News

Le cambiali e gli stratagemmi per iscrivere la Salernitana: gli indimenticabili aneddoti dell’avvocato Florimonte

Il professionista e ex dirigente granata si è spento all'età di 88 anni: era una fonte inesauribile di racconti e un autentico cuore granata

Salerno dice addio all’avvocato Francesco “Ciccio” Florimonte. Un grande professionista e, soprattutto, cuore granata di antica militanza. Se ne va ad 88 anni portandosi dietro aneddoti e qualche segreto, tutti legati alla sua amatissima Salernitana. Impegnato anche in politica, da consigliere comunale e assessore, Florimonte amava però raccontare storie sui tempi della sua militanza nella dirigenza granata. Tempi in cui latitavano i soldi ma c’era tanta passione. “Si facevano i salti mortali – ricordava sempre – ed era un continuo viavai presso le tabaccherie per acquistare cambiali con le quali saldare i fornitori”. Suoi anche gli aneddoti sulle iscrizioni, che spesso avvenivano perché Florimonte contattava la Questura lamentando problemi di ordine pubblico e sommosse in caso di esclusione dei granata dal campionato. “E funzionava – spiegava lui sorridendo sornione – perché alla fine i funzionari dell’ordine pubblico quasi imponevano alle autorità della federazione di iscrivere la Salernitana”. Con lui se ne va un altro pezzo di quel calcio povero ma appassionante. Un calcio in cui contava solo la bandiera granata.

pubblicità
Mostra tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker