beretta

  • Serie B: Beretta in ospedale, TAC negativa

    Ancora protagonista di uno scontro l’attaccante dell’Ascoli Giacomo Beretta. A 9′ dalla fine del match uno scontro duro con il foggiano Ranieri ha creato momenti di tensione. Il numero 21 banconero è stato trasportato fuori dal terreno di gioco sostituito da Cavion e ha trascorso la nottata all’Ospedale Mazzoni di Ascoli e dovrà svolgere nuovi accertamenti a seguito del trauma commotivo riportato per il colpo ricevuto. La tac ha dato esito negativo, per l’attaccante sono in programma altri esami ed è molto difficile che possa partire per la trasferta di Carpi sabato pomeriggio. Ricordiamo il fortuito scontro di gioco tra Manuel Scavone e Giacomo Beretta, in occasione di Lecce-Ascoli dello scorso primo febbraio che  aveva tenuto con il fiato sospeso tutto il calcio italiano. Grandi momenti di paura, il rinvio del match e poi i primi segnali di speranza con il giocatore leccese dichiarato fuori pericolo e ora in fase di recupero.

  • Scavone oggi sarà dimesso dal Fazzi

    Nella giornata di oggi, Manuel Scavone potrebbe lasciare l’ospedale Vito Fazzi dove è ricoverato nel post trauma di venerdi scorso. Ieri mattina Giacomo Beretta ha fatto visita a Manuel per assicurarsi che tutto è andato per il meglio. I due sono stati compagni di squadra alla Pro Vercelli.

    Scavone salvato da Mancosu e Ciciretti

    Secondo quanto detto da un articolo di SKY, Scavone è stato salvato dal pronto intervento di alcuni calciatori in campo, su tutti quello di Amato Ciciretti e Marco Mancosu che tempestivamente lo hanno aiutato ad estrarre la lingua salvandogli praticamente la vita. Il battito cardiaco del calciatore era sceso addirittura a 20, fondamentale in questo caso è stato il massaggio cardiaco eseguito dallo staff sanitario che non ha fatto uso del defibrillatore in quanto il calciatore non ha subito nessun arresto cardiaco. Scavone ha ripreso conoscenza prima di lasciare il campo trasportato da un’ambulanza, entrata sul terreno di gioco dopo circa tre minuti dall’incidente grazie al varco aperto da alcuni calciatori del Lecce tra i cartelloni pubblicitari. Trasportato in ospedale, Scavone è stato dichiarato fuori pericolo. Le diverse TAC  (cranio, cervicale e torace) hanno fortunatamente dato tutte esito negativo e il ragazzo è stato dichiarato fuori pericolo. I medici hanno riscontrato un forte trauma commotivo con momentanea perdita di coscienza. Poichè il paziente ha perso conoscenza, i medici del Pronto Soccorso, d’intesa con il neurochirurgo di turno, hanno deciso il ricovero precauzionale in Neurochirugia per 24 ore.

     

  • Lecce – Ascoli sopsesa: Scavone perde i sensi

    Ventiduesima giornata di campionato, l’anticipo del venerdi sera è Lecce – Ascoli. Parte la gara, l’Ascoli batte la palla al centro, lancio lungo e Beretta nel tentativo di prendere la palla si scontra con Scavone che va giù a terra e perde i sensi. Sono passati solo 6 secondi. Uno scontro fortuito dove le tempie dei due calciatori entrano in contatto. Paura, tensione, i volti dei calciatori in campo sono increduli; arriva anche il defibrillatore ma fortunatamente non serve. L’ambulanza, posizionata dietro una delle due porte raggiunge a gran velocità il terreno di gioco. Circa dieci minuti di silenzio e di terrore calano su un Via del Mare che segue ammutolito il corso degli eventi. Dieci minuti interminabili, sino a quando lo speaker dello stadio annuncia che Manuel Scavone è cosciente. Un applauso liberatorio si leva dagli spalti, è tutto finito. La partita viene rinviata

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker