori  ed anche chi non è voluto venire a Salerno nel rispetto delle loro scelte. Inevitabile le domande dei giornalisti che riportano all’appena concluso calciomercato. Fabiani ha voluto ringraziare il Parma ed il direttore Faggiano per aver tenuto fede alle promesse di portare determinati calciatori a Salerno che poi gli stessi hanno deciso di non accetare come propria destinazione calcistica (secondo quanto dice lo stesso Fabiani). “Non vi erano tante alternative” ha detto il direttore –  “Con il ritorno di Minala, l’ingaggio di Memolla, Lopez e Calaiò pensiamo di aver portato un po’ di ossigeno all’interno della rosa di mister Gregucci. Ho sentito di tutto in questi giorni: tanti, troppi insulti – ha continuato ricordando che la Salernitana ha fatto un mercato oculato e facendo riferimento all’importanza dell’equilibrio di bilancio e di evitare sperpero economico sugli eventuali stipendi. Non ha gradito i troppi insulti anche a livello delle famiglie. Secondo il direttore chi si diverte al gioco al massacro è sicuramente persona non di Salerno e non può essere tifoso della Salernitana chi scrive sotto la foto di Calaiò:“che ha il pancione come Fabiani”, sono gli stessi che denigrano la Salernitana: “m’incazzo e sfido questi ignoranti, imbecilli. Perché il popolo Salerno è ospitale a 360 gradi”. Ha poi fatto presente che il no comment di Gregucci è anche per evitare ogni tipo di polemica ed è positivo sulla possibilità dei Playoff. Non fa polemica sulle contestazioni all’Arechi dichiarando che: “Chi paga ha sempre ragione. Sta a noi convincere la gente a venire allo stadio con l’impegnarsi sempre più”.

(fonte: salernitananews.it)

Tag
Mostra tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker