jallow

  • Con due gol la Salernitana vince contro la Cremonese

    Partita valida per la ventiseiesima giornata del Campionato di Serie B. Decimo posto in classifica per i granata di Gregucci che si ritrovano a dover dimenticare la sconfitta subita a Verona mentre la Cremonese, tredicesima in classifica a 27 punti, contro i 31 della Salernitana, è reduce dalla sconfitta contro l’Ascoli in casa.  Non una bella partita ma la Salernitana riesce ad essere pratica e a portare a casa i tre punti come da obiettivo prefissato.
    I granata scendono in campo con un 3-4-1-2 con Micai; Pucino, Migliorini, Mantovani; D. Anderson, Minala, Di Tacchio, Lopez; A. Anderson; Calaiò, Jallow. A disposizione: Vannucchi, Lazzari, Gigliotti, Schiavi, Memolla, Marino, Odjer, Mazzarani, Orlando, Djuric. La Cremonese risponde con un classico 4-4-2 con Agazzi; Mogos, Caracciolo, Claiton, Renzetti; Emmers, Del Fabro, Arini, Soddimo; Strizzolo, Piccolo. A disposizione di Rastelli: Ravaglia, Volpe, Del Fabro, Rondanini, Renzetti, Boultam, Croce, Emmers, Mbaye, Carretta.  L’arbitro della gara è Illuzzi di Molfetta. 6601 i paganti all’Arechi.

    Nel primo tempo la Salernitana prova a fare la partita. Al 10’ i granata provano a scardinare la difesa avversaria ma il tiro-cross di Lopez viene messo in angolo. Al 16’ ci prova ancora Lopez e due minuti dopo è Mogos ad impegnare Micai senza problemi. Al 23’ Caracciolo spara alto sopra la traversa. Sull’azione successiva è Calaiò a provarci ma il suo rasoterra è fuori. Al 33’ è D. Anderson che ci prova ma sbaglia la conclusione. Al 34’ è Minala che tira da fuori ma la palla è sopra la traversa. Dopo un minuto di recupero le due squadre vanno negli spogliatoi.

    Nella ripresa è della Cremonese la prima azione pericolosa con una punizione da fuori area al 6’ ma la palla viene bloccata da Micai. Ammonito Piccolo, un minuto dopo è Jallow, servito da Anderson, che tira e non centra la porta. Al 12’ è Calaiò su calcio d’angolo che impegna Agazzi in una facile parata. Al 15’ si fa male Strizzolo e viene sostituito da Carretta. Al 16’ Anderson verticalizza in modo perfetto per Jallow ma è bravissimo Agazzi a ribattere il suo tiro in uscita. Sul successivo calcio d’angolo è Minala che mette la palla dentro per l’1-0 granata. Dopo un’azione pericolosa della Cremonese con Carretta al 21’ arriva il secondo gol granata con un assist splendido di Di Tacchio per Jallow che dopo uno stop al volo la mette dentro. Al 26’ entra Strefezza ed esce Del Fabro. Al 31’ la Cremonese potrebbe riaprire il match ma su cross di Caracciolo Carretta mette alto sulla traversa. Al 33’ entra Croce per Emmers e un minuto dopo ancora Carretta ci prova ma il tiro è ancora alto. Al 37’ esce Jallow per Djuric ma è ancora Minala che prova a girare la palla in porta al 38’, ma la palla va sul fondo. Al 42’ entra Mazzarani per Di Tacchio ma dopo 5 minuti di recupero, al coro della Siberiano “Lotito è…” l’arbitro da il triplice fischio che mette fine alla gara.

    Il tabellino

    SALERNITANA (3-4-1-2): Micai; Pucino, Migliorini, Mantovani; D. Anderson, Minala, Di Tacchio (43’ st Mazzarani), Lopez; A. Anderson; Calaiò (31’ st Odjer), Jallow (38’ st Djuric). A disp. Vannucchi, Lazzari, Gigliotti, Marino, Memolla, Schiavi, Orlando. All. Angelo Gregucci.

    CREMONESE (3-5-1-1): Agazzi; Del Fabro(26’ st Strefezza), Claiton, Caracciolo; Mogos, Emmers (33’ st Croce), Arini, Soddimo, Renzetti; Piccolo; Strizzolo (15’ st Carretta). A disp. Ravaglia, Volpe, Rondanini, Migliore, Castagnetti, Boultam, Mbaye. All: Massimo Rastelli.

    ARBITRO: Sig. Lorenzo Illuzzi di Molfetta (Rossi/Bercigli) IV uomo: Fourneau

    Marcatori:
    16’ st Minala, 23’ st Jallow (S);
    Ammoniti: Calaiò, A. Anderson, Odjer (S), Strizzolo, Piccolo, Soddimo (C);
    Angoli: 10-4;
    Recupero: 1’ pt, 5′ st ;
    Spettatori: 6601 di cui 39 da Cremona.

  • Jallow: “E’ importante vincere per entrare nei Playoff”

    Al microfono di Francesco Puma di DAZN, Lamin Jallow analizza la prima frazione di gara. Per l’attaccante granata, la Salernitana ha giocato meglio della Cremonese nei primi 45 minuti: “Nel secondo tempo dobbiamo vincere questa partita per entrae nei play off, per noi è molto importante. Con Calaiò mi trovo molto bene,ha molta esperienza e per me è molto importante” – ha poi dichiarato.

  • La Carrarese irrompe su Odjer, per Jallow riscatto e…

    Giorni decisivi per il futuro di Moses Odjer. Il ghanese è da tempo infortunato e, dopo l’ultima visita di controllo, è stato giudicato quasi pronto a rientrare in campo. Chissà se lo farà ancora con la maglia della Salernitana, visto che il club granata non ha chiuso le porte ad una sua partenza. Dopo il blitz tentato dalla Virtus Entella nei giorni scorsi, sul calciatore ghanese si è fiondato il Rieti di Ezio Capuano che è in forte pressing sull’agente del calciatore. Nelle ultime ore, però, c’è stato un sondaggio da parte della Carrarese, terza in classifica nel girone A del campionato di C1, che avrebbe superato la concorrenza. Odjer è in scadenza 2020 con la Salernitana e non ha ancora ricevuto dal club granata una proposta di rinnovo dell’accordo. Nei prossimi giorni si deciderà il suo futuro. Entella, Rieti, Sicula Leonzio ed ora anche la Carrarese sono in lizza. Il club toscano sembra in vantaggio, ma la Salernitana, che sta valutando anche le cessioni di Palumbo (Catania o Cosenza) e Mazzarani (da giorni il calciatore ha un’intesa col Catania) e deve liberarsi del contratto di Signorelli, non può sguarnire la mediana senza prima individuare i sostituti dei possibili partenti. Per Jallow, invece, da giorni Salernitana e Chievo hanno avviato i contatti per discutere del possibile riscatto già ora del cartellino del gambiano da parte del club granata. All’attaccante, autore di un solo gol finora, si sono interessati Pescara, Carpi, Padova,Venezia e Cremonese. Per Stoian, invece, è testa a testa con il Venezia che fa leva sull’ottimo rapporto tra il calciatore rumeno ed il tecnico Zenga.

  • 200 di Djuric e Pucino in B; 100 italiane per Jallow

    Raffaele Pucino e Milan Djuric festeggiano le 200° gare in Serie B. Per Pucino, l’esordio risale al 27 agosto 2011 in Bari-Varese 0-0. Le maglie indossate sono state quelle di Varese, Pescara, Virtus Lanciano, Avellino, Vicenza e Salernitana. Djuric invece ha esordito il 30 ottobre 2007 in Mantova – Cesena 4-1. Ha indossato le maglie di Cesena, Ascoli, Crotone, Cittadella e Salernitana e chissà se riuscirà a bagnare questo personale traguardo con il primo gol in granata,

    Lamin Jallow è invece alla 100° gara ufficiale con maglie di club italiani: finora per lui si contano 2 presenze in A, 65 in B, 25 in Lega Pro, 5 in coppa Italia, 2 in altri tornei con le divise di Cittadella, ChievoVerona, Trapani,
    Cesena e Salernitana. Esordio il 9 agosto 2015 in Teramo-Cittadella 0-2, partita di Coppa Italia

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker