close

Carpi vs Salernitana

1 - 0
Tempo pieno

Riepilogo

Carpi-Salernitana 1-0: Il Tabellino Della Gara

Un’altra gemma dell’attaccante pugliese regala ai biancorossi il terzo “urrah” di fila con il minimo scarto e la vetta momentanea della graduatoria del campionato cadetto.

Carpi-Salernitana 1-0 | Storico tris e primo posto. Malcore stende la Salernitana
Questo Carpi stupisce ancora. I biancorossi battono la Salernitana al “Cabassi” col “solito” 1-0, ormai un marchio di fabbrica della squadra di Calabro. Un “undici” compatto, coriaceo in difesa, pericoloso in avanti ma comunque capace di soffrire (e molto) contro un’ottima Salernitana. Ad onor del vero la capolista del campionato di serie B (almeno fino a domani, quando il Parma è chiamato a battere il Brescia al “Tardini”) è stata aiutata da un pizzico di fortuna (legno di Perico ad inizio di ripresa), ma tant’è. Il Carpi centra uno storico tris: mai prima d’ora nei campionati professionistici aveva infilato tre vittorie in altrettante gare in avvio. Nel ’63 la squadra di Corghi (serie D) che vinse e approdò in C, fece addirittura di più: quattro 1-0 nelle prime gare.

Carpi-Salernitana 1-0 | Storico tris e primo posto. Malcore stende la Salernitana

LA PARTITA – Calabro ripropone per dieci undicesimi la formazione iniziale di La Spezia, con il solo Pasciuti al posto di Saric. Bollini ne cambia tre: Perico  al posto di  Pucino basso a destra, Odjer rileva Della Rocca in mezzo e Rossi prende il posto di  Sprocati in avanti.
Partenza lenta, il match non offre granché nella fase iniziale, col Carpi che sceglie di aspettare (oppure è costretto, chissà). La Salernitana mantiene l’iniziativa, si fa preferire nel palleggio e nella proposta di gioco, va anche vicina al vantaggio (servizio di Rossi per Gatto che viene letteralmente murato da Colombi al 16’), ci riprova con Odjer al 24’ (e Colombi si distende benissimo a smanacciare in angolo). Eppure, come un cobra che fa finta di dormire e poi azzanna la vittima, il Carpi ribalta il fronte in un amen. Malcore, entrato al posto dell’infortunato Manconi, gira alla perfezione un perfetto lancio di Jelenic e gonfia la rete granata. Il Carpi non perdona, e confeziona al 35’  un gol bellissimo ancora una volta di Giancarlo Malcore, uno che alle “perle” comincia a farci l’abbonamento dopo la staffilata che aveva steso il Novara alla prima giornata. La rete stordisce la Salernitana che balbetta ma non riesce più fino al riposo ad affacciarsi dalle parti di Colombi, Anzi, al 2’ di recupero è Radunovic a toccare il suo primo pallone, bloccando a terra un rasoterra insidioso del solito Malcore.

Nella ripresa la Salernitana si ripresenta con Rodriguez e Sprocati in luogo di Rossi e Ricci. Due cambi simultanei nel tentativo di aumentare la forza offensiva. Nei primi minuti il Carpi patisce parecchio la rabbia granata e solo la traversa dice di no ad una bella incornata di Perico al 4’ su preciso traversone di Gatto. La gara resta avvincente, dai toni agonisticamente elevati e il Carpi deve giocoforza tenere lontana dalla propria area la pericolosa batteria offensiva dei campani. I biancorossi recepiscono il messaggio che il match ha lanciato loro, e al 10’ una combinazione di rimessa Malcore-Mbakogu non va a buon fine perché il pallone per il nigeriano è lungo, e così il pacchetto difensivo di Bollini riesce a recuperare la posizione ed a sventare la minaccia. Due minuti più tardi è sempre Malcore a far paura alla Salernitana, con un destro che sibila non lontano dal palo di Radunovic.  Al 18’ Bernardini lancia Rodriguez, ma l’ex cesenate, tutto solo davanti a Colombi spara altissimo. Si ribalta il fronte, prima al 19’ Sabbione impegna Radunovic, poi al 20’ Malcore ciabatta di sinistro malamente a lato da fuori posizione.  Bollini si brucia il terzo cambio a metà ripresa, con Pucino rileva capitan Tuia. Calabro è costretto a togliere l’infortunato Bittante, inserendo Brosco a copertura. Al 34’ Bernardini salta e colpisce di testa un cross di Sprocati, ma senza centrare il bersaglio. AL 41’ Mbakogu sbaglia tutto, sprecando la palla del 2-0, tirando di fatto in bocca a Radunovic. Palla gol anche per Malcore al 44’, ma il giovane attaccante tira sull’esterno della rete. Gli ultimi minuti sono una sofferenza per il pubblico di casa, col Carpi “in the box” a presidio del preziosissimo 1-0.

CARPI – SALERNITANA 1-0 (1-0)
GOL: 35’ Malcore.

CARPI (3-5-2): Colombi 7,5; Sabbione 7, Poli 6,5 Ligi 7; Jelenic 7, Verna 6, Pasciuti 6, Saber 6,5 (40’ st Mbaye s.v.), Bittante 6 (27’ st Brosco s.v.);  Mbakogu 5,5 Manconi s.v. (20’ Malcore 7). A disp.: Serraiocco,Vitturini, Capela, Giorico, Yamga, Carletti, Saric, Pachonik. All.: Calabro 7.
SALERNITANA (4-3-3): Radunovic 6,5; Perico 6,5 Tuia 6 (22’ Pucino s.v.) Bernardini 6, Vitale 6; Odjer 6, Minala 6, Ricci 5 (1’ st Sprocati 6); Gatto 6,5, Bocalon 5,5, Rossi 5 (1’ st Rodrigue 5,5z). A disp.: Adamonis, Pucino, Mantovani, Signorelli, Zito, Alex, Della Rocca, Schiavi, Di Roberto, Asmah.  All.: Bollini 6,5.
ARBITRO: Pezzuto di Lecce 6 (Bresmes di Bergamo/Scarpia di Reggio Emilia, quarto uff. Lorenzin di Castelfranco Veneto).
NOTE: ammoniti nel s.t. 5’ Mbakogu, 30’ Rodriguez. Recupero 2’ pt  3’ st.

Spettatori 2580 di cui 1858 paganti (incasso 17110,40 euro), e 722 abbonati (quota gara 7900,24).

Fonte http://www.modenatoday.it/

Video

Risultati

Club1st Tempo2nd TempoCartellino GialloCartellino RossoRisultato FinaleEsito
Carpi11101Vinto
Salernitana00100Perso

Leave a Response