Mirko Cantarella

  • Universiadi: parte il restyling dell’Arechi

    alerno.  

    Questa mattina il Comune di Salerno ha incontrato le ditte appaltatrici. Interessate ai lavori di restyling dell’Arechi in vista delle Universiadi. Si tratta della ditta di Bologna Omsi che si è aggiudicata l’appalto per i sediolini e che, in comoagnia dell’assessore allo sport Angelo Caramanno, del segretario della US Salernitana 1919, Rodolfo De Rose e di un responsabile dell’Aru, ha effettuato il sopralluogo allo stadio. 37.180 sediolini bianchi e granata che verranno prodotti e montati in tutta la struttura di via Allende. Ma non è turto; domabi a Napoli verrà messo nero su bianco anche per la ristrutturazione della tribuna stampa. Ci vorranno 100 giorni e 2,7 milioni di euro ma anche per la ” messa a nuovo” della facciata dello stadio, dell’impianto d’illuminazione, dei servizi igienici e degli spogliatoi.

  • Mazzotta: “Ci aspettano diciotto finali; con la Salernitana non è una partita facile”

    Antonio Mazzotta, difensore del Palermo, in conferenza stampa fa capire senza se e senza ma, l’importanza di una vittoria nella partita di venerdi contro la Salernitana perchè tutta la squadra vuole andare a tutti i costi in massima serie: “Battere la Salernitana è importante per centrare l’obiettivo”. Tutte le partite in serie B sono difficili ed ovviamente, venerdi Mazzotta si aspetta una partita non facile: “Noi pensiamo sempre positivo e quest’anno dobbiamo raggiungere a tutti i costi l’obiettivo. Da adesso alla fine, ci aspettano 18 finali . Lavoriamo duramente durante la settimana, stiamo studiando l’avversario per cercare di vincere venerdi. Farò di tutto per ritagliarmi i miei spazi ma chi gioca gioca, noi dobbiamo dare il cento per cento” – ha dichiarato.

  • Bocalon, Beranrdini e Akpa Akpro al firmacopie del calendario ufficiale granata

    Da Fan’s Shop di Peppe Nasti, ha avuto luogo il firmacopie del calendario ufficiale 2019 dell’U.S. Salernitana 1919. Ad accogliere per lo più giovani tifosi granata, accompagnati dai genitori, c’erano Alessandro Bernardini, Jean Daniel Akpa Akpro e Riccardo Bocalon. Immancabili le foto di rito, gli abbracci e i selfie ed ovviamente gli autografi dei protagonisti granata accompagnati per l’occasione dall’addetto stampa del club Gianluca Lambiase.

  • “Trattati male in tribuna” e la figlia scoppia in lacrime

    Prendiamo in esame un caso accaduto quest’oggi all’Arechi e messo a conoscenza dal collega Gaetano Ferraiuolosul suo blog “Il Ferraiuolo”. Un tifoso di nome Marco ha portato allo stadio, per la prima volta, la sua figlioletta di 4 anni, in occasione dell’amichevole contro il Rieti. Questo il suo racconto; “Eravamo nell’anello inferiore della tribuna, i sediolini erano rotti e versavano in condizioni igieniche non ottimali e ho cercato di far sedere altrove mia figlia per non farla sporcare. Ho notato che una signora ha preso posto senza problemi nella zona con i sediolini rossi e ho pensato di fare la stessa cosa imbattendomi, però, in comportamenti molto aggressivi. Siamo stati invitati ad andare via, hanno vietato alla bambina di occupare quella zona di stadio senza tener conto del suo disagio e delle sue lacrime. Ho sollecitato anche il segretario della Salernitana Rodolfo De Rose che, però, non ha risolto il mio problema dicendo che non fosse tema di sua pertinenza. Anche gli steward presenti hanno ribadito che la bimba non poteva accomodarsi su quelle poltroncine, alla fine siamo tornati a casa visibilmente scossi e amareggiati”. Ricorda ancora in conclusione Ferraiuolo che la bambina, che era arrivata allo stadio con una bella sciarpa granata, è scoppiata in lacrime e ha detto di non voler più tornare all’Arechi.

    (fonte:ilferraiuolo.it)

  • Lo striscione della discordia; la Curva Sud si dissocia. Replica degli Ums

    Attraverso un comunicato la Curva Sud ha voluto fare chiarezza, all’iniziativa. “ritenuta di singoli” in merito allo striscione apparso ieri sera.

    Il comunicato UMS

    In merito allo striscione esposto ieri sera il gruppo Ums ha alcune cose da chiarire alla NOSTRA CITTÀ.
    Lo striscione esposto FUORI DALLA CURVA era per dare un segnale alla società.
    Per Noi SOCIETÀ si intende PRESIDENTI DIRETTORI CALCIATORI ALLENATORI FINO ALL’ULTIMO MAGAZZINIERE
    La frase ha un significato ben preciso ……Attaccamento a questa CITTÀ e a questa MAGLIA e vale per TUTTi……chi non ha voglia di restare è meglio che se ne vada subito!!
    Il RISPETTO è quello che non abbiamo ricevuto SIA IN CAMPO SIA FUORI DAL CAMPO dove sono anni che galleggiamo in questa categoria senza avere nessuna progettualità.
    La DIGNITA’ è quella di uscire dopo il novantesimo minuto dal campo con la maglia sudata e a testa alta.
    Con una campagna acquisti mediocre la responsabilità oltre ai giocatori che scendono in campo è anche della dirigenza che ha portato malcontenti e risultati negativi.
    Concludiamo dicendo che il Gruppo UMS sosterrà in casa e fuori casa la NOSTRA SALERNITANA,SOLO PER LA MAGLIA…..quando ci sarà bisogno di applaudire applaudiremo e quando ci sarà bisogno di fischiare fischieremo.
    SALERNO MERITA RISPETTO E MERITA DI SOGNARE ALDILÀ DI PRESIDENTI GIOCATORI E ALLENATORI…….SOLO PER QUESTA MAGLIA SOLO PER QUESTA CITTÀ SOLO PER QUESTI COLORI!! UMS

    Il comunicato della Curva Sud Siberiano

    I gruppi Ultras della Curva Sud Siberiano tengono a informare che lo striscione comparso all’Arechi non è espressione della linea né dell’iniziativa della Curva bensì dell’iniziativa di un singolo gruppo che ha scelto di fare autonomamente. Un modo di agire che avevamo da tempo accantonato perché riteniamo che solo con l’unità d’intenti e di forze si possa portare la tifoseria granata ai livelli che anche di recente hanno fatto parlare di noi per séguito, coreografie e iniziative di massa applaudite dall’Italia intera. Qualsiasi iniziativa della Curva, concordata nelle sedi opportune, sarà firmata come tale e tesa in concreto al sostegno e al bene della Salernitana. Riteniamo doveroso ricordare che la Curva Sud Siberiano non ha mai avuto interessi o simpatie preconcette per la causa di Lotito, Mezzaroma, Fabiani, un allenatore o un calciatore, ma ha sempre e solo incitato e difeso la maglia, senza risparmiare critiche e contestazioni a nessuno al momento opportuno. Chi non ricorda, non ha buona memoria. Noi porteremo avanti la nostra linea ribadita a tutti, non in ultimo nel ritiro di San Gregorio Magno dove siamo stati senza che molti non lo sapessero, perché vogliamo vivere ancora una stagione di emozioni e perché non siamo storicamente abituati ad arrenderci a metà del cammino. Nel rispetto di ogni altra opinione, continueremo a essere noi stessi. Ultras della Salernitana. In casa e in trasferta. Solo per Salerno e per la maglia granata!

  • Bollini torna in campo!

    Alberto Bollini torna in campo. L”ex trainer granata siederà sulla panchina del Modena e sostituirà Luigi Apolloni. La società emiliana non ha gradito la sconfitta con la Vigor Carpaneto per 3-0 che ha proiettato la Pergolettese, che ha vinto con il San Marino, al primo posto in classifica a pari punti (38) proprio con i canarini. Sarà dunqiue compito di Bollini, fermo da più di un anno,  rilanciarsi e accontentare le ambizioni di vittoria del campionato dei gialloblu. Con lui torna a Modena come vice Christian Ferrante, ex collaboratore tecnico della formazione Primavera emiliana; completerà lo staff tecnico il preparatore dei portieri Antonio Razzano e il preparatore atletico Massimo Poli.

    Questo iil comunicato del Modena:

    “Modena F.C. 2018 comunica che la Società ha deciso, con estremo rammarico, di sollevare dall’ incarico l’allenatore Luigi Apolloni e il viceallenatore Massimo Nardecchia.

    Tuttavia il presidente, i soci e i dirigenti tengono a rimarcare come nei confronti di Luigi e Massimo rimanga immutata la profonda stima per il valore umano e professionale dimostrato all’ ombra della Ghirlandina, e per aver fornito un contributo particolarmente rilevante alla rinascita del calcio a Modena.

    La conduzione tecnica della prima squadra è affidata da oggi ad Alberto Bollini, tecnico di Poggio Rusco (MN) con alle spalle una lunga carriera come allenatore e dirigente calcistico, cominciata a livello professionistico proprio a Modena”.

     

  • A Milano presentata la cinquantottesima edizione delle figurine Calciatori Panini

    E’ uscita in edicola “Calciatori 2018-2019”, la 58a edizione della collezione ufficiale di figurine Panini dedicata ai protagonisti del campionato. La raccolta si compone in tutto di 734 figurine (di cui 136 speciali foil, laminate e silver), che possono essere raccolte in un fantastico album di grande formato da 128 pagine. La copertina, anche quest’anno di grande effetto e realizzata con trattamenti speciali, celebra venti grandi campioni delle squadre di Serie A TIM: il pluri-premiato “Pallone d’Oro” Cristiano Ronaldo, per la prima volta sulla copertina della collezione, guida la corsa allo scudetto con altri 19 campioni, in rappresentanza dei club che si contendono il torneo. Tante le novita’ di questa raccolta, a partire dai mini-statini sul retro delle figurine dei giocatori della Serie A TIM, alla Nazionale femminile e alla Nazionale Under 21. Torna quest’anno il grande concorso a premi “CalcioRegali 2019” e viene confermata l’iniziativa speciale con il Gruppo Intesa Sanpaolo, partner per il secondo anno consecutivo. La raccolta e’ stata presentata stamani a Milano, alla presenza del presidente della Lega Serie A, Gaetano Micciche’, del direttore generale della Lega B, Stefano Pedrelli, del presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, Damiano Tommasi, del presidente dell’Associazione Italiana Allenatori, Renzo Ulivieri e del direttore Mercato Italia della Panini, Antonio Allegra. Con loro l’ex nazionale di calcio femminile Katia Serra, quindi Lorenzo MinottiFrancesco Toldo e il portiere del Palermo Lorenzo Brignoli immortalato con una figurina nell’azione del gol contro il Milan.

    L’album “Calciatori 2018-2019” si apre con una pagina dedicata ai “simboli” della Serie A TIM, con figurine di logo e trofei, oltre alle immagini dei palloni ufficiali delle 3 serie principali. Segue la sezione dedicata alle squadre della Serie A. A ciascuno dei 20 club sono dedicate quattro pagine: nella prima doppia pagina, trovano spazio le figurine dello stadio e di 22 calciatori protagonisti del torneo; nella seconda doppia pagina, invece, vi sono le figurine della rosa, dell’allenatore, della maglia ufficiale e di uno o piu’ giovani talenti, oltre all’immagine (stampata sull’album) della Squadra Primavera e ad un gran numero di informazioni e curiosita’ storiche nella sezione “Calciatoripedia”, quest’anno dedicata ad alcuni dei portieri piu’ significativi nella storia dei club. La sezione sulla Serie BKT prevede invece una pagina dedicata ad ognuna delle 19 squadre con 18 figurine di calciatori (3 giocatori per ogni figurina), la figurina della squadra schierata e dello scudetto, oltre a schede sintetiche sulla societa’, gli altri giocatori in rosa e la sezione storica “Calciatoripedia“. Seguono le pagine dedicate alla Serie C (con stampati sull’album loghi ed immagini di tutti i team) e alla Serie D (con i loghi stampati delle squadre dei 9 gironi). L’album si chiude con “Figurine in carriera”, in cui sono illustrate le carriere complete dei 22 calciatori presenti in figurina sull’album per ogni squadra di Serie A TIM.

    Tante le novita’ e le conferme delle innovazioni introdotte negli ultimi anni nella collezione “Calciatori 2018-2019”, a partire dalle numerose varieta’ di figurine speciali. Per la prima volta la cornice delle figurine di A e B e’ differente, fluo quella della massima serie del calcio italiano, bianca e piu’ classica quella della serie cadetta. Anche le 12 figurine dedicate alle squadre della Serie A Femminile hanno una veste completamente nuova, quest’anno con un trattamento speciale lucido/opaco. Nell’album vi sono poi due pagine per la sezione speciale “FIGC 120”, in omaggio al 120° anniversario della Federazione: nella prima pagina trovano spazio 15 figurine di calciatrici (3 giocatrici per ogni figurina) della Nazionale femminile, che andra’ in Francia a giugno per partecipare ai Mondali FIFA dopo venti anni; la seconda pagina e’ invece dedicata a 15 figurine di calciatori (3 giocatori per ogni figurina) della Nazionale Under 21, in vista dell’Europeo U21 che sara’ ospitato in Italia sempre a giugno. Nella collezione e’ confermata la sezione “Film del campionato” che, con la collaborazione de “La Gazzetta dello Sport”, racconta i principali eventi relativi al torneo fin dalle prime battute. All’interno delle bustine gia’ si trovano momenti e protagonisti importanti, come Cristiano Ronaldo al primo gol in campionato, Krzysztof Piatek come “esordiente implacabile”, Lorenzo Pellegrini come “uomo derby”, Lorenzo Insigne per l’inizio da bomber e Mauro Icardi per il gol vittoria del derby segnato al 92°.

    Delle 25 figurine extra previste per il “Film del campionato”, 5 sono ricavate dalle prime pagine del quotidiano sportivo. Le figurine saranno inserite in 4 bustine esclusive, che verranno distribuite gratuitamente in edicola in abbinata a “La Gazzetta dello Sport” (uscite: 26 gennaio, 23 febbraio, 30 marzo e 8 giugno 2019). Il grande racconto della stagione 2018-19 viene poi completato con la sezione “Calciomercato – L’Originale”, in collaborazione con il noto programma in onda alle 23.00 su Sky Sport fino al 31 gennaio, dove su due doppie pagine troveranno spazio le figurine di 48 protagonisti della sessione di mercato invernale e giocatori sorpresa che si sono messi in luce nella prima parte del campionato.

    (fonte: legab.com)

  • Giudice sportivo: sette squalificati, nella lista c’è anche Castiglia

    Il Giudice Sportivo ha squalificato sette calciatori dopo l’ultima giornata di campionato e tutti per una giornata.

    Ammenda di € 5.000,00: alla Soc. HELLAS VERONA per avere suoi sostenitori, al 10° ed al
    25° del primo tempo, intonato un coro insultante di matrice territoriale nei confronti della
    tifoseria avversaria.

    Ammenda di € 5.000,00: alla Soc. PESCARA per avere suoi sostenitori, al 10° del primo tempo,
    intonato un coro insultante di matrice territoriale nei confronti della tifoseria avversaria.

    Ammenda di € 3.000,00: alla Soc. ASCOLI per avere suoi sostenitori, al 40° del secondo tempo,
    lanciato in direzione del portiere della squadra avversaria due oggetti di piccole dimensioni;
    sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la
    Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

    Ammenda di € 2.000,00: alla Soc. ASCOLI perché a seguito della realizzazione di una rete, al
    50° del secondo tempo, risultavano indisponibili i palloni assegnati ai raccattapalle.

    CALCIATORI ESPULSI

    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
    GANZ Simone Andrea (Ascoli): doppia ammonizione per comportamento non regolamentare in
    campo.

    CALCIATORI NON ESPULSI
    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

    ADDAE Bright (Ascoli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
    diffidato (Quinta sanzione).

    BELLUSCI Giuseppe (Palermo): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato
    (Decima sanzione).

    BENEDETTI Amedeo (Cittadella): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;
    già diffidato (Quinta sanzione).

    BILLONG Jean Claude (Benevento): per comportamento scorretto nei confronti di un
    avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

    CASTIGLIA Luca (Salernitana): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;
    già diffidato (Quinta sanzione).

    KRAGL Oliver (Foggia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
    diffidato (Quinta sanzione).

    PER PROTESTE NEI CONFRONTI DEGLI UFFICIALI DI GARA
    AMMONIZIONE SESTA SANZIONE

    DIAMANTI Alessandro (Livorno)

    AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)

    PALOMBI Simone (Lecce)

    AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 1.000,00 (PRIMA SANZIONE)

    PAZZINI Giampaolo (Hellas Verona): sanzione aggravata perché capitano della squadra.

    PER COMPORTAMENTO SCORRETTO NEI CONFRONTI DI UN AVVERSARIO
    AMMONIZIONE SETTIMA SANZIONE

    BROSCO Riccardo (Ascoli)
    CAPPELLETTI Daniel (Padova)
    DOMIZZI Maurizio (Venezia)
    MODOLO Marco (Venezia)
    SABBIONE Alessio (Carpi)
    SESTA SANZIONE
    BANDINELLI Filippo (Benevento)
    TREVISAN Trevor (Padova)
    AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)
    BRUGMAN DUARTE Gaston (Pescara)
    CAPRADOSSI Elio (Spezia)
    FALASCO Nicola (Perugia)
    GERBO Alberto (Foggia)
    LEE Seungwod (Hellas Verona)
    PETRICCIONE Jacopo (Lecce)
    VIGNALI Luca (Spezia)

    TERZA SANZIONE
    BISOLI Dimitri (Brescia)
    CARACCIOLO Antonio (Hellas Verona)
    CISTANA Andrea (Brescia)
    MENDES Murilo Otavio (Livorno)
    VENUTI Lorenzo (Lecce)

    SECONDA SANZIONE
    ADORNI Davide (Cittadella)
    AGNELLI Cristian Antonio (Foggia)
    BOULTAM Reda (Cremonese)
    BOVO Cesare (Lecce)
    CONTESSA Sergio (Padova)
    DRAGOMIR Vlad Mihai (Perugia)
    GONNELLI Lorenzo (Livorno)
    MORA Luca (Spezia)
    SCOGNAMIGLIO Gennaro (Pescara)

    PRIMA SANZIONE
    BIANCHIMANO Andrea (Perugia)
    TERRANOVA Emanuele (Cremonese)
    VALIETTI Federico (Crotone)
    WILMOTS Reno Johan C (Carpi)
    PER COMPORTAMENTO NON REGOLAMENTARE IN CAMPO
    AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)
    JELENIC Enej (Carpi)

    AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 1.500,00 (TERZA SANZIONE)
    IMPROTA Riccardo (Benevento): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento
    falloso in area di rigore avversaria.
    MATOS SANTOS PINTO Ryder (Hellas Verona): per avere simulato di essere stato sottoposto
    ad intervento falloso in area di rigore avversaria.

    AMMONIZIONE TERZA SANZIONE
    MICAI Alessandro (Salernitana)

    AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 1.500,00 (SECONDA SANZIONE)
    CHIARETTI COSSENZO Lucas (Foggia): per avere simulato di essere stato sottoposto ad
    intervento falloso in area di rigore avversaria.

    SECONDA SANZIONE
    FIRENZE Marco (Crotone)
    GUSTAFSON Samuel (Hellas Verona)

    PRIMA SANZIONE
    FIORDILINO Antonio Luca (Palermo)

    ALLENATORI
    AMMONIZIONE CON DIFFIDA ED AMMENDA DI € 3.000,00

    GROSSO Fabio (Hellas Verona): per avere, al 35° del secondo tempo, entrando sul terreno di
    giuoco, contestato platealmente una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale;
    alla notifica del provvedimento di allontanamento ritardava l’uscita dal recinto di giuoco, che
    avveniva dopo circa due minuti grazie all’intervento del capitano della squadra.

    AMMONIZIONE CON DIFFIDA ED AMMENDA DI € 2.000,00

    BUCCHI Cristian (Benevento): per avere, al 41° del secondo tempo, contestato platealmente
    una decisione arbitrale e calciato una lattina in direzione della proprio panchina; infrazione
    rilevata dal Quarto Ufficiale.

    AMMONIZIONE CON DIFFIDA

    BISOLI Pier Paolo (Padova): per avere, al 33° del secondo tempo, entrando sul terreno di
    giuoco, contestato platealmente una decisione arbitrale.

    MAZZOLA Sandro (Hellas Verona): per avere, al 50° del secondo tempo, uscendo dall’area
    tecnica, contestato platealmente una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

    DIRIGENTI
    INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE
    CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE
    A TUTTO IL 13 GENNAIO 2019 ED AMMENDA DI € 5.000,00

    D’AMICO Tony (Hellas Verona): per avere, al 32° del secondo tempo, contestato platealmente
    l’operato arbitrale e rivolto ad un Assistente espressioni ingiuriose, reiterando tale atteggiamento
    con un calciatore della squadra avversaria.

    INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE
    CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE
    A TUTTO IL 13 GENNAIO 2019

    FOGGIA Pasquale (Benevento): per avere, al termine della gara, rivolto espressioni ingiuriose
    agli Ufficiali di gara; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale

  • Neanche la neve frena il tifo granata

    È diventata la foto del momento! Questo fine settimana si è presentato all’insegna del bianco; quel fascino bianco che solo la neve sa donare. Campionati di calcio fermi, occhi aperti e orecchie puntate sulle notizie di calciomercato, ma c’è chi ha voluto ricordare che, anche con la neve ed anche a bocce ferme “siamo a Salerno e siamo tifosi granata”. Sta facendo il giro di Facebook e dei vari social la foto di un cavalluccio di neve creato sulla spiaggia di Santa Teresa, un’immagine che ha commosso e ha fatto sorridere tutti in questo pre epifania.

  • Tutti uniti accanto a Santoro

    Il suo 2018 non si è chiuso nel migliore dei modi, complice una notizia che ha cambiato la vita a lui e alla sua famiglia. Per chi, però, da anni rappresenta un emblema di coraggio, forza e determinazione si tratterà soltanto di un periodo passeggero, un piccolo ostacolo verso le celebrazioni del centenario della sua amata Salernitana che, attraverso il direttore sportivo Fabiani e i calciatori, gli sta mostrando grande affetto ogni giorno. Il mondo del tifo granata, tutti i club, la provincia, la curva Sud e gli amici di sempre si stringono al fianco del presidente del Centro di Coordinamento Salernitana Club Riccardo Santoro, un grande uomo che sta combattendo la sua partita più importante circondato dall’amore della bellissima moglie Annamaria Mari, delle figlie Noemi e Alessia e di quelle centinaia e centinaia di persone che hanno imparato ad apprezzarne qualità, disponibilità e senso di appartenenza. Sempre pronto ad aiutare le persone in difficoltà, artefice del ritorno del cavalluccio sulle magliette granata ed esponente di spicco della tifoseria organizzata, Santoro è seguito quotidianamente da un’equipe medica di ottimo livello che rappresenta il suo “dodicesimo uomo in campo” e che avrà il compito di aiutarlo a vincere questa battaglia affinché possa tornare in quello stadio che, da sempre, è una sorta di seconda casa. Il messaggio social della moglie ha commosso il web e spinto moltissimi tifosi a postare un commento di incoraggiamento. Tutti uniti per accompagnare Riccardo verso il successo più bello e prestigioso. Pres, sei un leone! Come canta la curva “lotta, lotta e non mollare mai!”.

    Il bellissimo post di Annamaria

    La moglie di Riccardo Santoro ha postato sul suo profilo Facebook un messaggio di vero amore per il suo Presidente: “Ti Amo grande Amore della mia vita. Amore, l’anno vecchio nn si è concluso bene, ma ti Auguro cn tutto il mio cuore e cn l’aiuto di nostro Signore che questo nuovo anno ti porti in primis tanta salute e tanta felicità cn la possibilità di buttarti alle spalle tutte le negatività che da un po’ di anni ti stanno perseguitando. Ti Amo, forza, fede, coraggio e positività​”.

    (Fonte: ilferraiuolo.it)

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker