Mirko Cantarella

  • Serie B: vittorie importanti di Perugia e Benevento

    La Serie B, arrivata alla 24ª giornata, di nuovo in campo dopo il big match del venerdì che ha visto l’1-1 tra Palermo e Brescia. La vittoria più pesante è quella del Benevento che batte 1-0 il Cittadella e consolida il terzo posto, a tre punti dal Palermo secondo e a quattro dal Brescia capolista. Tra l’altro la squadra di Bucchi ha già riposato, a differenza delle prime due. In fondo alla classifica pareggio (1-1) tra Padova e Foggia mentre al Cabassi colpo (1-0) del Perugia di Nesta.
    BENEVENTO-CITTADELLA 1-0
    Il Benevento si prende tre punti importantissimi con una vittoria contro un Cittadella sempre difficile da affrontare e consolida il terzo posto. La partita la sblocca Massimo Coda (11° gol in questo campionato) alla fine del primo tempo: gol di testa da due passi sul cross dalla sinistra di Buonaiuto. Ma i campani devono ringraziare anche il portiere Montipò, autore di una gran parata all’ultimo minuto sul colpo di testa di Diaw. E così alla fine di una partita piacevole Cristian Bucchi può esultare con una corsa in mezzo al campo per ringraziare tutti i suoi uomini. Il Benevento vede la promozione diretta da molto vicino.
    CARPI-PERUGIA 0-1
    Ci pensa Federico Melchiorri con un delizioso pallonetto al 91’ a dare ossigeno a Nesta, in una partita che il Carpi forse non meritava di perdere. I padroni di casa avevano avuto una grande occasione al 20’ della ripresa, con la traversa piena colpita da Poli di testa a due passi da Gabriel. La squadra di Castori, che non vince ormai dal 22 dicembre, ci ha provato di più, soprattutto nelle ripresa, ma un po’ per sfortuna, un po’ per imprecisione non è riescita a trovare il guizzo vincente. E alla fine è stata punita: ora è ultima assieme al Padova. Dal canto suo, il Perugia, dopo una partita tutt’altro che scintillante ha portato a casa tre punti d’oro in chiave playoff.
    PADOVA-FOGGIA 1-1
    Capello nel finale risponde a Chiaretti e la partita finisce con un 1-1 che rispecchia i valori visti in campo. Il Foggia era passato in vantaggio grazie a un bel gol di Chiaretti (sforbiciata sul cross al bacio di Mazzeo) nei minuti conclusivi del primo tempo. Lo stesso Chiaretti al 24’ era stato ammonito per simulazione in area del Padova. Il Padova ci ha provato soprattutto con Bonazzoli, che al 27’ del primo tempo si è visto respingere la conclusione da due passi da un bravissimo Leali. Nella ripresa la pressione dei padroni di casa che hanno sfiorato più volte il gol del pareggio. In particolare, Andelkovic da due passi ha sprecato incredibilmente una ghiotta occasione a quattro minuti dalla fine. E così il pari arriva al 90’: Agnelli non sente la chiamata di Leali e respinge la palla che arriva a Capello che la butta dentro.
    (fonte:lagazzettadellosport.it)
  • Primavera: Salernitana vince sul Cittadella e abbandona l’ultimo posto

    Uno a zero contro il Cittadella e seconda vittoria in campionato per la Salernitana di mister Beni. Un “Derby da ultimo posto” grazie al quale i granata abbandonano l’ultima piazza in classifica scavalcando proprio i veneti. Alla prima occasione utile, al 6′ Salernitana in vantaggio grazie ad un copo di testa di Iannone su cross di Bortolotta. Dopo il gol i granatini hanno sviuppato altre azioni con Maino, Di Battista e lo stesso Iannone ma non sono riusciti a trovare il secondo gol, grazie anche alle parate di Bigaj.

    IL TABELLINO

    Campionato Primavera 2, Girone A – 16ª Giornata
    Salernitana – Cittadella 1-0

    SALERNITANA: Russo, De Foglio, Granata, Di Micco, Marino, Galiano (30′ st Vitale), Iannone (30′ st Iurato), Volpe (7′ st Del Regno), Di Battista, Bartolotta (17′ st Guida), Sette (30′ st Fois). A disp. Leggiero, De Sarlo, Esposito, Rossi, Fucci, Scognamiglio, Tozzi. All. Beni.

    CITTADELLA:
    Bigaj, Venturini (22′ st Farinon), Zanella, Bozzato (40′ st Varotto), Rosa, Tomasi (22′ st Omoregie), Volpato, Stefani (40′ st Costagliola), Pasha, Corigliano, McCutchen (8′ st Pasinato). A disp. Milan, Pezzuti, Menon, Sguotti. All. Beghetto.
    Arbitro: Sig. Meleleo di Casarano (De Chirico/Belsanti).

    Marcatori: Iannone (S) al 6′ pt.
    Ammoniti: Russo (S), Granata (S).
    Angoli: 5-4.
    Recupero: 3′ pt – 5′ st.

    (tabellino fonte: salernitananews.it)

  • Palermo verso la penalizzazione: salta l’accordo con la Damir

    alermo verso la penalizzazione. Il salvagente economico che sarebbe dovuto arrivare dalla Damir di Palermo, importante azienda nel campo pubblicitario, è saltato nella serata di ieri anche se in queste ore si sta provando (su altre basi) a ricucire. La nuova società condotta dal presidente Rino Foschi e da Daniela De Angeli, che ha rilevato le quote dagli inglesi, non ha ritenuto appropriata la proposta di Dario Mirri che era pronto a versare 2,8 milioni di euro in cambio dell’esclusiva sull’attività di comunicazione di marketing per i prossimi 5 anni con un’opzione per altri quattro. Questi soldi, insieme ai 600 mila euro della mutualità versata dalla Lega di B, avrebbero consentito di adempiere alle scadenze entro lunedì.
    Il nuovo management, però, non si è voluto piegare a una soluzione che avrebbe costretto alla rinuncia d’importanti introiti derivanti dalle sponsorizzazioni alla società sia in Serie B, ma soprattutto in Serie A. Con questo accordo, di fatto, il club avrebbe introitato soltanto 560 mila euro all’anno, quando solo quest’anno in B ne incassati 1,5 milioni. La dirigenza, dunque, ha preferito andare incontro alla penalizzazione, che sarebbe di 4 punti, e lasciare libero il club da vincoli per imbastire una trattativa con un gruppo più solido che possa rilevare l’intero pacchetto azionario (ammesso che non ci sia un nuovo accordo dell’ultima ora). I pretendenti non mancano, da qui la decisione di andare incontro alla decurtazione di punti, perché ritenuta recuperabile.
    (fonte: lagazzettadellopsort.it)
  • Salernitana: sono 25 i convocati di Gregucci

    Mister Angelo Gregucci ha diramato la lista dei convocati per la gara in programma domani tra Ascoli e Salernitana:

    PORTIERI: Lazzari, Micai, Vannucchi;

    DIFENSORI: Bernardini, Casasola, Gigliotti, Mantovani, Migliorini, Perticone, Pucino, Schiavi, Lopez;

    CENTROCAMPISTI: D. Anderson, Di Tacchio, Mazzarani, Memolla, Minala, Odjer;

    ATTACCANTI: A. Anderson, Calaiò, Djuric, Jallow, Orlando, Rosina, Vuletich.

  • Ascoli: sono 23 i convocati

    Sono 23 i bianconeri convocati da Mister Vivarini per la sfida di domani pomeriggio con la Salernitana:

     

    PORTIERI: Bacci, Milinkovic-Savic, Scevola

    DIFENSORI: Andreoni, Brosco, D’Elia, Laverone, Padella, Quaranta, Rubin, Valentini

    CENTROCAMPISTI: Addae, Baldini, Cavion, Chajia, Frattesi, Iniguez, Troiano

    ATTACCANTI: Beretta, Ciciretti, Ganz, Ninkovic, Rosseti

     

    Squalificati: nessuno

    Diffidati: Ardemagni

    Indisponibili: Ardemagni, Casarini, Lanni, Ngombo

  • Vivarini: “La Salernitana è forte, dovremo spingere sull’acceleratore con determinazione”

    Mister Vivarini, prima della seduta di rifinitura, ha parlato in conferenza stampa del match di domani pomeriggio con la Salernitana:

    “Troiano ce l’abbiamo, ieri si è aggregato al gruppo dopo due settimane in cui si è dovuto preoccupare del ginocchio, manca un po’ di preparazione, ma ha recuperato. Iniguez? Prima di parlare di lui voglio dire che chiunque scenda in campo dovrà farlo con la massima forza, impegno e determinazione perché per noi questa gara è molto importante. Iniguez al suo arrivo si è presentato benissimo, ha caratteristiche che mancavano, è tonico, aggressivo e ha qualità tecniche per darci una mano. Ganz? L’ho visto bene, già da alcune settimane sta facendo molto bene in allenamento, ci possiamo contare. La Salernitana è una squadra forte, che con Calaiò si è ulteriormente rinforzata, ma, al di là dell’avversario, conta quello che faremo noi, dovremo spingere sull’acceleratore con massime  determinazione e voglia. I centrali difensivi? Abbiamo sicurezze  e certezze, tutti e tre i centrali nel girone di andata hanno dato affidabilità, quindi in questi giorni li ho osservati per capire chi era più motivato, la scelta sarà dettata da questo. La lunga sosta? Abbiamo affrontato questo argomento dopo Lecce: non giocando finisci per perdere le attenzioni sui particolari, oltre che intensità e ritmo, quindi abbiamo lavorato moltissimo per essere su di giri con la Salernitana. Lo sciopero dei tifosi? Ho detto alla squadra che dobbiamo assolutamente fare il meglio che possiamo proprio per dare una mano ai nostri tifosi, che sono correttissimi e lo sono sempre stati da quando sono arrivato ad Ascoli, mai sopra le righe, sempre autori di comportamenti esemplari nei confronti miei e di quelli dei ragazzi, in questo momento noi dobbiamo dare forza a loro, che ci hanno sempre dato una spinta impressionante. Saremo vicini ai tifosi andando in campo e lottando al massimo delle nostre forze”.

    (fonte: ascolicalcio1898.it)

  • SerieB: il big match Palermo- Brescia termina in parità con Donnarumma in panchina

    Ancora un gol in pieno recupero. Il Brescia ormai ha fatto l’abitudine e anche a Palermo impone l’1-1 al 92’, trovando la via della rete con Tremolada dopo il vantaggio rosanero firmato Nestorovski. I siciliani di Stellone già pregustavano la vetta, chiudendo al meglio le ultime ventiquattr’ore coincise anche con la svolta societaria che ha portato la cordata inglese a cedere il 100% delle azioni a Daniela De Angeli, nuova proprietaria della società e storica amministratrice di Maurizio Zamparini. A spezzare la magia un tiro-cross beffardo di Tremolada, il Brescia resta primo a 43 punti, uno in più proprio rispetto al Palermo.
    La notizia della serata arriva ancora prima di cominciare, visto che nell’undici titolare bresciano non c’è Alfredo Donnarumma, autore di 21 gol in 22 partite e mandato in panchina tra lo stupore generale. La consistenza offensiva della squadra di Corini ne risente, la prima frazione è un crescendo continuo del Palermo che in più occasioni assedia l’area avversaria. Trajkovski sfiora il vantaggio prima con un tiro a giro (23’), poi con un’azione personale poco dopo. Al 38’ il tiro del numero 10 finisce di poco a lato mettendo i brividi ad Alfonso.  Nella ripresa il Palermo riparte con la convinzione di poter fare gol e Falletti ci va vicinissimo al 54’, trovando la traversa con un destro potente da posizione defilata. Al 76’ lo stesso Falletti esce per lasciare il posto a Nestorovski, che in soli 3 minuti trova il gol: angolo di Trajkovski, il macedone si avvita scalzando Gastaldello e di testa supera il portiere ospite. Sembra fatta, ma al 92’ Tremolada beffa Brignoli. Il Palermo rimane gelato.
    (fonte: lagazzettadellosport.it)
  • Le curiosità di Ascoli – Salernitana: 200 in B per Bernardini e 100 per Lopez. Prima sfida ufficiale tra Gregucci e Vivarini

    Ascoli – Salernitana può rappresentare la partita delle 200 partite per Alessandro Bernardini in Lega B, collezionate con le maglie di Livorno e Salernitana. L’esordio è datato 11 settembre 2010, Vicenza-Livorno 0-0. Anche Walter Lopez festeggia le 100 presenze nella serie cadetta: Brescia, Benevento, Spezia e Salernitana le squadre dove ha militato in serie B. Il 21 agosto 2009 il suo esordio assoluto nella gara Brescia-Cittadella 1-0.

    Vincenzo Vivarini affronta per l’ottava volta in partite ufficiali – da allenatore – la Salernitana. Nei 7 precedenti il
    bilancio è di 1 successo dell’attuale mister dell’Ascoli, 2 pareggi e 4 vittorie granata. Angelo Gregucci affronta per la quattordicesima volta, da allenatore, l’Ascoli in partite ufficiali: il bilancio è di 4 vittorie dell’attuale tecnico della Salernitana, 4 pareggi e 5 successi marchigiani. Al “Del Duca” le formazioni di Gregucci non hanno mai vinto su 5 partite, con score di 1 pareggio e 4 sconfitte.  Tra i due tecnici è la prima sfida in assoluto.

     

  • Ascoli – Salernitana arbitra Minelli

    Ascoli – Salernitana, in programma sabato 16 febbraio alle ore 18:00, sarà diretta da Daniele Minelli di Varese. Gli assistenti saranno Pasquale Cangiano (sez. Napoli) e Gamal Mokhtar (sez. Lecco). IV uomo: Alessandro Prontera (sez. Bologna). Il classe ’82 ha già arbitrato i granata e nei precedenti non è stato un vero e proprio portafortuna. Nella scorsa stagione ha diretto la sconfitta a Palermo per 3-0 e quella ad Empoli per 2-0. Nel 2016-2017 arbitrò la vittoria contro la Ternana per 4-2 e nel campionato 2015-2016 Novara – Salernitana 1-1. La direzione più recente risale al campionato  in corso, ovvero la sconfitta a Venezia per 1-0.

    Di Seguito la tabella da Trasfertmarkt delle partite arbitrate da Minelli quest’anno:

    Coppa ItaliaCOPPA ITALIA
    Giornata Data Squadra casa Squadra ospite Risultato        
    2° Turno 05/ago/2018 Brescia Calcio FC Pro Vercelli 1892 2:1 d.c.r.
    4° Turno 06/dic/2018 Torino FC FC Südtirol 2:0
    Serie BSERIE B
    Giornata Data Squadra casa Squadra ospite Risultato        
    2 02/set/2018 FC Crotone Foggia Calcio 4:1
    5 25/set/2018 AS Cittadella Benevento Calcio 0:1
    11 04/nov/2018 Venezia FC US Salernitana 1919 1:0
    14 02/dic/2018 Brescia Calcio AS Livorno 2:0
    16 17/dic/2018 Hellas Verona Delfino Pescara 1936 3:1
    19 30/dic/2018 US Cremonese AC Perugia Calcio 4:0
    22 02/feb/2019 Cosenza Calcio AS Cittadella 2:0
  • Ascoli – Salernitana: 16 precedenti, l’ultima rete firmata Bocalon

    Sono 16 i precedenti ufficiali giocati nelle Marche tra Ascoli e Salernitana con un bilancio di 5 vittorie per i padroni di casa, 8 pareggi e 3 successi esterni per i granata. Il primo incontro risale alla stagione 1962/1963 mentre l’ultima sfida risale alla scorsa stagione. I campani sono usciti indenni dalle ultime quattro trasferte al “Del Duca”. Il bilancio a livello realizzativo è a favore dei marchigiani che hanno realizzato 19 reti mentre i granata ne hanno messe a segno 14.

    1962/1963 Serie C Ascoli – Salernitana 2 – 0

    1963/1964 Serie C Ascoli – Salernitana 3 – 0

    1964/1965 Serie C Ascoli – Salernitana 0 – 0

    1965/1966 Serie C Ascoli – Salernitana 0 – 0

    1990/1991 Serie B Ascoli – Salernitana 0 – 0

    1994/1995 Serie B Ascoli – Salernitana 0 – 2 (aut. Marcato, Strada)

    1995/1996 Coppa Italia Ascoli – Salernitana 0 – 0 d.t.s. (3-1 d.c.r.)

    2002/2003 Serie B Ascoli – Salernitana 3 – 0

    2003/2004 Serie B Ascoli – Salernitana 0 – 0

    2004/2005 Serie B Ascoli – Salernitana 3 – 2 (LongoMendil)

    2008/2009 Serie B Ascoli – Salernitana 0 – 2 (GanciGanci)

    2009/2010 Serie B Ascoli – Salernitana 4 – 2 (DionisiKyriazis)

    2013/2014 I Divisione Ascoli – Salernitana 1 – 1 (Guazzo)

    2015/2016 Serie B Ascoli – Salernitana 2 – 2 (OikonmidisBagadur)

    2016/2017 Serie B Ascoli – Salernitana 0 – 0

    2017/2018 Serie B Ascoli – Salernitana 1 – 3 (BocalonCasasolaBocalon)

    (fonte: ussalernitana1919.it)

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker