Roberta Sironi

  • Salernitana, attacco inedito per sorprendere il Palermo

    Con il lutto al braccio in memoria del compianto Masinga, domani sera la Salernitana tenterà l’impresa al “Barbera” di Palermo per iniziare nel migliore dei modi il girone di ritorno. Prima della sosta i granata si erano congedati dai propri tifosi in malo modo, perdendo 4-2 in casa col Pescara. Gregucci ha approfittato del lungo periodo senza calcio giocato per studiare tutte le possibili varianti tattiche per mettere la squadra in condizione di essere più produttiva. Proprio per questo sarà una Salernitana assolutamente inedita quella che domani sera affronterà il Palermo. Il modulo sarà il 3-4-2-1. Davanti alla porta difesa da Micai ci saranno Mantovani, Migliorini e Gigliotti. A centrocampo Pucino, Akpa Akpro, Di Tacchio e Vitale. Sulla trequarti Djavan e Andrè Anderson a supporto dell’unica punta Jallow. Spazio dunque alla fantasia per essere imprevedibili ed offensivi in area avversaria. Una bocciatura per gli attaccanti di ruolo che fin qui hanno deluso le aspettative. A Palermo Vitale e compagni saranno scortati da poche decine di tifosi. Fino a ieri sono stati soltanto 42 i biglietti venduti in prevendita.

  • Rifinitura e convocati per Palermo

    Questa mattina la Salernitana ha rifinito la preparazione prima della partenza per Palermo. La sorpresa è che nella lista dei convocati manca Bernardini. Evidentemente Gregucci vuole concedere al difensore, reduce da un lungo infortunio e che tra l’altro lamenta qualche noia muscolare, qualche altro giorno di tempo in più per mettersi al passo dei compagni. Manca anche Schiavi, ma questa era una defezione scontata perchè il centrale metelliano è vittima di una fascite plantare. In gruppo c’è l’ultimo arrivato Minala, che a questo punto potrebbe anche esordire al Barbera nonostante si sia aggregato alla squadra soltanto ieri. In extremis è stato recuperato anche Akpa Akpro. Di seguito l’elenco completo dei convocati.

    PORTIERI: Micai, Russo, Vannucchi;

    DIFENSORI: D. Anderson, Casasola, Gigliotti, Mantovani, Migliorini, Perticone, Pucino, Vitale;

    CENTROCAMPISTI: Akpa Akpro, Di Tacchio, Mazzarani, Minala;

    ATTACCANTI: A. Anderson, Bocalon, Djuric, Jallow, Orlando, Rosina, Vuletich.

  • Salernitana, fatta per Cernigoi

    La Salernitana si appresta a piazzare un’altra operazione di mercato dopo Minala.  La società granata è infatti ad un passo dall’ufficializzazione di Iacopo Cernigoi, attaccante classe ’95  scuola Milan. La trattativa è ai dettagli. Pronto un contratto triennale per la punta centrale che potrebbe però essere girato subito in prestito al Rieti. Il condizionale è d’obbligo perchè  Cernigoi potrebbe anche rimanere alla corte di Gregucci. La società sta valutando questa ipotesi.

  • Minala si è unito al gruppo di Gregucci

    Questa mattina il centrocampista Minala si è unito al gruppo allenato da Gregucci. L’eroe del derby con l’Avellino (indimenticabile la sua rete giunta al 96′ e che ha regalato la vittoria in rimonta per 3-2 ai granata) è arrivato dalla Lazio a titolo temporaneo. La squadra si è ritrovata in mattinata al Mary Rosy per continuare la preparazione in vista della gara di Palermo. Il trainer granata ha provato un 3-4-2-1 con una soluzione offensiva molto interessante ed assolutamente inedita: il tandem Djavan Anderson e Andrè Anderson alle spalle della punta Jallow. Con un reparto offensivo che langue Gregucci le sta provando proprio tutte per guarire la squadra dal mal di gol. Sicuramente una bocciatura per gli attaccanti di ruolo come Djuric e Bocalon che fin qui hanno deluso le aspettative. Con Schiavi fermo a causa di una fascite plantare in difesa si rivedrà quasi certamente Bernardini. A centrocampo potrebbe essere buttato subito nella mischia Minala, perchè Castiglia è squalificato e Akpa Akpro non ha ancora completamente recuperato.

  • Palermo-Salernitana: i precedenti

    Sono 19 i precedenti ufficiali giocati in Sicilia tra Palermo e Salernitana con un bilancio di 9 vittorie dei padroni di casa, 7 pareggi e 3 successi granata. La prima sfida risale alla stagione 1938/1939 mentre l’ultimo confronto risale alla scorsa stagione. L’ultima vittoria della Salernitana al “Barbera” risale al 25 Gennaio 2004, 2-0 in serie B grazie ad una doppietta di Erjon Bogdani. A livello realizzativo il bilancio è a favore dei rosanero che hanno realizzato 25 reti mentre i granata ne hanno messe a segno 13.

     

    1938/1939 Serie B Palermo – Salernitana 3 – 0

    1945/1946 misto A/B Palermo – Salernitana 1 – 0

    1946/1947 Serie B Palermo – Salernitana 0 – 0

    1954/1955 Serie B Palermo – Salernitana 1 – 3 (GhersetichFioravantiAmicarelli)

    1955/1956 Serie B Palermo – Salernitana 1 – 0

    1966/1967 Serie B Palermo – Salernitana 4 – 0

    1984/1985 Serie C-1 Palermo – Salernitana 0 – 0

    1988/1989 Serie C-1 Palermo – Salernitana 1 – 1 (Zennaro)

    1989/1990 Serie C-1 Palermo – Salernitana 1 – 2 (FerraraCarruezzo)

    1989/1990 Coppa Italia C Palermo – Salernitana 1 – 0

    1992/1993 Serie C-1 Palermo – Salernitana 2 – 1 (De Silvestro)

    1994/1995 Serie B Palermo – Salernitana 0 – 0

    1995/1996 Serie B Palermo – Salernitana 2 – 1 (Tudisco)

    1996/1997 Serie B Palermo – Salernitana 1 – 1 (Pirri)

    2001/2002 Serie B Palermo – Salernitana 1 – 1 (Del Grosso)

    2002/2003 Serie B Palermo – Salernitana 1 – 1 (Stendardo)

    2003/2004 Serie B Palermo – Salernitana 0 – 2 (BogdaniBogdani)

    2004/2005 Coppa Italia Palermo – Salernitana 2 – 0

    2017/2018 Serie B Palermo – Salernitana 3 – 0

  • Ceduto Bellomo alla Reggina. Rifiuto invece di Rosina per il passaggio in amaranto

    La prima operazione di mercato ufficiale è in uscita per la Salernitana, che oggi ha ratificato la cessione a titolo definitivo di Nicola Bellomo alla Reggina. Un addio che non lascia alcuna traccia, in quanto il calciatore che tanto piaceva anche al Rieti di Capuano ha concluso la sua esperienza con la maglia granata con soli 8 minuti giocati subentrando a gara in corso a Crotone. Stessa sorte poteva toccare all’esperto Rosina, su cui pure si era fiondata la Reggina ma l’estroso centrocampista granata ha rifiutato il trasferimento e dunque concluderà la stagione a Salerno. Alla dirigenza granata è stato proposto l’esterno sinistro Scaglia, di proprietà del Parma ma attualmente in prestito al Catania. Gli etnei tra l’altro hanno quasi chiuso la trattativa con Palumbo, che anche con Gregucci non ha spazio, La Salernitana potrebbe raccogliere l’offerta nel caso in cui dovesse partire Vitale, che come è noto è molto richiesto in serie B.

  • Ripresa al Mary Rosy. Bernardini scalpita

    La Salernitana ha ripreso la preparazione questo pomeriggio al Mary Rosy. Lavoro specifico per Di Gennaro e Odjer, seduta di fisioterapia per Schiavi. Il difensore metelliano è vittima di una fascite plantare che quasi certamente lo costringerà a saltare la trasferta di Palermo in programma venerdì. Potrebbe dunque ripartire proprio da dove si era fermato Bernardini. Ormai recuperato, l’esperto centrale si è mosso bene in amichevole contro il Rieti ed al Barbera potrebbe scendere in campo dal primo minuto al fianco di Mantovani. Proprio a Palermo, un anno fa circa, Bernardini subiva l’infortunio che poi lo ha costretto a rimanere lontano dal rettangolo verde finora. Gregucci questo pomeriggio ha continuato a provare varie soluzioni tattiche. A Palermo il trainer granata proverà a schierare gli elementi in grado di dare fantasia ed imprevedibilità alla manovra. Non è da escludere il contemporaneo utilizzo di Rosina e Andrè Anderson. Del resto di nuovi arrivi non ce ne sono ancora stati e quindi l’ex collaboratore di Mancini dovrà schierare gli stessi giocatori utilizzati prima della sosta. La preparazione della Salernitana continuerà nella giornata di domani con una doppia seduta al Mary Rosy.

  • Domani presso Fans Shop Salerno firmacopie del calendario granata

    Appuntamento con i calciatori della Salernitana domani pomeriggio che alle ore 18.00 si ritroveranno presso il licenziatario ufficiale Fans Shop Salerno, sito in via Torrione 135, per il rituale firmacopie del calendario della Salernitana per il 2019.

  • Domani la ripresa al Mary Rosy. Emergenza in vista di Palermo

    Attraverso una nota ufficiale la Salernitana ha espresso il proprio cordoglio per la scomparsa dell’ex granata Phil Masinga. Non è da escludere che la squadra possa scendere in campo a Palermo col lutto al braccio in memoria di un calciatore molto amato e mai dimenticato dai tifosi. Domani intanto è prevista la ripresa della preparazione in vista della trasferta siciliana, in programma venerdì. L’appuntamento è per le ore 15.00 al Mary Rosy. Gregucci ha soltanto quattro giorni di tempo per scegliere la migliore formazione da schierare in campo ma tra squalifiche ed infortuni il tecnico ha gli uomini contati. A centrocampo mancherà sicuramente Castiglia perchè squalificato. Da valutare le condizioni di Akpa Akpro che intanto ieri non ha preso parte all’amichevole contro il Rieti. Sicuro assente anche Odjer, infortunato ormai da molte settimane. Situazione analoga per Di Gennaro. Possibile dunque l’impiego di Mazzarani dal primo minuto, a meno che non arrivino rinforzi in tempo per la prima gara del girone di ritorno. Incerta anche la presenza di Schiavi. Il difensore lamenta una fascite plantare ma per fortuna almeno in difesa le alternative non mancano, soprattutto alla luce del recupero completo di Bernardini. Ieri Gregucci ha approfittato dell’amichevole contro il Rieti per effettuare alcuni esperimenti, come la contemporanea presenza in campo di Rosina e Orlando. Le indicazioni migliori per la verità sono giunte da Bellomo, che forse meriterebbe una chance dall’inizio a meno che non arrivi prima la cessione. Non è un mistero che il calciatore possa tornare a breve alla corte di Ezio Capuano.

  • Granata in lutto, è morto Phil Masinga

    Grave lutto in casa granata. Si è spento prematuramente in Sudafrica il calciatore Phil Masinga, all’età di soli 49 anni. L’ex attaccante della Salernitana era gravemente malato da tempo. Alla società dell’ex presidente Aliberti è stato legato nel 97′, quando la squadra allenata da Franco Varrella militava in serie B. Coi granata Masinga ha collezionato 16 presenze e messo a segno 4 gol coi quali contribuì al raggiungimento della salvezza. Quella più importante, rimasta impressa nel cuore dei tifosi, è stata quella contro il Castel di Sangro, che consentì di conseguire proprio la matematica permanenza in cadetteria.  Nel 1997 segnò contro il Congo la rete decisiva  per la qualificazione del Sudafrica ai primi mondiali di calcio della sua storia.

    8 giugno 1997: Masinga segna contro il Castel di Sangro e regala la salvezza alla Salernitana
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker