figc

  • Brunelli nuovo direttore generale della FIGC

    Marco Brunelli è il nuovo Direttore Generale della FIGC. Il presidente Gabriele Gravina ha introdotto Brunelli evidenziando la piena condivisione in termini di visione e progettualità nella politica di funzionamento e sviluppo della FIGC, sottolineandone la lunga esperienza manageriale maturata, in particolare, in Lega Serie A. Nel ringraziare il presidente federale per la fiducia accordatagli, Brunelli ha sottolineato la reputazione della FIGC nel contesto calcistico e sportivo internazionale, un valore da salvaguardare attraverso la capacità di fissare sempre nuovi obiettivi e raggiungere traguardi nel segno della qualità.

    (fonte: tuttoc.com)

  • Il calcio professionistico vicino a “Quarta Categoria – Calcio e disabilità”

    Dal 7 al 10 Dicembre 2018 tutte le partite dei campionati di Serie A TIM, Serie BKT e Lega Pro saranno dedicate a “Quarta Categoria – Calcio e disabilità”, il torneo nazionale di calcio a 7 riservato ad atleti con disabilità promosso per il terzo anno consecutivo dalla Federazione italiana Giuoco Calcio con il sostegno del Centro Sportivo Italiano e l’adesione di tutte le componenti del mondo del calcio. Nella sede delle Leghe di Serie A e B a Milano, la campagna sociale #ILCALCIOE’DITUTTI promossa da “Quarta Categoria – calcio e disabilità”è stata presentata dai presidenti Gravina, Miccichè, Balata e Ghirelli, rispettivamente presidenti della Figc, della Lega Serie A, della Lega Serie B e della Lega Pro.  La giornata indetta, vedrà esposto in tutti gli stadi prima dell’inizio delle partite lo striscione #ILCALCIOE’DITUTTI, con gli atleti delle associazioni sportive aderenti al progetto Quarta Categoria che entreranno sul terreno di gioco dei club professionistici di tutta Italia indossando con orgoglio e senso di appartenenza i colori e le maglie delle diverse società calcistiche. Nel corso della conferenza stampa sono anche state presentate le tre squadre Special adottate direttamente dalle tre Leghe, che indosseranno nella stagione sportiva in corso le maglie con i loro loghi ufficiali create appositamente per il torneo Quarta Categoria: Lega Serie A For Special, Lega B For Special e Lega Pro For Special.

    (fonte: Picenotime.it)

  • Figc, nuove norme per iscrizione ai campionati

    Norme più stringenti per le iscrizioni ai campionati e pene più severe per i responsabili di violenza nei confronti degli arbitri. Sono queste le novità più significative emerse dalla riunione odierna del Consiglio federale che ha eletto all’unanimità come membri del Comitato di Presidenza Claudio Lotito (Lega A), Francesco Ghirelli (Lega Pro) e Mario Beretta (componenti tecniche). I tre nuovi eletti vanno ad aggiungersi al presidente della FIGC Gabriele Gravina e al vice presidente vicario Cosimo Sibilia (membri di diritto).

    Licenze Nazionali.

    Il presidente federale ha presentato al Consiglio le linee guida per il sistema delle Licenze Nazionali per la prossima stagione sportiva, al fine di sottoporre per l’approvazione il testo definitivo nella riunione fissata il prossimo 18 dicembre. L’obiettivo è garantire il tempestivo avvio dei campionati professionistici, anticipando i termini perentori di presentazione e valutazione degli adempimenti previsti: presentazione delle domande di iscrizione e della documentazione necessaria per completarla non più al 30 giugno ma al 24 dello stesso mese; il 4 luglio comunicazione dell’esito dell’istruttoria da parte delle commissioni; entro l’8 luglio la possibilità di fare ricorso (sui documenti presentati, non si potrà più integrare la documentazione); il 12 luglio il Consiglio Federale deciderà sulle ammissioni.

    Sotto il profilo economico-finanziario, la proposta del presidente Gravina è quella di innalzare sia gli indicatori di liquidità sia quello di patrimonializzazione, ipotizzando anche l’esclusione dal campionato di quelle società recidive nel mancato pagamento degli emolumenti. Inoltre, il presidente federale ha proposto di aggiornare i criteri infrastrutturali. “Non vogliamo rivivere un’estate come quella passata”, ha sottolineato il numero uno della FIGC in conferenza stampa, annunciando anche l’istituzione per il prossimo 18 dicembre di una task force di professionisti per assistere le società nell’applicazione dei parametri.

    Violenza su arbitri.

    Come preannunciato dal presidente federale all’indomani degli ultimi gravi episodi di cronaca, il Consiglio ha affrontato il tema della violenza sugli arbitri delegando Gravina, d’intesa con i vice presidenti federali e il presidente dell’AIA Marcello Nicchi, a scrivere un nuovo comma dell’articolo 19 del Codice di Giustizia Sportiva che preveda una sanzione edittale di un minimo di un anno di squalifica per i responsabili di episodi di ‘condotta violenta’ nei confronti dei direttori di gara. “Va scritta una norma risolutiva – ha dichiarato Gravina –in questi giorni abbiamo studiato con attenzione le norme in materia che sono in vigore negli organismi internazionali (FIFA e UEFA) e nelle altre federazioni.

    Discriminazione territoriale.

    Dopo le parole di ferma condanna per quando accaduto nell’ultimo week end di campionato, Gravina è tornato a parlare delle possibili soluzioni per mettere fine al fenomeno dei cori di discriminazione territoriale: “Ci sarà l’esatta applicazione di quanto prevedono le norme. Ho parlato sabato sera con il presidente dell’AIA Nicchi e con il designatore della CAN A Rizzoli invitandoli all’applicazione rigida del protocollo previsto. Le norme sono chiare: c’è il primo annuncio, nel secondo si riuniscono le squadre a centrocampo, se si continua si va nello spogliatoio e quindi si annuncia la sospensione. Poi spetta al funzionario di pubblica sicurezza decidere le soluzioni da adottare”.
    Nel corso della riunione, a cui ha preso parte in veste di presidente dell’ECA (Associazione dei Club Europei) Andrea Agnelli, è stata comunicata anche la composizione dei tavoli di lavoro sulla riforma del calcio italiano, dopo che lo scorso mese era già stato avviato il percorso inerente la giustizia sportiva.

    Comitato di gestione.

    Il lavoro degli esperti sarà oggetto di sintesi ad opera di un Comitato di gestione, composto dai componenti del Comitato di Presidenza e dai coordinatori dei tavoli, che sarà diretto dal presidente federale. I risultati dei lavori saranno poi sottoposti al Consiglio federale, organo deputato nella sua collegialità a valutare e assumere gli eventuali provvedimenti conseguenti. I tempi saranno brevi: “Entro la metà di febbraio – ha assicurato Gravina – i tavoli dovranno dare un riscontro, poi a decidere sarà il Consiglio”.

    Questa la composizione dei tavoli di lavoro.

    Governance – Giancarlo Gentile in qualità di coordinatore, Andrea Chiavelli, Mario Cognigni, Mauro Balata, Stefano Pedrelli, Saverio Sticchi Damiani, Vincenzo Loi, Maurizio Marino, Stella Frascà, Umberto Calcagno, Renzo Ulivieri, Luca Perdomi, Marcello Nicchi, Narciso Pisacreta, Paolo Boccardelli, Antonio Di Sebastiano, Giuseppe Casamassima, Ilaria Gioia;

    Club Italia – Simone Perrotta in qualità di coordinatore, Urbano Cairo, Giuseppe Marotta, Mauro Balata, Stefano Pedrelli, Livio Del Bianco, Andrea Montemurro, Damiano Tommasi, Renzo Ulivieri, Gabriele Oriali, Giorgio Bottaro, Mauro Vladovich;

    Impiantistica – Andrea Cardinaletti in qualità di coordinatore, Mauro Baldissoni, Claudio Fenucci, Daniele Sebastiani, Alessandro Zoppini, Maria Rita Acciardi, Roberto Pella, Rappresentante ICS, Rappresentante Cassa Depositi e Prestiti, Giovanni Spitaleri, Antonio Talarico;

    Marketing – Marco Canigiani in qualità di coordinatore, Giovanni Carnevali, Giorgio Ricci, Paolo Rossi, Chiara Faggi, Francesco Franchi, Fabio Poli, Massimo Bazzoni, Benedetta Geronzi, Giovanni Sacripante, Luigi De Laurentis;

    Riforma dei campionati – Umberto Calcagno in qualità di coordinatore, Tommaso Giulini, Alessandro Zarbano, Massimiliano Santopadre, Oreste Vigorito, Emanuele Paolucci, Giuseppe Baretti, Renzo Ulivieri, Pierluigi Vossi, Andrea Chiavelli, Antonio Di Sebastiano, Giancarlo Gentile;

    Giustizia sportiva – Giancarlo Viglione in qualità di coordinatore, Stefano Campoccia, Antonio Romei, Avilio Presutti, Stella Frascà, Alessio Piscini, Giancarlo Perinello, Michele Colucci, Giancarlo Gentile, Ida Linda Reitano, Jacopo Tognon, Mario Vigna, Giuseppe Casamassima.

    (fonte: legab.it)

  • Recupero di B: Ricci risponde a Ricci ma i tre punti vanno allo Spezia

    Nel recupero della decima giornata di campionato, lo Spezia batte il Benevento 3-1 ed esce fuori da quella che poteva essere una mazza cisi di risultati visto che nelle ultime tre gare aveva racimolato solo un punto. Una vittoria che invece mette in serio pericolo la panchina di Bucchi. Il Benevento sfiora subito il gol con Insigne ma è lo Spezia all’11’ a passare con Okereke che con un bel sinistro a giro mette la palla alle spalle di Montipò. Il Benevento prova a reagire ma al 24’ subisce il raddoppio ad opera di Matteo Ricci su assist di un Okereke in gran spolvero. Il match si mette in salita per i campani che però al 43’ la riaprono con Federico Ricci, gemello di Matteo che risponde al fratello con un bel tiro da fuori area. I giallorossi ci credono e tentano di riequilibrare la partita ma al 13’ del secondo tempo ancora Okereke approfitta di un’ingenuità di Billong e porta lo Spezia sul 3-1 e firma la sua personale doppietta.

    Il tabellino

    Spezia-Benevento 3-1 (primo tempo 2-1)  

    Marcatori: 21′ e 58′ Okereke (S), 24′ Ricci M. (S), 43′ Ricci. F. (B)

    SPEZIA (4-3-3): Lamanna, Vignali, Terzi, Capradossi, Augello, Maggiore (88′ Mora), Ricci M., Crimi, Bidaoui (73′ Gyasi), Galabinov, Okereke.  All. Marino.

    BENEVENTO (4-2-3-1): Montipò, Di Chiara, Volta, Billong, Letizia, Ricci F., Viola, Bandinelli, Bonaiuto (82′ Goddard), Insigne (65′ Asencio), Coda. All. Bucchi.

    Arbitro: Antonio Di Martino di Teramo.

    Ammoniti: 21′ Ricci M. (S), 23′ Bandinelli (B), 41′ Volta (B), 54′ Terzi (S), 57′ Okereke (S) e Di Chiara (B)

     

    Matteo e Federico Ricci.

    Matteo e Federico Ricci sono gemelli. Il primo gioca con lo Spezia, il secondo con il Benevento. Matteo, centrocampista, ha realizzato il provvisorio 2-0 al 24’ del primo tempo; Federico, esterno d’attacco, ha risposto al gemello 19 minuti dopo accorciando le distanze in una partita finita 3-1 per gli spezzini. Ventiquattro anni, cresciuti nelle giovanili della Roma, Matteo ha giocato con Grosseto, Carpi, Pistoiese, Pisa, Perugia e Salernitana prima di arrivare allo Spezia; Federico ha esordito in serie A con i giallorossi ai tempi di Rudi Garcia, e poi vestito le maglie di Crotone, Sassuolo, Genoa e Benevento.

  • Settore giovanile: contro il Frosinone vince solo l’Under 17

    La Salernitana Primavera ha osservato un turno di riposo, in campo scendono le altre formazioni giovanili. La Salernitana Under 17 torna alla vittoria dopo cinque giornate al Volpe contro il Frosinone. Non replica l’Under 15 che, nonostante la buona prova, viene sconfitta dai ciociari per 2-1. Stessa sorte per l’Under 16 che ne incassa però tre di reti. Nei campionati regionali ottima prova dell’Under 18 che ne segna 13 di gol al San Tommaso Calcio, mentre l’Under 15 viene sconfitta in casa dal Real Casarea per 3-1.

     

    Campionato Under 15 Serie A e B, Girone C – 10 Giornata: Frosinone – Salernitana 2-1

    La Salernitana Under 15 non riesce a a prendere punti contro il Frosinone nonostante la prestazione convincente. Il gol del Frosinone arriva all’ 11’ con Ferrieri che in posizione dubbia prende la palla e riesce a superare Sorrentino. Al 22’ è Sabatino, uno dei migliori, che, con un bel tiro da fuori, supera Zizzania e pareggia i conti. Ci prova poi Luongo a ribaltare il risultato ma senza fortuna e nel secondo tempo un tiro da fuori, deviato da Selvini, porta i ciociari di nuovo in vantaggio. La Salernitana prova nuovamente a riprendere il risultato ma questa volta non riesce a farlo e il triplice fischio di L’Erario consegna i tre punti ed il primo posto in concomitanza con la Roma, al Frosinone.

    Il tabellino

    FROSINONE: Zizzania, Rosati, Cialone (10’ st D’Amore), Caravillani, D’Antoni (30’ st Crimaldi), Maura, Navarra (10’ st Ricchiuti), Bianchi, Selvini, Cangianiello (20’ st Villani), Ferrieri (30’ st Ramieri). A disp. Palmisani, Di Donato, Baglione. All. Galluzzo.

    SALERNITANA: Sorrentino, Riccio, Vellella (17’ st Speciale), Garofalo (30’ st Iannone), Cavaiola, Arcella (24’ st Scialla), Abitino (30’ st Musilli), Sabatino (24’ st Campanile), Luongo (30’ st Lanari), Cuomo, Lamberto (17’ st Marzigno). A disp. Blanco, Marino. All. Longo.

    Arbitro: Sig. L’Erario di Formia (Aceti/D’Alessandris)

    Marcatori: Ferrieri (F) all’11’ pt, Sabatino (S) al 22’ pt, Selvini al 10’ st. Ammoniti: Bianchi (F), Maura (F), Cavaiola (S), Vellella (S). Angoli: 5-8. Recupero: 1’ pt – 5’ st.

     

    Campionato Under 17 Serie A e B, Girone C – 10 Giornata: Salernitana – Frosinone 1-0

    Una buona prova della Salernitana Under 17 porta i granatini al successo nei confronti dei pari età del Frosinone. Primo tempo molto accorto da parte delle due compagini; la prima azione di nota avviene al 19’ con Onda. Nella ripresa ci prova il sinistro di Della Torre ad impensierire Salvati ma la palla sibila il palo. Al 14’ bella punizione di Pellino dal limite che porta i granata in vantaggio. Cinque minuti dopo è Ricci Smith su calcio d’angolo che colpisce male e sciupa una buona opportunità per il pareggio ospite. Al 32′ il Frosinone fci prova con Nigro su punizione ma De Matteis para. Al 40’ è Morelli a provarci ma il risultato non cambia e termina con la vittoria granata.

    Il tabellino

    SALERNITANA: De Matteis, Onda (7′ st Vitale), Carrino, Porcaro (21′ st Magliozzi), Iaiunese, Rolando, Mastrogiovanni (7′ st Pellino), Buonaiuto (1′ st Guida), Della Torre (28′ st Manzo), Arena (1′ st Fois), Magno. A disp. De Simone, Setola, Cannavale. All. Ferraro.

    FROSINONE: Salvati, Perlingeri, Nigro, Santarpia, Giordani, Mattei, Coccia (34′ st Santi), Selvini, Morelli, Luciani (25′ st Rimedio), Ricci Smith. A disp. Renzi, Macrì, Coly, Bertollini, Di Bono, Cervini. All. Marsella.

    Arbitro: Sig. Mirabella di Napoli (Ferrara/Caliendo).

    Marcatori: Pellino (S) al 14′ st. Ammoniti: Buonaiuto (S), Della Torre (S), De Matteis (S), Manzo (S), Nigro (F), Selvini (F). Angoli 4-6. Recupero: 2′ pt – 4′ st.

     

    Campionato Under 16 Serie A e B, Girone C – 10 Giornata: Frosinone – Salernitana 3-0

    Dopo la buona prova contro il Palermo i granata Under 16 vengono sconfitti dal Frosinone per 3-0. Il primo tempo vede i granata protagonisti con un buon gioco e confezionando anche due azioni pericolose come quella di Erodea che riesce a mettere al lato da due passi. L’altra azione è capitata sui piedi di Simone Esposito. Nel secondo tempo l’ago della bilancia si sposta verso i padroni di casa che al 10’ la sbloccano con Di Leo abile a sfruttare un calcio d’angolo. Al 20’ punizione di Di Palma che la barriera granata devia in rete e su cui Barone non può nulla. Altra palla inattiva su calcio d’angolo e altro gol, questa volta al 40’ con De Julis.

    Il tabellino

    FROSINONE: Vilardi, Potenziani, Di Leo (41’ st Palumbo), Schiavella (36’ st Pacchiarotti), Bracaglia, Maestrelli (41’ st Campoli), Mattarelli (30’ st De Iulis), Battisti (36’ st Di Monaco), D’Orsaneo (41’ st Jirillo), D’Agostino, Di Palma (30’ st Isidori). A disp. Vernacchio. All. Di Michele.

    SALERNITANA: Barone (23’ st Pellecchia), Idioma, Imperiale, Froncillo (15’ st Carolei), Perrone, Petrazzuolo, Dommarco (15’ st De Stefano), Russo (23’ st Cioce), Eordea (1’ st Accietto), Esposito E. (15’ st Di Fiore), Esposito S. (1’ st Capone). A disp. Cusati, Lombardi. All. Landi.

    Arbitro: Sig. Perri di Roma 1 (Perna/Messina).

    Marcatori: Di Leo (F) al 10’ st, Di Palma al 20’ st, De Iulis al 40’ st. Ammoniti: Maestrelli (F), Di Fiore (S). Recupero: 0’ pt – 4’ st.

     

    Campionato Under 18 regionale – 3 Giornata – Girone A: Salernitana – San Tommaso Calcio 13-0

    Pioggia di gol dell’Under 18 regionale che ne segna ben 13 di gol al San Tommaso Calcio. La classifica ( dove i granata sono esclusi in quanto club professionistico), vede la Nuova Neugeburt ( che riposava) e il Cimtile al comando con 6 punti a punteggio pieno.

     

    Campionato Under 15 Regionale – 7 giornata – Girone A: Salernitana – Real Casarea 1-3 

    Granatini sconfitti in casa dalla società di Castelnuovo di Napoli. Il Real Casarea ha la meglio per 3-1 potandosi al quarto posto in classifica a 11 punti preceduta dalla Turris che di punti ne ha 16, Accademia Calcio Sorrento 13, Tiki Taka 12. I granata sono fuori classifica in quanto club professionistico.

    (fonte: salernitananews.it)

  • Decisioni del Giudice Sportivo: nessun granata multato o squalificato

    Il giudice sportivo ha emanato le decisioni dopo la dodicesima giornata di andata del Campionato di calcio di Serie B. Nessuna sanzione per la Salernitana che in lista ha solo Bocalon ammonito (terza sanzione).

    Come da comunicato ufficiale numero 63 di seguito elenchiamo le decisioni assunte dalla commissione preseduta dal giudice sportivo Emilio Battaglia:

    Ammenda di € 2.000,00: alla Soc. COSENZA per avere suoi sostenitori, al 1° del primo tempo, acceso tre fumogeni nel proprio settore; sanzione attenuata ex art. 12 n. 3 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

    Ammenda di € 2.000,00: alla Soc. CROTONE per avere un proprio calciatore ingiustificatamente causato il ritardato inizio della gara di circa tre minuti.

    CALCIATORI ESPULSI

    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA ED AMMONIZIONE

    BARTOLOMEI Paolo (Spezia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario (Seconda sanzione); per avere, al 45° del primo tempo, dopo il provvedimento dell’ammonizione, assunto un comportamento irrispettoso.

    CALCIATORI NON ESPULSI

    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

    BROSCO Riccardo (Ascoli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

    CAPELLI Daniele (Padova): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

    DERMAKU Kastriot (Cosenza): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

    FARAONI Marco Davide (Crotone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

    NDOJ Emanuele (Brescia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

    SABELLI Stefano (Brescia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

    TELLO MUNOZ Andres Felipe (Benevento): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

    PER PROTESTE NEI CONFRONTI DEGLI UFFICIALI DI GARA

    AMMONIZIONE TERZA SANZIONE

    NINKOVIC Nikola (Ascoli)

    AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 1.000,00 (SECONDA SANZIONE)

    CORSI Angelo (Cosenza): sanzione aggravata perché capitano della squadra.

    PRIMA SANZIONE

    COPPOLARO Mauro (Venezia)

    PER COMPORTAMENTO SCORRETTO NEI CONFRONTI DI UN AVVERSARIO

    AMMONIZIONE

    SETTIMA SANZIONE

    BIANCO Raffaele (Perugia)

    SESTA SANZIONE

    COLOMBATTO Santiago (Hellas Verona)

    AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)

    BRANCA Simone (Cittadella)

    DI MARIANO Francesco (Venezia)

    LAVERONE Lorenzo (Ascoli)

    SABBIONE Alessio (Carpi)

    TERZA SANZIONE

    BILLONG Jean Claude (Benevento)

    FRARE Domenico (Cittadella)

    MACHIN DICOMBO Jose (Pescara)

    PASCALI Manuel (Cosenza)

    STRUNA Aljaz (Palermo)

    SECONDA SANZIONE

    ARDEMAGNI Matteo (Ascoli)

    ARRIGONI MAROCCO Andrea (Lecce)

    BENEDETTI Amedeo (Cittadella)

    BENTIVOGLIO Simone (Venezia)

    BRUNO Alessandro (Livorno)

    GASBARRO Andrea (Livorno)

    IORI Manuel (Cittadella)

    MANCUSO Leonardo (Pescara)

    VAISANEN Sauli Aapo (Crotone)

    PRIMA SANZIONE

    ARRIGHINI Andrea (Carpi)

    BROH Jeremie Delphin (Padova)

    EMMERS Xian Ghislaine (Cremonese)

    GYAMFI Bright (Benevento)

    MACHACH Zinedine (Carpi)

    MANCOSU Marco (Lecce)

    MATEJU Ales (Brescia)

    MAZZOCCHI Pasquale (Perugia)

    PUSCAS George (Palermo)

    ROCCA Michele (Livorno)

    SPARANDEO Luca (Benevento)

    STRIZZOLO Luca (Cittadella)

    VANO Michele (Carpi)

    PER COMPORTAMENTO NON REGOLAMENTARE IN CAMPO

    AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)

    TORREGROSSA Ernesto (Brescia)

    AMMONIZIONE TERZA SANZIONE

    ASENCIO MORAES Raul Jose (Benevento)

    AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 1.500,00 (SECONDA SANZIONE)

    SCHENETTI Andrea (Cittadella): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria.

    PRIMA SANZIONE

    DAWIDOWICZ Pawel Marek (Hellas Verona)

    DIRIGENTI

    AMMONIZIONE CON DIFFIDA ED AMMENDA DI € 3.000,00

    BENEDETTI Nicola (Carpi): per avere, al 45° del secondo tempo, assunto un atteggiamento provocatorio nei confronti di un dirigente della squadra avversaria al quale rivolgeva espressioni offensive; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

    FOGGIA Pasquale (Benevento): per avere, al 45° del secondo tempo, assunto un atteggiamento provocatorio nei confronti di un dirigente della squadra avversaria al quale rivolgeva espressioni offensive; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

    AMMENDA DI € 3.000,00

    LEONE Luca (Pescara): per avere, al termine del primo tempo della gara, assunto un atteggiamento irrispettoso contestando platealmente l’operato di un Assistente.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker