castiglia

  • Scusate il ritardo: Minala a Salerno per la terza volta

    A volte ritornano. Nel suo caso, però, non è una novità. Joseph Minala e la Salernitana: siamo al terzo atto di una storia di mercato che va avanti da tre stagioni. Nel gennaio 2017 il primo approdo in granata, in prestito dalla Lazio, poi, nell’estate successiva, arrivò il bis. Minala, al termine dello scorso campionato, tornò alla Lazio in quanto il regolamento vietava un terzo prestito alla stessa società ed anche perchè aveva il desiderio di cimentarsi su altri palcoscenici. Rimasto ai margini della rosa di Simone Inzaghi, al centrocampista del Camerun era venuta un po’ di nostalgia di Salerno. Lo scorso 23 dicembre era in tribuna e come spettatore d’eccezione vide tornare a vincere i suoi compagni grazie al gol di Vitale che stese il Foggia a tempo scaduto. Rimasto nei cuori dei tifosi granata per il gol dell’epica rimonta al Partenio, Minala è tornato nei radar della Salernitana che è riuscita a superare la concorrenza della Cremonese. Claudio Lotito lo ha spinto verso Salerno, dopo che il ds Fabiani aveva avviato la trattativa con gli agenti del calciatore nelle scorse settimane. Minala arriverà a titolo definitivo, forte di un contratto fino al 2021 con la Lazio che la Salernitana si accollerà e che potrebbe anche allungare di un anno. Classe ’96, non dovrà essere inserito in lista in quanto ancora in possesso dello status di under. La Cremonese potrebbe ora dirottare le sue attenzioni su Castiglia, che la Salernitana vorrebbe cedere. In uscita anche Palumbo ed Odjer. Su Perticone c’è il Pisa, mentre Mazzarani sta valutando alcune proposte. Tutto fermo per quanto riguarda l’attacco, reparto che solo nelle ultimissime battute di mercato potrebbe essere interessato da cambiamenti. Sul fronte cessioni, la Salernitana valuta ancora il destino di Casasola, che piace anche alla Cremonese (che ha offerto il terzino sinistro Renzetti e che potrebbe privarsi di Montalto), mentre per la fascia sinistra il casting resta aperto.

  • Castiglia e Bocalon ai microfoni di Dazn

    Luca Castiglia alla fine del primo tempo è stato intervistato da Silver Mele: “Si sapeva che lo Spezia veniva qui per giocarsela e per fare i 3 punti, stiamo tenendo bene e dobbiamo migliorare nel gioco. Speriamo di vincere la partita perché per noi è fondamentale. Siamo stati bravi a sbloccarla quasi subito e dobbiamo esser bravi a sfruttare il vantaggio numerico”.

    Riccardo Bocalon A fine gara ha analizzato la partita: “Sicuramente una partita difficile, l’abbiamo sbloccata subito e forse qualcosa potevamo fare di più sulla gestione della palla, quando loro sono rimasi in dieci. Ci teniamo stretti questa vittoria contro una squadra che lotterà per stare in alto. L’Arechi è il nostro dodicesimo uomo merito a loro che ci danno quella spinta in più”.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker