del duca

  • Padella: “La Salernitana ci ha messi in difficoltà sulla fisicità e sui calci d’angolo”

    In sala stampa il capitano dell’Ascoli Padella dice la sua su questa gara: “Siamo delusi, amareggiati e incazzati, da capitano ci metto la faccia, oggi avremmo voluto ottenere i tre punti per i nostri tifosi, eravamo partiti forte, ma poi abbiamo perso tanti contrasti a centrocampo” – visibilmente deluso dalla gara, per lui l’Ascoli non ha fatto un primo tempo come ci si aspettava, la Salernitana l’ha messa sulla fisicità e non c’è stata la giusta reazione ed ha invitato tutti a d unirsi: “Ora tutti dobbiamo fare gruppo, noi, Società, tifosi e giornalisti, dobbiamo pensare a salvarci, non c’è da parlare di playoff, c’è solo da tirarsi su le maniche e pedalare”.

  • Vivarini amareggiato: “Abbiamo sbagliato tutto, siamo stati inguardabili”

    “E’ una brutta sconfitta, non ci sono spiegazioni, abbiamo sbagliato tutto, nel primo tempo siamo stati inguardabili” – queste le parole di Vincenzo Vivarini a fine gara visibilmente amareggiato per la sconfitta. Non trova alibi e chiede scusa a tutti il tecnico dell’Ascoli che parla di approccio sbagliato con un primo tempo dove i marchgiani sono stati troppo larghi e non mantenevano la squadra corta. Evidentemente per il tecnico ha influito anche il doppio stop in campionato che ha fatto perdere il ritmo partita – “Nel secondo tempo c’è stata una reazione, siamo rientrati in partita, la squadra ha mostrato un altro spirito, siamo stati più bravi sui contrasti e sulle seconde palle. A mancare è stato il gioco di squadra,  quindi ora testa bassa e lavorare per ritrovare l’umiltà e lo spirito giusto” – ha poi contiunato nella sua analisi – “La Salernitana ha segnato moltissimi gol su calci piazzati, oggi hanno realizzato gol sporchi come il primo gol in cui c’è un rimpallo su Calaiò; sono stati un pizzico fortunati ma merito loro e demeriti nostri”.

  • Casasola: “Il fattore più importante della Salernitana è il cuore”

    Casasola a fine gara ai microfoni di DAZN sottolinea l’importanza di questa vittoria: “Credo che oggi la Salernitana ha giocato una bella partita perchè ha giocato col cuore, penso che sia una vittoria meritata ma il campionato è lungo, manca ancora tanto e dobbiamo continuare a lavorare. Il fattore più importante della Salernitana è il cuore perchè al di la del giocare bene penso che questo campionato deve giocarsi con il cuore e la Salernitana sotto questo punto di vista c’è sempre e siamo contenti ma bisogna lavorare. La partita di venerdi a Verona sarà dura e dobbiamo dare continuità”.

  • Calaiò: “Speriamo che abbiamo la mente lucida per portare il risultato a casa”

    Emanuele Calaiò, torna in campo e torna a segnare dopo 282 giorni. Segna il suo sensto gol all’scoli e l’ultimo gol lo aveva segnato proprio all’Ascoli qui al Del Duca, Al microfono di Francesco Puma di DAZN ha detto: “Si è uno stadio che mi porta bene, dopo tanti mesi fuori dai campi me lo merito e se lo merita tutta la mia famiglia perchè abbiamo sofferto. Ora sono tornato a calcare i campi, sono contento e dobbiamo continuare così perchè sono tre punti fondamentali; Avevamo prparato qesta partita che era una partita tosta e speriamo che nel secondo tempo abbiamo la mente lucida per portare il risultato a casa”.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker