bucchi

  • I convocati del Benevento

    Al termine dell’odierna seduta di rifinitura, il tecnico Cristian Bucchi ha diramato l’elenco dei 25 calciatori convocati per la gara di domani 8 febbraio, ore 21:00, presso lo stadio “Arechi”, contro la Salernitana:

     

    PORTIERI: 12 Montipò, 22 Gori, 32 Zagari;


    DIFENSORI: 7 Di Chiara, 11 Maggio, 18 Gyamfi, 3 Letizia, 5 Antei, 15 Costa, 14 Volta, 13 Tuia, 35 Caldirola;


    CENTROCAMPISTI: 25 Bandinelli, 4 Del Pinto, 8 Tello, 10 Viola, 34 Crisetig, 21 Goddard;


    ATTACCANTI: 9 Coda, 16 Improta, 19 R. Insigne, 17 Buonaiuto, 27 F. Ricci, 33 Armenteros, 29 Asencio.

     

    (fonte: beneventocalcio.club)

  • Primo scontro da tecnici tra Gregucci e Bucchi

    Primo confronto tecnico in partite ufficiali tra Angelo Gregucci e Cristian Bucchi. Il tecnico granata affronta per la quarta volta il Benevento in partite ufficiali: il bilancio dei 3 precedenti vede 2 vittorie dell’attuale dell’ex vice di Mancini ed 1 successo del Benevento, senza pareggi, con sanniti sempre in gol nei 270’ presi in esame (3 marcature totali). Cristian Bucchi, da coach, affronta per la quinta volta in partite ufficiali la Salernitana: il bilancio dei 4 precedenti è di 2 successi dell’attuale allenatore del Benevento, 1 pareggio ed 1 vittoria granata. In queste 4 partite le squadre di Bucchi hanno sempre segnato, 9 gol complessivi

  • Conferenza stampa di Bucchi: “Sarà un incontro molto fisico ed una partita particolare ma non determinante”

    Conferenza stampa al Vigorito per Bucchi in attesa del derby tra Salernitana e Benevento; queste le sue parole: “Mi aspetto una partita bella. Si affronteranno due squadre forti. La Salernitana ha completato il proprio organico con degli innesti mirati e di qualità. Sono molto fisici, quindi mi aspetto questa impronta della gara. Dovremmo essere intensi nelle nostre giocate, la qualità può determinare tutto. Sarà un incontro bellissimo. Dovremmo avere un atteggiamento diverso perché la Salernitana partirà fortissimo. Siamo due squadre molto diverse, ma con qualche elmento in comune. La differenza sta nella qualità dei calciatori. Loro sfruttano bene le ripartenze perché hanno gamba, quindi preferiscono stare bassi per sfruttarli. Dovremmo essere bravi a muovere la palla e a imporre il nostro gioco. E’ sempre una partita particolare ma non determinante se non c’è continuità. Dobbiamo essere bravi ad affrontare questa partita con la giusta serenità. La Salernitana ha degli elementi importanti che possono essere detemrinanti: Jallow dà pochissimi riferimenti. Anderson è bravissimo tecnicamente nel farsi trovare tra le linee, essendo il loro regista offensivo. Dobbiamo limitarli il più possibile: mi aspetto un match insidioso ma che è nelle nostre corde”.

  • Serie B: il Benevento cala il tris e supera il Crotone

    Nel posticipo che chiude la diciassettesima di campionato, il Benevento al Vigorito non fa sconti e cala il tris nei confronti del Crotone di Oddo. Il risultato si sblocca al 9′ con Insigne che su passaggio di Letizia, irrompe in area e di sinistro supera Cordaz. Lo stesso calciatore fratello del più famoso Lorenzo, al 58′ si procura un calcio di rigore su atterramento di Sampirisi. Sul discheto va il solito Coda che non sbaglia. Gran gol verso la fine della gara di Buonaiuto che in dribbling supera due avversari, fa partire un missile terra-aria dai 25 metri dove l’estermo difensore calabrese non può nulla. La partita finisce 3-0 con le streghe in zona Playoff e con Oddo che non riesce a trovare la quadratura e colleziona la quinta sconfitta in sei partite e con solo +1 dalla zona retrocessione.

    Il tabellino
    Benevento (3-5-2): Montipò; Volta, Antei, Di Chiara; Letizia, Tello, Del Pinto, Buonaiuto (86′ Sanogo), Improta; Insigne (73′ Ricci), Coda (78′ Asencio). All.: Bucchi

    Crotone (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Sampirisi, Golemic, Martella; Rohden (45′ Aristoteles (63′ Simy)), Zanellato, Barberis; Stoian (45′ Nalini), Budimir, Firenze. All.: Oddo

    Arbitro: Giua di Olbia
    Marcatori: 9′ Insigne (B), 58 rig. Coda (B), 82′ Buonaiuto (B)
    Ammoniti: 21′ Zanellato (C), 44′ Stoian (C), 52′ Martella (C), 72′ Golemic (C), 89′ Montipò (B)

  • Verona sbanca Benevento e si rilancia in classifica

    Gran colpo del Verona in trasferta che salva la panchina di Grosso e mette la freccia sul Benevento. Basta un gol di Matos ma cosa ha fatto Coda!
    La prima azione della partita la regala Tello con un gran tiro che va sull’esterno della rete. Al 21′ poteva già essere in vantaggio il Verona con Matos che sulla destra mette la palla in mezzo, Di Carmine doveva solo spingerlo in porta ed invece clamorosamente la mette fuori. Esce fuori il Benevento e tre minuti dopo è Coda a rendersi pericoloso con un diagonale che va di poco al lato. Al 33′ Bandinelli dal limite dell’area va vicino al gol con un gran tiro ma Silvestri si trasforma in Superman e vola a salvare la sua porta. Nella ripresa Lee si rende subito pericoloso ma il suo tiro sibila il palo. Al 49′ la prima svolta del match con Costa che, già ammonito, mette giù Zacccagni ed il Benevento resta in 10. Probabilmente la situazione da maggior fiducia alla squadra di Grosso che prende fiducia e al 50′ Lee si rende pericoloso, Montipò respinge il suo tiro in malomodo, tap-in di Di Carmine ma ancora Montipò che con una prodezza salva il risultato ma la palla va a matos che la mette in porta e li Montipò non può nulla. Al 54′ mani di lee in area e calcio di rigore per il Benevento. Coda prova a batterla con un cucchiaio alla Totti e la palla termina dolcemente tra le braccia di Silvestri che ringrazia.  ancora il Verona con Crescenzi ed ancora Montipò salva il Benevento. all’ 83′ espulsione di Balkovec, il verona è in 10 ma non basta per i giallorossi che non riescono a pareggiarla.

    Il tabellino

    Benevento (3-5-2): Montipò; Volta, Billong, Costa; Improta, Tello, Bandinelli, Buonaiuto (78′ Ricci), Di Chiara (30′ Gyamfi); Asencio (56′ Letizia), Coda. All.: Bucchi.

    Verona (4-3-3): Silvestri; Crescenzi, Dawidowicz, Marrone, Balkovec; Zaccagni, Danzi (79′ Laribi), Gustafson; Matos (78′ Ragusa), Di Carmine, Lee (86′ Empereur). All. Grosso.

    Arbitro: Piccinini di Forlì
    Marcatore: 50′ Matos
    Espulsi: 49′ Costa (B), 85′ Balkovec (V) per doppia ammonizione
    Ammoniti: 26′ Volta (B), 44′ Matos (V), 50′ Montipò (B), 61′ Crescenzi (V), 72′ Danzi (V)
    Note: al 55′ Coda (B) ha fallito un calcio di rigore

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker