anticipi

  • Serie B: vince il Brescia e sale al primo posto; il Livorno ne fa 4 al Carpi

    Nei primi due anticipi della diciottesima giornata di serie B, il Brescia batte 3-2 la Cremonese e si porta momentaneamente al primo posto, mentre il Livorno vince il match salvezza contro il Carpi, battendo i padroni di casa 4-1.

    Brescia-Cremonese 3-2
    Il derby lombardo se lo aggudica il Brescia che coninua la sua corsa in un match ricco di gol. Nel primo tempo le rondinelle la fanno da padrone mettendo a segno anche il doppio vantaggio con Spalek e Bisoli. Nel secondo tempo la cremonese prova a riorganizzarsi; entra Piccolo e mai sostituzione fu più azzeccata. E’ proprio lui che prima con un eurogol e poi con un calcio di rigore rimette la partita in equilibrio; ma a fine partita, all’89’ Ndoj fa esplodere il Rigamonti e regala i 3 punti ai suoi.

    Il tabellino (primo tempo 2-0)

    Brescia (4-3-1-2): Andrenacci; Sabelli, Cistana, Gastaldello, Mateju; Bisoli, Viviani (87′ Martinelli), Ndoj; Spalek; Morosini (64′ Cortesi), Torregrossa. All. Corini.

    Cremonese (4-3-2-1): Ravaglia; Mogos, Claiton, Terranova, Migliore; Croce (73′ Montalto), Arini, Emmers; Boultam (59′ Castrovilli), Paulinho (46′ Piccolo), Strefezza. All. Rastelli.

    Arbitro: Moggioni di Lecco
    Marcatori: 22′ Spalek (B), 43′ Bisoli (B), 53′ e 77′ Piccolo (C), 89′ Ndoj (B)
    Ammoniti: 25′ Mogos (C), 54′ Piccolo (C), 56′ Ndoj (B), 81′ Migliore (C)

    Carpi-Livorno 1-4
    Grande vittoria a Carpi del Livorno che lascia l’ultimo posto in classifica e si porta a -2 dallo stesso Carpi.Quarto risultato utile consecutivo; gli amaranto sono devastanti ad inizio gara con due legni ed un gol. Colombi smanaccia il tiro cross di Gasbarro sulla traversa e poco dopo Raicevic di testa colpisce lo stesso legno. Il gol al 10′ è di Pedrelli su cross di Bruno. Il Carpi reagisce con Mbaye che sfiora il pari, ma poi trova il pareggio con Di Noia al 24′. Nel secondo tempo è Murilo a potare in vantaggio di nuovo il Livorno che nel finale dilaga con la doppietta del nuovo entrato Giannetti, servito in entrambi i casi dall’altro cambio Maicon.

    Il tabellino (primo tempo 1-1)

    Carpi (4-4-1-1): Colombi; Pachonik, Poli, Buongiorno (59′ Vano), Pezzi; Jelenic, Mbaye, Pasciuti, Di Noia (50′ Piscitella) (79′ Mokulu); Machach; Arrighini. All. Castori.

    Livorno (3-5-2): Mazzoni; Di Gennaro, Dainelli, Bogdan; Pedrelli (68′ Maicon), Agazzi, Bruno, Rocca (74′ Porcino), Gasbarro; Murilo (71′ Giannetti), Raicevic. All. Breda.

    Arbitro: Piccinini di Forlì
    Marcatori: 10′ Pedrelli (L); 24′ Di Noia (C); 54′ Murilo (L); 83′ e 90+5′ Giannetti (L)
    Ammoniti: 9′ Pasciuti (C); 22′ Di Gennaro (L); 85′ Giannetti (L), 89′ Gasbarro (L)

  • Serie B: Breda frena il Verona; colpo salvezza del Carpi a Cremona

    Serie B di sabato; si giocano due partita: Livorno-Verona e Cremonese-Carpi. Un pareggio per la squadra allenata da Breda che frena il Verona che  fallisce la chance per accorciare sulle prime della classifica. Una vittoria importante in chiave salvezza, quella del Carpi con un gol di Jelenic all’82’ e con una Cremonese che sembra in crisi profonda.

    LIVORNO-VERONA 0-0
    Da quando c’è Breda il Livorno continua a mostrare segnali di ripresa riuscendo a bloccando le iniziative del Verona di Grosso in una partita nervosa e dalle fasi spezzettate. Partono meglio i toscani con le iniziative di Diamanti ma poi salgono in cattedra i gialloblu ma non riescono a metterla dentro. Di Almici l’occasione migliore nel secondo tempo quando a tu per tu col portiere, inventa un pallonetto ravvicinato che però finisce al lato.

    Il tabellino

    Livorno (4-3-1-2): Mazzoni; Di Gennaro, Dainelli, Bogdan, Gasbarro (68′ Porcino); Valiani, Luci, Agazzi; Diamanti; Murilo (74’ Giannetti), Raicevic (82′ Bruno). All. Breda.

    Verona (4-1-4-1): Silvestri; Almici, Dawidowicz (56’ Caracciolo An.), Marrone (68’ Bianchetti), Balkovec; Gustafsson; Matos, Danzi (74’ Laribi), Zaccagni, Lee; Di Carmine. All. Grosso.

    Arbitro: Marco Serra di Torino

    Ammoniti: 10’ Silverstri (V), 32’ Diamanti (L), 56’ Almici (V), 70’ Danzi (V), 73’ Murilo (L)

    CREMONESE-CARPI 1-2
    Nonostante il cambio di panchina con l’arrrivo di Rastelli, la Cremonese non riesce più a ritrovarsi con chiare difficoltà in zona gol. La notizia positiva è il ritorno al gol di Paulinho che segna il momentaneo pareggio contro il Carpi andato in vantaggio sul fnire del primo tempo con Pachonik. Ma non basta perchè Jelenic a 8’ dal 90’ firma il gol vittoria che consente a Castori di essere momentaneamente fuori dalla zona playout per la prima volta in questo campionato.
    Il tabellino

    Cremonese (4-3-1-2):
    Ravaglia; Mogos, Claiton, Terranova, Migliore; Emmers (67′ Piccolo), Castagnetti, Arini (86′ Boultam); Castrovilli (56′ Carretta); Strefezza, Paulinho.
    A disp.: Volpe, Agazzi, Kresic, Croce, Marconi, Greco, Del Fabro, Renzetti.
    All.: Massimo RastelliCarpi (4-4-1-1): Colombi; Pachonik, Sabbione, Poli, Pezzi; Jelenic, Di Noia, Pasciuti, Piscitella (84′ Mbaye); Machach (52′ Arrighini), Mokulu (61′ Buongiorno).
    A disp.: Serraiocco, Piscitelli, Suagher, Frascatore, Ligi, Vano, Romairone, Saric, Wilmots.

    Arbitro: Di Martino di Teramo

    Marcatori: 42’ Pachonik, 24’st Paulinho, 37’st Jelenic

    Espulso: al 13’st Sabbione per gioco scorretto.
    Ammoniti; Di Noia, Machach, Paulinho e Pasciuti.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker