contestazione

  • La Lega B presenta la Salernitana: si scatena la contestazione contro la società granata

    La lega B, sul proprio sito ufficiale e allegata pagina Facebook, ha organizzato un tour nazionale per presentare le società che parteciperanno al prossimo cmapionato cadetto. E’ arrivato il turno della Salernitana e i commenti sulla pagina social della Lega sono stati centinaia e tutti o quasi, con un unico comun denominatore. “via i romani da Salerno” e il no alla multiproprietà, ma anche l’hastag #liberatelasalernitana è tra i più popolari. Una protesta simile era accaduta anche lo scorso 9 settembre durante la presentazione dei calendari per la nuova stagione sportiva.

  • Incontro della tifoseria al Centro Sociale per delineare la strategia da seguire contro la proprietà

    Sono passate circa due ore di colloquio, al Centro Sociale di Salerno tra i gruppi della tifoseria granata in cerca di un fronte comune. Prmotore della riunione è stato il Centro di Coordinamento Salernitana Clubs capitanato da Riccardo Santoro. Delegati di tuti i clubs di Salerno, provincia e anche fuori regione (c’erano anche rappresentanti dei club di Bologna, Roma, Reggio Emilia e Milano), per un totnale di circa 150 persone a dibattito per trovare un unico comune denominatore che alla fine è stato individuato nel “no alla multiproprietà”. Come ha anticipato Salernitananews.it, nelle decisioni finali non sarebbero venuti fuori un programma da seguire o una manifestazione da organizzare. Ci sarebbe stato solo uno scambio di opinioni e con la promessa di rivedersi in una nuova riunone per stilare un programma comune da seguire con alla base la non accettazione della multiproprietà e la protesta contro Lotito, Mezzaroma e Fabiani che nel frattempo continuerà in piena libertà da parte dei vari gruppi. Altra nota è l’abbandono della sala da aprt di una parte della tifoseria per una diversità di veduta e la sicurezza che a breve la tifoseria potrebbe uscire con uno striscione unico da affiggere a Salerno e provincia. La contestazione riguarderà sia la multiproprietà che i co-patron Claudio Lotito e Marco Mezzaroma e il ds Fabiani ai quali la tifoseria chiederà di andare via. Intanto ad oggi la proprietà resta in silenzio e neanche la presentazione di Castori è stata fatta più.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker