arechi

  • Designazioni arbitrali: Volpi dirigerà Salernitana – Cittadella

    Manuel Volpi della sezione di Arezzo è stato designato a dirigere Salernitana-Cittadella, coadiuvato da Margani e Scarpa, quarto uomo il signor Gino Garofalo di Torre del Greco. Solo tre precedenti tra il fischietto toscano e i granata di cui due in questa stagione: Salernitana  – Chievo 1-1 e Empoli – Salernitana 1-1 e uno lo scorso anno, Salernitana – Crotone terminata 2 a 0 per i calabresi.

    Le designazioni complete

    ASCOLI – EMPOLI
    ROS
    SCHIRRU – GROSSI
    IV: NATILLA

    COSENZA – PERUGIA h. 18.45
    GHERSINI
    LANOTTE – CIPRESSA
    IV: PEZZUTO

    CREMONESE – CHIEVOVERONA
    AYROLDI
    RASPOLLINI – ROSSI C.
    IV: BARONI

    CROTONE – PORDENONE
    ABBATTISTA
    ROSSI L. – FIORE
    IV: COSSO

    V.ENTELLA – PISA
    ILLUZZI
    BERCIGLI – AFFATATO
    IV: D’ASCANIO

    FROSINONE – JUVE STABIA
    MARINI
    BERTI – MACADDINO
    IV: ROBILOTTA

    LIVORNO – SPEZIA
    AMABILE
    SECHI – PERROTTI
    IV: PRONTERA

    SALERNITANA – CITTADELLA
    VOLPI
    MARGANI – SCARPA
    IV: GAROFALO

    TRAPANI – BENEVENTO
    CAMPLONE
    TARDINO – MOKHTAR
    IV: MARANESI

    VENEZIA – PESCARA
    MASSIMI
    AVALOS – DEI GIUDICI
    IV: SOZZA

  • Ventua: “Dobbamo giocare con personalità e determinazione”

    In cofnerenza stampa Ventura fa il punto sulla sitauzione in vista della partita al Del Duca contro l’Ascoli:

    “Dopo la sosta abbiamo avuto un approccio troppo soft, nelle ultime gare c’è stata una crescita di condizione fisica e mentale. Veniamo da una prestazione di spessore e adesso ci attende un piccolo tour de force molto stimolante. La squadra si è allenata bene questa settimana, domani sarà una verifica importante. Andiamo ad Ascoli contro una squadra che lotta per la salvezza e dovremo giocare con personalità e determinazione. Dobbiamo migliorare il rendimento esterno, possiamo fare sicuramente meglio”.

    “Bisogna tenere conto dei tanti impegni ravvicinati, andrà in campo la squadra migliore. Dopo la gara di domani ci attendono cinque gare molto stimolanti che dobbiamo affrontare con grande voglia. Saranno partite che ci diranno se meritiamo i playoff e se siamo competitivi per giocarli. La crescita di questa squadra deve essere sia dal punto di vista tecnico che mentale. Dobbiamo essere consapevoli di quello che dobbiamo fare”.

    (fonte: USsalernitana1919.it)

  • Ventura convoca 21 calciatori per la sfida di Ascoli

    Gian Piero Ventura ha diramato la lista dei convocati per la gara a l Del Duca contro l’Ascoli di Dionigi. Squalificati Aya, Jallow, Lombardi, Maistro e Dziczek, i granata recuperano Gondo e Cicerelli:

    PORTIERI: Micai, Russo, Vannucchi;

    DIFENSORI: Billong, Curcio, Galeotafiore, Heurtaux, Jaroszynski, Karo, Lopez, Migliorini;

    CENTROCAMPISTI: Akpa Akpro, Capezzi, Di Tacchio, Kiyine;

    ATTACCANTI: Cerci, Cicerelli, Djuric, Giannetti, Gondo, Iannone.

  • Fascia celebrativa per Salernitana – Juve Sabia

    Il 14 marzo 1920, la Salernitana giocò la sua prima partita ufficiale sul campo di Piazza D’Armi contro lo Stabia.
    Il match venne sospeso al termine del primo tempo per una pioggia torrenziale e riigiocata l’11 aprile.
    Cento anni dopo, il 15 aprile 2020 la Salernitana – Juve Stabia si ritrovano allo Sadio Arechi (questa volta) nel campionato di Serie B ed ancora una volta il match viene rimandato ma per l’avvento del Covid-19. Si giocherà il 3 luglio e per l’occasione, su iniziativa dell’Associazione Culturale 19 giugno 1919, la Salernitana avrà una fascia da Capitano celebrativa.

  • Ventura: “La vittoria diventa prioritaria”

    Siamo arrivati ad un bivio; le prossime tre partite dei granata diranno se la Salernitana è squadra da playoff oppure no. Il tecnico Ventura in conferenza stampa ha dchiarato che se domani si vince, ad Ascoli si farà una grande partita. Secondo il tecnico genovese, se la partita con il Pisa fosse terminata con una vittoria, con l’Entella era tutta un’altra storia. “La vittoria diventa prioritaria, mentre nella altre era molto importante. Siamo consapevoli che abbiamo lasciato un bel po’ per strada e siamo leggermente in ritardo. Dobbiamo dare delle risposte soprattutto verso noi stessi. Un punto domani sarà poco” – ha detto in modo determnato Ventura. Poi ha parlato di Cicerelli che è guarito ma non ha più di venti minuti di autonomia e quindi non si sa se verrà in panchina. Ha ammonito il gesto di Lombardi nella scorsa partita definendolo una sciocchezza. Anche Djuric non sarà in campo dal primo minuto: “Djuric ha bisogno di recuperare, difficilmente partirà dall’inizio, spero che possa fare una mezzora finale. Lo voglio fresco per Ascoli” . Poi ha continuato dicendo: “Non ho visto demoralizzazione per i due punti persi, ma la convinzione di aver fatto delle ingenuità e la possibilità di andarseli a riprendere. Ventura si esprime anche su Alessio Cerci:“Non lo so se potrà giocare titolare, non so come si schierano loro. Quando è entrato non ha fatto male ma fargli fare 90 minuti oggi è difficile”. E su Dziczek: “Me lo avevano segnalato, ho creduto di fare un favore alla Salernitana e anche alla Lazio. Tra due anni secondo me è un titolare inamovibile in A, mi auguro con la Salernitana”.

  • Magliano lascia la Salernitana

    In casa granata, dopo italo Leo, lascia la Salernitana anche Giuseppe Magliano. Sul suo social ha scritto: “SI È FELICI ANCHE QUANDO SI VA VIA… soprattutto dopo che per ben 9 anni ho avuto l’onore di lavorare nella squadra della mia città di cui sono anche un grandissimo tifoso. Ringrazio tutte le persone incontrate che mi hanno supportato e sopportato in questa esperienza, in particolar modo l’amico Doc Italo Leo a cui devo la mia crescita professionale.
    Gioie immense… Forti emozioni…”.

  • Ufficiale: Leo saluta la Salernitana

    Sul suo facebook, il dottore Italo Leo, ha salutato ufficialmente la squadra granata dopo 13 anni di onorato servizio. Questo il suo post: “Oggi termina, dopo 13 anni la mia avventura con la US Salernitana 1919, volevo ringraziare di vero cuore tutti i miei collaboratori che hanno reso unico e magico questo percorso. Vittorie, sconfitte, lacrime e sudore ma tutto condito dalla passione per la propria squadra e per il proprio lavoro. Un ringraziamento speciale va a tutti i tifosi che in questi anni mi hanno sempre emozionato. Sono e resterò per sempre un tifoso della Salernitana. Ti rincontrerò un giorno…ma non ancora. Non ancora”.

  • Salernitana tra Coda e Marras

    Termina l’avventura di Massimo Coda con la maglia del Benevento. Nel giorno della matematica certezza della Serie A, l’attaccante ex granata non ha rinnovato con la società di Vigorito ed è pronto ad una nuova avventura. Tra le pretendenti c’è il Genoa e non ha nascosto anche tempo fa il suo interesse il Monza di Berlusconi. Il no promosso Vicenza ci sta facendo un pensierino ed anche la Salernitana sta alla finestra in attesa di capire la situazione visto che il principale ostacolo per riportare iin città è rappresentato dai circa 600 mila euro di ingaggio all’anno.

    Dopo l’incredibile decisione del patron del Livorno di non prolungare i contratti a 18 calciatori della rosa, si è scatenato l’interesse di molti club per i calciatori amaranto e uno su tutti è l’attaccante Manuel Marras che ha al suo attivo quest’anno 8 gol e 6 assist in 26 presenze.

    La Salernitana, come anche anticipato qualche tempo fa, non si distrae neanche dall’interese per Emanuele Valeri, terzion del Cesena, classe ’98 che ha anche dato la sua disponibilità. Quest’anno per lui nel girone B di Serie C, 21 presenze e 2 reti.

    Il nome nuovo sembra essere il difensore classe ’99 di proprietà della Fiorentina Luca Ranieri. Due presenze con la Nazionale italiana Under 21, Ranieri milita nell’Ascoli e può giocare sia da difensore sinistro che da difensore centrale.

    In caa granata si parla anche di aggregare alla prima squadra Gioacchino Galeotafiore, Francesco Milani e Carmine Iannone. I tre sono ancora senza contratto professionistico (contratto di addestramento tecnico) e ci sarà tempo fino a settembre per capire se poter effettuare questa operazione.

  • Maglia celebrativa “Macte Animo” in vendita allo Store granata

    Sul suo sito ufficiale, “L’U.S. Salernitana 1919 è lieta di annunciare che a partire da giovedì 2 luglio saranno disponibili presso l’Official Store in Piazza Caduti Civili di Guerra le maglie celebrative riportante la scritta “Macte Animo” per omaggiare i 101 anni del club granata e il ritorno in campo a seguito dell’emergenza Covid-19.

    I primi 19 tifosi che accorreranno allo Store avranno inoltre la possibilità di acquistare le maglie indossate dai calciatori granata in occasione della gara Salernitana – Pisa.

    Si ricorda infine che sono ancora disponibili le nuove bandiere ufficiali granata per colorare gli spalti dello Stadio “Arechi” in questa fase della ripartenza del campionato a porte chiuse.

    Le bandiere acquistate saranno apposte sui sediolini dello Stadio “Arechi” in occasione delle gare interne di campionato e alla riapertura al pubblico degli stadi saranno riconsegnate autografate dai calciatori.

  • Serie B: Spezia e Cittadella fanno sul serio

    Il Benevento non e’ ancora in Serie A. La squadra allenata da Filippo Inzaghi, nella trentesima giornata del campionato cadetto, non va oltre lo 0-0 in casa dell’Empoli e deve rinviare di qualche giorno la propria festa promozione in virtu’ della vittoria dello Spezia a Verona contro il Chievo. Partita molto bloccata con l’Empoli che prova a ribattere colpo su colpo ma le occasioni latitano e il match si incanala sullo 0-0 finale nonostante l’occasione capitata ad Improta nei minuti conclusivi. Sanniti rallentano dopo sette vittorie di fila.
    Al secondo posto rimane il Crotone che non va oltre lo 0-0 sul
    campo del Perugia, ma e’ tanto il rammarico per i calabresi visto
    che i padroni di casa hanno giocato in dieci sin dal 25′ per l’espulsione diretta di Di Chiara. Curi ancora tabù per il Crotone mai vittorioso da stasera su 7 precedenti. 4 i pareggi, 3 i successi biancorossi.

    Cinquantuno i punti del Crotone, solo uno in piu’ dello Spezia che in pochi minuti ribalta il Chievo al Bentegodi di Verona e si regala una notte all’inseguimento della Serie A. I liguri rispondono alla rete di Segre grazie alla tripletta di Galabinov arrivata totalmente nella ripresa con il rigore dell’1-2. Per lui prima tripletta italiana e 96 reti assolute con team italiani, ora vede quota 100.
    Continua il momento no del Frosinone: i ragazzi di Alessandro
    Nesta perdono in casa contro il Cittadella per 0-2 e scivolano
    addirittura al quinto posto. Vittoria pesantissima per gli ospiti
    che volano sulle ali dell’entusiasmo con le reti di Iori, alla sua settima rete, e Luppi a cavallo tra il primo tempo e l’inizio del secondo. Prima vittoria dei veneti nella storia in Ciociaria.

    Vittoria fondamentale per il Pisa, all’Arena Garibaldi il Pescara viene sconfitto per 2-1 in un match al cardiopalma: prima la rete di Belli poi la magia di Clemenza all’89’, ma e’ Soddimo al 95′ a far impazzire di gioia la squadra toscana che probabilmente si allontana in maniera definitiva dalle zona basse della classifica. Salgono a 18 i giocatori toscani in gol almeno una volta nella B 2019/20, cooperativa del gol cadetta.
    Si avvicina alla zona play-off l’Entella che vince lo scontro diretto con la Salernitana, decide un gol di Mazzitelli al 50′. In fondo alla classifica successo importante per il Venezia che supera di misura l’Ascoli per 2-1 e si toglie dalla zona retrocessione: segnano i bomber: Aramu (9a rete in stagione) e Firenze i marcatori, nel mezzo il pareggio momentaneo di Scamacca (8a rete). Continua l’ottimo momento del Cosenza che espugna Cremona per 0-2, trova il secondo successo di fila e si porta a soli due punti dalla zona play-out: Riviere che firma il raddoppio si conferma capocannoniere stagionale dei calabresi salendo ad 8 reti. Indomito il Livorno: i toscani vincono una partita pazza contro la Juve Stabia per 2-3 con il tocco vincente di Bonen allo scadere e tengono vive le speranze di una salvezza che sembra avere dell’impossibile.

    Articolo da: legab.it

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker