cremonese

  • Rastelli: “A Salerno il pubblico fa la differenza”

    In sala stampa Massimo Rastelli fa i complimenti alla Salernitana: “La Salernitana è una squadra da Playoff, molto fisica e ottima qualità e il pubblico fa la differenza”. L’ex tecnico dell’Avellino è in una situazione precaria per quanto riguarda la continuazione dell’avventura sulla panchina della Cremonese: Lavoriamo con serietà ma siamo schiavi dei risultati”. Soddisfatto della sua squadra nel primo tempo, non ha visto una Cremonese rinunciataria o con la paura in campo ed è mancata l’incisività sotto porta. Partita equilibrata secondo il mister, fino all’episodio del calcio d’angolo dove Minala ha segnato, perchè da li la partita si è messa tutta a favore della Salernitana.
  • Serie B: crolla il Palermo a Crotone, pareggia il Brescia, vincono Benevento e Lecce

    Non sono mancate le sorprese nel turno infrasettimanale di Serie B. Clamorosa la sconfitta del Palermo a Crotone, 3-0. Non ha brillato neanche la capolista Brescia che non è andata oltre l’1-1 a Padova. Chi sorride è il Lecce di Liverani: i pugliesi hanno battuto 2-1 il Verona nel big-match di giornata. In zona play-off vittorie importanti per Salernitana e Cosenza. Dietro, il Foggia riprende l’Ascoli al 95′.

    PADOVA-BRESCIA 1-1
     — La grande sorpresa di giornata è a Padova, dove finisce in parità la sfida testa-coda tra i veneti e il Brescia. Un gol di Ndoj salva la squadra di Corini a Padova dopo il vantaggio dei padroni di casa firmato da un bel colpo di testa di Mazzocco.

    CROTONE-PALERMO 3-0
     — Nella sfida dello Scida altro risultato inaspettato con i calabresi che vincono con un rotondo 3-0, padroni di casa avanti alla mezz’ora con Rhoden, abile a insaccare dopo il palo colpito da Simy. A 11′ dalla fine arriva anche il colpo del k.o. per i rosanero, con Mraz. Nel finale c’è anche il 3-0 dei calabresi con Simy che non sbaglia dal dischetto. Il Brescia va a +4 sul Benevento, ora secondo dopo la vittoria pomeridiana contro il Pescara. Gli uomini di Stellone, invece, mancano la possibilità di accorciare sulla vetta, restando terzi a -3.
    LECCE-VERONA 2-1 — Soffre solo nel finale il Lecce che aggancia il Pescara al quarto posto. Giallorossi in vantaggio al 34′ con il solito La Mantia. Nella ripresa Lucioni raddoppia di testa al 53′. In pieno recupero la riapre Laribi ma non basta ai veneti per trovare il pareggio.

    SALERNITANA-CREMONESE 2-0
     — In zona play-off spicca la vittoria della Salernitana sulla Cremonese grazie alle reti di Minala e Jallow.

    COSENZA-CARPI 1-0
     — Un gol di tutino decide Cosenza-Carpi, complice anche l’errore dal dischetto nel finale di Marsura che si fa ipnotizzare da Perina.

    ASCOLI-FOGGIA 2-2
     — Pari e spettacolo nella sfida salvezza tra Ascoli e Foggia: finisce 2-2. Botta e risposta al Del Duca nel primo tempo: al 12′ Rosseti porta avanti gli uomini di Vivarini, ma passano appena 20 minuti e arriva la risposta dei pugliesi con Deli. Prima dell’intervallo magia di Ninkovic su punizione. Al 5′ di recupero Kragl trova il 2-2. Domani, chiuderanno la giornata Venezia-Perugia (alle 19) e Spezia-Livorno (alle 21).

    BENEVENTO-PESCARA 2-1
     — Benevento ufficialmente secondo dopo la vittoria sui biancazzurri di Pillon. Coda sbaglia un rigore, poi segna e colpisce un palo. Il Benevento impreca contro la sorte per il solito gol di Mancuso, ma alla fine i campani la spuntano con Volta all’87’.
    (fonte: gazzetta.it)
  • Mazzaroma vuole la continuità dei risultati

    “Sono contento della vittoria e ringrazio i tifosi che ci hanno sostenuto anche stasera” – queste le parole di Marco Mezzaroma a fine gara in sala stampa che parla anche di una buona continuità nelle ultime prestazioni della squadra alla quale ora è da aggiungere anche la continuità dei risultati. Una Salernitana, secondo il co-patron granata abile a sfruttare le palle inattive e che più va avanti e più ha maggiore fiducia e consapevolezza dei propri mezzi. Ha concluso: “Stiamo lavorando in maniera decisa per festeggiare al meglio il centenario della Salernitana”.

  • Con due gol la Salernitana vince contro la Cremonese

    Partita valida per la ventiseiesima giornata del Campionato di Serie B. Decimo posto in classifica per i granata di Gregucci che si ritrovano a dover dimenticare la sconfitta subita a Verona mentre la Cremonese, tredicesima in classifica a 27 punti, contro i 31 della Salernitana, è reduce dalla sconfitta contro l’Ascoli in casa.  Non una bella partita ma la Salernitana riesce ad essere pratica e a portare a casa i tre punti come da obiettivo prefissato.
    I granata scendono in campo con un 3-4-1-2 con Micai; Pucino, Migliorini, Mantovani; D. Anderson, Minala, Di Tacchio, Lopez; A. Anderson; Calaiò, Jallow. A disposizione: Vannucchi, Lazzari, Gigliotti, Schiavi, Memolla, Marino, Odjer, Mazzarani, Orlando, Djuric. La Cremonese risponde con un classico 4-4-2 con Agazzi; Mogos, Caracciolo, Claiton, Renzetti; Emmers, Del Fabro, Arini, Soddimo; Strizzolo, Piccolo. A disposizione di Rastelli: Ravaglia, Volpe, Del Fabro, Rondanini, Renzetti, Boultam, Croce, Emmers, Mbaye, Carretta.  L’arbitro della gara è Illuzzi di Molfetta. 6601 i paganti all’Arechi.

    Nel primo tempo la Salernitana prova a fare la partita. Al 10’ i granata provano a scardinare la difesa avversaria ma il tiro-cross di Lopez viene messo in angolo. Al 16’ ci prova ancora Lopez e due minuti dopo è Mogos ad impegnare Micai senza problemi. Al 23’ Caracciolo spara alto sopra la traversa. Sull’azione successiva è Calaiò a provarci ma il suo rasoterra è fuori. Al 33’ è D. Anderson che ci prova ma sbaglia la conclusione. Al 34’ è Minala che tira da fuori ma la palla è sopra la traversa. Dopo un minuto di recupero le due squadre vanno negli spogliatoi.

    Nella ripresa è della Cremonese la prima azione pericolosa con una punizione da fuori area al 6’ ma la palla viene bloccata da Micai. Ammonito Piccolo, un minuto dopo è Jallow, servito da Anderson, che tira e non centra la porta. Al 12’ è Calaiò su calcio d’angolo che impegna Agazzi in una facile parata. Al 15’ si fa male Strizzolo e viene sostituito da Carretta. Al 16’ Anderson verticalizza in modo perfetto per Jallow ma è bravissimo Agazzi a ribattere il suo tiro in uscita. Sul successivo calcio d’angolo è Minala che mette la palla dentro per l’1-0 granata. Dopo un’azione pericolosa della Cremonese con Carretta al 21’ arriva il secondo gol granata con un assist splendido di Di Tacchio per Jallow che dopo uno stop al volo la mette dentro. Al 26’ entra Strefezza ed esce Del Fabro. Al 31’ la Cremonese potrebbe riaprire il match ma su cross di Caracciolo Carretta mette alto sulla traversa. Al 33’ entra Croce per Emmers e un minuto dopo ancora Carretta ci prova ma il tiro è ancora alto. Al 37’ esce Jallow per Djuric ma è ancora Minala che prova a girare la palla in porta al 38’, ma la palla va sul fondo. Al 42’ entra Mazzarani per Di Tacchio ma dopo 5 minuti di recupero, al coro della Siberiano “Lotito è…” l’arbitro da il triplice fischio che mette fine alla gara.

    Il tabellino

    SALERNITANA (3-4-1-2): Micai; Pucino, Migliorini, Mantovani; D. Anderson, Minala, Di Tacchio (43’ st Mazzarani), Lopez; A. Anderson; Calaiò (31’ st Odjer), Jallow (38’ st Djuric). A disp. Vannucchi, Lazzari, Gigliotti, Marino, Memolla, Schiavi, Orlando. All. Angelo Gregucci.

    CREMONESE (3-5-1-1): Agazzi; Del Fabro(26’ st Strefezza), Claiton, Caracciolo; Mogos, Emmers (33’ st Croce), Arini, Soddimo, Renzetti; Piccolo; Strizzolo (15’ st Carretta). A disp. Ravaglia, Volpe, Rondanini, Migliore, Castagnetti, Boultam, Mbaye. All: Massimo Rastelli.

    ARBITRO: Sig. Lorenzo Illuzzi di Molfetta (Rossi/Bercigli) IV uomo: Fourneau

    Marcatori:
    16’ st Minala, 23’ st Jallow (S);
    Ammoniti: Calaiò, A. Anderson, Odjer (S), Strizzolo, Piccolo, Soddimo (C);
    Angoli: 10-4;
    Recupero: 1’ pt, 5′ st ;
    Spettatori: 6601 di cui 39 da Cremona.

  • Minala:”All’Arechi è importante vincere. Questa è casa nostra”

    Joseph Mnala a fine gara ai microfoni di DAZN: “Era importante segnare e l’importante è portare i tre punti a casa. Sono contnto che il mister ha fiducia in me; in settimana faccio il possibile per dare il contributo alla squadra. Ho ritrovato una Salernitana ambiziosa, abbiamo un centenario quest’anno ed è importante centrare l’obiettivo dei Playoff e abbiamo i mezzi per farlo. All’arechi è molto importante vincere, questa è casa nostra è da tempo che mancava la vittoria e mi dispiaceva per la gente perchè la maglia che mettiamo non è la nostra è come se vai a casa edi qualcuno e sei ospite e ti accolgono e ti danno tutto ma bisogna solo portare i punti a casa. La tifoseria per noi è molto importante, questa non è una piazza che merita questa categoria, noi ce la metteremo tutta e speriamo di far bene”.

  • Jallow: “E’ importante vincere per entrare nei Playoff”

    Al microfono di Francesco Puma di DAZN, Lamin Jallow analizza la prima frazione di gara. Per l’attaccante granata, la Salernitana ha giocato meglio della Cremonese nei primi 45 minuti: “Nel secondo tempo dobbiamo vincere questa partita per entrae nei play off, per noi è molto importante. Con Calaiò mi trovo molto bene,ha molta esperienza e per me è molto importante” – ha poi dichiarato.

  • Salernitana – Cremonese: le formazioni ufficiali

    Le formazioni ufficiali di Salernitana – Cremonese

  • Arechi: sono 21 i convocati della Cremonese; c’è Strizzolo, out Castrovilli, Longo e Terranova

    Sono 21 i convocati da Massimo Rastelli per la sfida contro la Salernitana.
    Calciatori non convocati: Castrovilli (rottura menisco esterno), Longo (trauma distrattivo all’anca), Montalto (squalificato), Radunovic (lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio destro), Terranova (squalificato).

     

    Portieri: Agazzi, Ravaglia, Volpe

    Difensori: Caracciolo, Claiton, Del Fabro, Migliore, Mogos, Renzetti, Rondanini

    Centrocampisti: Arini, Boultam, Castagnetti, Croce, Emmers, Mbaye, Soddimo, Strefezza

    Attaccanti: Carretta, Piccolo, Strizzolo

  • Salernitana – Cremonese: arbitra Illuzzi di Molfetta

    Salernitana – Cremonese sarà diretta da Lorenzo Illuzzi di Molfetta. Gli assistenti saranno Luigi Rossi (sez. Rovigo) e Filippo Bercigli (sez. Valdarno). IV uomo: Francesco Fourneau (sez. Roma 1). Ben dodici precedenti tra il fischietto pugliese e i granata con un bilancio di tre vittorie granata, quattro pareggi e quattro sconfitte. Il primo incrocio risale al campionato 2012-2013 di Seconda Divisione  con il pareggio per 1-1 tra Apriia e Salernitana. Nel campionato 2013 – 2014 è la volt di Salernitana – Benevento 2-1 e la sconfitta di Prato per 3-2. Successivamente diresse Cosena – Salernitana 0-0 e nel 2015-2016 l’amichevole di Bari e Modena – Salernitana 2-0. Nel 2016-2017 è la volta della vittoria sull’Alessandria in Coppa Italia  della sconftta a Brescia per 2-0, del 2-1 contro l’Ascoli e della sconfitta per 2-1 all’Arechi contro il Carpi. Quest’anno ha diretto l’1-1 contro l’Ascoli.

    Dal sito trasfertmarkt la tabella con gli incontri diretti da Illuzzi quest’anno:

    COPPA ITALIA
    Giornata Data Squadra casa Squadra ospite Risultato        
    2° Turno 05/ago/2018 Foggia Calcio Calcio Catania 1:3
    4° Turno 05/dic/2018 Novara Calcio AC Pisa 1909 3:2
    SERIE B
    Giornata Data Squadra casa Squadra ospite Risultato        
    2 01/set/2018 Carpi FC 1909 AS Cittadella 0:1
    5 25/set/2018 US Salernitana 1919 Ascoli Calcio 1:1
    8 20/ott/2018 AS Cittadella Brescia Calcio
    11 03/nov/2018 US Città di Palermo Cosenza Calcio 2:1
    14 01/dic/2018 Ascoli Calcio Spezia Calcio 3:1
    18 27/dic/2018 Calcio Padova Benevento Calcio 0:1
    23 09/feb/2019 Brescia Calcio Carpi FC 1909 3:1
  • Salernitana -Cremonese: i grigiorossi non vanno in gol da 380 minuti e non hanno mai vinto in trasferta

    La Cremonese è l’unica squadra del campionato ancora senza successi esterni. Il bilancio dei
    grigiorossi fuori casa è di 5 pareggi e 6 sconfitte, con l’ ultima vittoria che risale al 4 novembre
    2017 quando vinse 3 -2 a Foggia. Da quel giorno solo 15 pareggi e 10 sconfitte nelle 25 trasferte ufficiali disputate. Inoltre i grigiorossi nell’anno solare in corso non hanno ancora segnato un solo gol fuori casa per un totale di 282′ senza reti;  l’ultima rete esterna porta il nome di Piccolo al 78’ di Brescia-Cremonese 3-2 del 26 dicembre scorso, 282’. Inoltre sono 380′ che la Cremo non segna proprio in campionato, ovvero dal 70′ di Cremonese-Palermo 2-0 dello scorso 26 gennaio, dove l’ultimo gol in serie B porta la firma di Migliore. Inoltre la società lombarda è la formazione fair-play della serie B 2018/19 con sole 39 ammonizioni subite in 25
    giornate. Tra le altre curiosità si aspetta ancora la presenza di Bernardini in campo per far si che il difnsore granata tagli le 200 presenze in Serie B collezionate con le maglie di Livorno e Salernitana. L’esordio è datato 11 settembre 2010, Vicenza-Livorno 0-0.

    Gregucci vs Rastelli

    Primo confronto in partite ufficiali tra i due allenatori, Angelo Gregucci e Massimo Rastelli. Quarto confronto in partite ufficiali tra Angelo Gregucci e la Cremonese. Nei 3 precedenti solo vittorie casalinghe, 1
    per il mister granata, 2 per i grigiorossi. Massimo Rastelli sempre vittorioso nei 2 precedenti ufficiali, da tecnico, contro la Salernitana, nel doppio confronto di serie B 2015/16, quando allenava il Cagliari.

     

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker