lega b

  • Salernitana – Catanzaro 3-1

    Una Salernitana che sembra ritrovata, palla a terra, costruisce azioni di gioco e trova anche il risultato battendo per 3-1 il Catanzaro di mister Auteri. Una vittoria importante in quest secondo turno di Coppa Italia che sancisce il passaggio del turno dove al Via del Mare, i granata se l vedranno contro il Lecce domenica prossima. Primo gol di Kiyine su rigore al 22′, poi Giannetti al 45′ poco prima del fischio di Massimi, raddoppia. Lo stesso Giannetti porta a tre le reti granata al 73′ e sei minuti più tardi arriva il gol della bandiera di Mangini.

    SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Billong, Jaroszynski; Lombardi (36′ st Cicerelli), Maistro (27′ st Akpa Akpro), Di Tacchio, Firenze, Kiyine (39′ Lopez); Giannetti, Jallow. A disp: Vannucchi, Carillo, Migliorini, Kalombo Morrone, Odjer, Djuric, Calaiò. All. Gian Piero Ventura

    CATANZARO (3-4-3): Adamonis; Signorini (10′ st Pinna), Figliomeni, Martinelli; Celiento, Urso, De Risio (32′ Risolo), Casoli; Kanouté (17′ st Mangni), Nicastro, Di Livio. A disp: Mittica, Calì, Giannone, Riggio, Novello. All. Gaetano Auteri.

    Arbitro: Luca Massimi di Termoli (Muto / Di Gioia). IV uomo: Mario Vigile di Cosenza.

    Gol: 22′ pt Kiyine rig. (S), 45′ pt e 28′ st Giannetti (S), 34′ st Mangni (C).

    Ammoniti: Urso (C), Kanouté (C), Karo (S), Pinna (C).

  • Paweł Jaroszyński è ufficialmente un difensore della Salernitana

    Paweł Jaroszyński è un calciatore della Salernitana. Il Difensore classe ’94 è stato prelevato a titolo temporaneo dal Genoa CFC. Nato a Lublino in Polonia, 184 centimetri, ex nazionale Under 21, Pavel gioca da difensore di sinistra ma anche da difensore centrale. Nato calcisticamente nel Leczna U19 e poi nel Cracovia II e nel Cracovia Krakow. Nel luglio 2017 passa al Chievo Verona. Quest’anno è stato acquistato dal Genoa per 400 mila euro che lo ha girato in prestito ai granata fino a fine campionato.

  • Cerci torna a Salerno alla corte di Ventura

    E’ fatta! Mister Ventura avrà in un nuovo granata (dopo quello del Torino) Alessio Cerci. L’ex talento della Roma, poi al Milan e all’Atletico Madrid. 32 anni, talento indiscusso mai esploso a dovere, Dopo aver girovagato in Italia con società importanti (oltre il Milan e la Roma) come Fiorentina, Torino, Pisa, Atalanta, Genoa Verona e dopo aver indossato la maglia dell’altra compagine di Madrid, Cerci torna a Salerno per riscattare la non ottima stagione in Turchia nelle fila del MKE Ankaragücü Spor Kulübü. Ventura lo conosce bene avendolo avuto sia al Torino che al Pisa e lo ha voluto fortemente anche nella sua avventura in granata per puntare in alto. Quello di Cerci però, è un ritorno a Salerno. Infatti, l’attaccante originario di Velletri ha già calcato l’Arechi quando era nelle fila della Nazionale giovanile Under 20 in uno dei tornei internazionali “Mundialito” organizzati dal prof. Nando Di Francesco.

  • Salernitana – Catanzaro: 16 precedenti a Salerno

    Diciassettesima sfida tra Salernitana e Catanzaro. Dieci vittorie e sei pareggi caratterizzano il bottino granata nei precedenti incontri. La prima sfida risale al 28 settembre 1930 alla prima giornata del campionato di Prima Divisione. In Piazza d’Armi,la Catanzarese perde 3 a 1 subendo le reti di Adinolfi, Miconi e Codari e rete della bandiera calabrese da parte di Costa. Una doppietta di Attilio Sudati regala la vittoria ai granata (allora biancocelesti) per 2-0 nell’anno successivo di campionato. Nel 1936, 0-0 a Salerno (Serie C) mentre nel 1946 Voccia segnò la rete decisiva per la vittoria granata (1-0) in quella serie B del 1946-47 che vide i granata vincere il campionato e approdare per la prima volta in serie A. Per la prossima sfida bisogna attendere il 1957 (serie C)  con un pareggio con reti di  Pastore e Fabrello per i calabresi. L’anno successivo sul neutro di Bari (vista la squalifica del Vestuti per incidenti contro i tifosi della Sanremese) ancora un pareggio a reti bianche mentre nel campionato 1958/59 fu Marano a regalare la vittoria ai granata. Nel 1966 furono Franco Rosati e Mario Sestili a regalare la vittoria alla Salernitana (2-0). Arriviamo al febbraio del 1985 (Serie C), la partita finisce 2-1 nell’anno in cui il Catanzaro salì in Serie B. Perrotta e Vignini per i granata e Musella per i giallorossi furono i marcatori. Davide Tappi invece firmò l’1 a 0 definitivo per la Salernitana nel campionato 1986/87.  la prima partita all’Arechi tra Salernitana e Catanzaro si svolse l’11 novembre 1992 per l’andata del terzo turno della Coppa Italia di Serie C. Risultato finale:1-1 con gol di Vladimiro Caramel che rispose al vantaggio di Procopio. Al ritorno in Calabria, stesso risultato e granata eliminati ai rigori. Il 29 agosto 2004 ancora una sfida in Coppa Italia con la vittoria granata per 2-1 con reti di Ferrarese, Palladino e rete giallorossa del momentaneo pareggio di Cammarata. 0-0 nel campionato 2004-2005 e in quello di C del 2013-2014. Nello stesso anno in Coppa Italia di C le due compagini si ritrovarono e la partita finì 1-1 nei tempi rgolamentari (Casini e Mounard) e ai supplementari Davide Ricci regalò la vittoria ai granata. Nel 2014-2015 (sempre in terza serie) Rigione portò in vantaggio il Catanzaro all’Arechi ma una doppietta di Caetano Calil ribaltò il risultato in favore dei granata.

     

  • Pescara e Cosenza: avvio duro per i granata in campionato

     

    IAl Chiostro di San Francesco ad Ascoli Piceno, ha preso il via ufficailmente il prossimo campionato di Serie B. La città marchigiana è stata scelta dopo le precedenti sedi di Verona, Palermo, Lerici, Pescara, Cesena e Bari. L’88a edizione del campionato della Serie BKT con l’anticipo di venerdi 23 agosto, e si chiude giovedì 14 maggio 2020. SI gioca anche lunedi 13 aprile ( giorno della Pasquetta) e prevede quattro turni infrasettimanali: martedì 24 settembre, martedì 29 ottobre, martedì 3 marzo, martedì 21 aprile. Confermato il format natalizio: dopo la giornata del 21 dicembre si va in campo per il boxing day, il 26 dicembre, e domenica 29 dicembre, mentre la sosta invernale è prevista dal 30 dicembre al 18 gennaio 2020 quando partirà il girone di ritorno. I granata se la vedranno nelle prime due giornate con il Pescara alle ore 18 del 24 agosto ed in nottura con il Cosenza la settimana successiva.

    Ecco le prime due giornate nel dettaglio:

    1a GIORNATA DI ANDATA

    Venerdì 23 agosto 2019
    ore 21.00 PISA – BENEVENTO

    Sabato 24 agosto 2019
    ore 18.00 CROTONE – COSENZA
    ore 18.00 SALERNITANA – PESCARA
    ore 21.00 ASCOLI – TRAPANI
    ore 21.00 CITTADELLA – SPEZIA
    ore 21.00 VENEZIA – CREMONESE
    ore 21.00 V. ENTELLA – LIVORNO

    Domenica 25 agosto 2019
    ore 18.00 EMPOLI – JUVE STABIA
    ore 21.00 PERUGIA – CHIEVOVERONA

    Lunedì 26 agosto 2019
    ore 21.00 PORDENONE – FROSINONE

    2a GIORNATA DI ANDATA

    Venerdì 30 agosto 2019
    ore 21.00 CHIEVOVERONA – EMPOLI

    Sabato 31 agosto 2019
    ore 18.00 BENEVENTO – CITTADELLA
    ore 18.00 SPEZIA – CROTONE
    ore 21.00 COSENZA – SALERNITANA
    ore 21.00 CREMONESE – V. ENTELLA
    ore 21.00 JUVE STABIA – PISA
    ore 21.00 LIVORNO – PERUGIA
    ore 21.00 TRAPANI – VENEZIA

    Domenica 1 settembre 2019
    ore 18.00 PESCARA – PORDENONE
    ore 21.00 FROSINONE – ASCOLI

  • Parte la Coppa Italia: il Catanzaro vince e troverà la Salernitana

    Primo impegno ufficiale della nuova stagione calcistica con il primo turno di Coppa Italia che non ha fatto segnalare particolari defaiance delle società più blasonate. Da segnalare la sconfitta del Novara ad opera della Virtus Francavilla per 2-1; stesso punteggio nella vittoria del Monza sull’Alessandria. Perde la Cavese contro la Triestina per 3-1 con doppietta del sempre verde Granoche. Vince anche il Mantova fuoricasa contro il Siena per 2-0 e l’Imolese ai rigori per 7-6 contro la Sambenedettese. Il Catanzaro vincendo contro la Casertana ai supplementari troverà, domenica 11 agosto la Salernitana all’Arechi.

    Di seguito dal sito ufficiale della Lega di Serie A i risultati del primo turno di Coppa Italia:

  • Perugia -Salernitana: 21 precedenti; granata senza vittorie al Curi dal 2005

    Perugia e Salernitana si sono affrontate ben 21 volte in Umbria con un bilancio di 8 vittorie per i padroni di casa, 9 pareggi e 4 successi granata e quindi favorevole ai grifoni. Il primo incontro risale alla stagione 1940/1941 mentre l’ultima sfida risale alla scorsa stagione. Tra esse si ricorda anche una gara in serie A, datata 21 marzo 1999, 1-0 per i biancorossi, con rete decisiva al 71’ di Milan Rapaic. I granata non vincono al “Curi” dal 21 febbraio 2005, 1-0 in B con gol determinante di Bombardini. A favore dei biancorossi anche le realizzazioni con 23 reti mentre la Salernitana ne ha messe a segno 18.

    1940/1941 Serie C Perugia – Salernitana 1 – 0

    1946/1947 Serie B Perugia – Salernitana 1 – 3 (OnoratoMargiottaMargiotta)

    1982/1983 Coppa Italia Perugia – Salernitana 1 – 1 (Zaccaro)

    1988/1989 Serie C-1 Perugia – Salernitana 1 – 1 (Di Bartolomei)

    1989/1990 Serie C-1 Perugia – Salernitana 0 – 0

    1991/1992 Serie C-1 Perugia – Salernitana 1 – 0

    1992/1993 Serie C-1 Perugia – Salernitana 1 – 0

    1993/1994 Serie C-1 Perugia – Salernitana 3 – 0

    1993/1994 Coppa Italia C Perugia – Salernitana 0 – 0

    1994/1995 Serie B Perugia – Salernitana 1 – 2 (StradaPisano)

    1995/1996 Serie B Perugia – Salernitana 1 – 2 (FerrantePisano)

    1997/1998 Serie B Perugia – Salernitana 1 – 1 (De Cesare)

    1998/1999 Serie A Perugia – Salernitana 1 – 0

    2000/2001 Coppa Italia Perugia – Salernitana 2 – 1 (Chianese)

    2004/2005 Serie B Perugia – Salernitana 0 – 1 (Bombardini)

    2006/2007 Serie C-1 Perugia – Salernitana 1 – 1 (Sestu)

    2007/2008 Serie C-1 Perugia – Salernitana 1 – 1 (Di Napoli)

    2013/2014 I Divisione Perugia – Salernitana 1 – 0

    2015/2016 Serie B Perugia – Salernitana 1 – 1 (Coda)

    2016/2017 Serie B Perugia – Salernitana 3 – 2 (CodaRonaldo)

    2017/2018 Serie B Perugia – Salernitana 1 – 1 (Rosina)

  • Calciomercato: Cocco al Padova

    L’attaccante, ex Pescara, Andrea Cocco, si era svincolato dal club abruzzese in vista del mercato invernale per poter abbracciare un nuovo progetto. La chiamata è arrivata proprio dal Padova; “Volevo mantenere la categoria, avrei dovuto già andare via in estate, ma Pillon mi convinse a rimanere. Purtroppo poi non c’è stata la possibilità di giocare e a gennaio ho deciso di rescindere l’ultimo giorno di mercato per farmi trovare pronto.  Non ho il ritmo partita ma credo che rapidamente possa raggiungere il top della condizione. Se Bisoli vuole io sono pronto ad andare in panchina già sabato. In questo momento la salvezza sembra difficile, ma abbiamo tanti scontri diretti e possiamo farcela”

  • Perugia – Salernitana affidata a Guccini di Albano laziale, l’arbitro del rigore negato e dell’espulsione a Schiavi

    Perugia – Salernitana sarà diretta da Francesco Guccini di Albano Laziale. Gli assistenti saranno Luigi Lanotte (sez. Barletta) e Giuseppe Macaddino (sez. Pesaro). IV uomo: Antonio Di Martino (sez. Teramo), l’arbitro che doveva dirigere la sfida al Bentegodi tra Verona e Salernitana e poi sostituito dall’arbitro Serra. Settimo incrocio tra Guccini e i granata; il fischietto laziale ha già diretto in questa stagione Cremonese – Salernitana alla settima di campionato e fu l’arbitro protagonista del netto rigore negato a Djuric sul finale della gara in un contrasto con Kresic. Nell’azione successiva fallo di Terranova su Schiavi non fischiato e squalifica di quattro giornate (poi ridotte a tre) per le reiterate proteste dell’allora capitano granata e di una giornata per Colantuono.

    Gli altri incroci con i granata risalgono allo scorso campionato in Salerntana – Cittadella 1-3: nel Campionato di Serie C del 2014-2015 in Martina Franca – Salernitana 1-2 e Salernitana – Matera 0-1; nel 2012-2013 diresse Teramo – Salernitana 4-1 e la semifinale della Poule Scudetto di Serie D a Umbertide tra Salerno Calcio e Teramo che terminò 1-1 nei tempi regolamentari e col Teramo che s’impose  4-2 ai calci di rigore.

    Dal sito trasfertmarkt le gare dirette quest’anno da Guccini:

    Coppa ItaliaCOPPA ITALIA
    Giornata Data Squadra casa Squadra ospite Risultato        
    2° Turno 05/ago/2018 AS Livorno Casertana FC 8:7 d.c.r.
    Serie BSERIE B
    Giornata Data Squadra casa Squadra ospite Risultato        
    2 02/set/2018 AC Perugia Calcio Ascoli Calcio 2:0
    5 25/set/2018 AS Livorno US Lecce 0:3
    7 06/ott/2018 US Cremonese US Salernitana 1919 0:0
    10 30/ott/2018 Cosenza Calcio Delfino Pescara 1936 1:1
    14 02/dic/2018 Carpi FC 1909 US Lecce 0:1
    17 23/dic/2018 AS Cittadella AC Perugia Calcio 2:2
    20 20/gen/2019 Delfino Pescara 1936 US Cremonese 0:0
    23 09/feb/2019 US Cremonese Calcio Padova 0:0

     

  • Giudice sportivo: 3 squalificati; Spezia – Livorno risultato non omologato e 20.000 euro di multa alla società toscana

    Il Giudice sportivo a margine della settima giornata di ritorno della Serie BKT ha squalificato 3 calciatori, tutti per un turno. Non omologato il risultato di Spezia-Livorno, in virtù del preannuncio di reclamo da parte della società ospite.Come si legge nel comunicato ufficiale: “Il Giudico Sportivo, ricevuto dalla Soc. Livorno preannuncio di reclamo in ordine alla regolarità della gara sopra indicata, in attesa di ricevere le motivazioni, questo Giudice si riserva di decidere in merito all’omologazione del risultato”.

    Di seguito il comunicato ufficiale numero 120

    Il Giudice Sportivo avv. Emilio Battaglia, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante
    dell’A.I.A. Carlo Moretti, nel corso della riunione del 28 febbraio 2019, ha assunto le decisioni
    qui di seguito riportate:

    Ammenda di € 20.000,00 e diffida: alla Soc. LIVORNO per avere suoi sostenitori, al momento
    dell’ingresso nello stadio, forzato i cancelli dell’impianto, danneggiato i tornelli e messo fuori uso
    i maniglioni anti-panico; per avere inoltre, al 27° del primo tempo, aggredito alcuni stewards
    presenti nel loro settore ferendone lievemente quattro, generando un parapiglia tale da costringere
    gli stewards ad abbandonare il settore. Al contempo lanciavano in direzione delle Forze
    dell’Ordine, intervenute per cercare di ripristinare la calma, alcuni oggetti di vario genere;
    sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la
    Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

    Ammenda di € 3.000,00: alla Soc. PALERMO per avere suoi sostenitori, al 17° del secondo
    tempo, lanciato un fumogeno sul terreno di giuoco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione
    all’art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze
    dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

    Ammenda di € 1.500,00: alla Soc. FOGGIA per avere suoi sostenitori, al termine della gara,
    lanciato un petardo nel recinto di giuoco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13,
    comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini
    preventivi e di vigilanza.

    Ammenda di € 1.500,00: alla Soc. LECCE per avere suoi sostenitori, al 2° del primo tempo,
    lanciato un fumogeno nel recinto di giuoco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art.
    13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a
    fini preventivi e di vigilanza.

    CALCIATORI
    CALCIATORI NON ESPULSI
    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
    BUSELLATO Massimiliano (Foggia): per comportamento scorretto nei confronti di un
    avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
    MODOLO Marco (Venezia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
    diffidato (Decima sanzione).
    PETRICCIONE Jacopo (Lecce): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;
    già diffidato (Quinta sanzione).

    PER PROTESTE NEI CONFRONTI DEGLI UFFICIALI DI GARA
    AMMONIZIONE
    TREDICESIMA SANZIONE
    BELLUSCI Giuseppe (Palermo)

    AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)
    DAWIDOWICZ Pawel Marek (Hellas Verona)
    TERZA SANZIONE
    CAMPAGNARO Hugo Armando (Pescara)

    PER COMPORTAMENTO SCORRETTO NEI CONFRONTI DI UN AVVERSARIO
    AMMONIZIONE
    UNDICESIMA SANZIONE
    SABBIONE Alessio (C
    DI GENNARO Matteo (Livorno)
    DRAGOMIR Vlad Mihai (Perugia)
    STRIZZOLO Luca (Cremonese)

    AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)
    CAVION Michele (Ascoli)

    TERZA SANZIONE
    BERETTA Giacomo (Ascoli)
    BONAZZOLI Federico (Padova)
    CRISETIG Lorenzo (Benevento)
    NGAWA Pierre Yves R M (Foggia)
    PICCOLO Antonio (Cremonese)
    PORCINO Antonio (Livorno)
    SEMPRINI Alessandro (Brescia)
    VASCONCELOS FERREIRA Gabriel (Perugia)
    ZAMPANO Giuseppe Marco (Venezia)

    SECONDA SANZIONE
    COULIBALY Mamadou (Carpi)
    LARIBI Karim (Hellas Verona)
    LONGHI Alessandro (Padova)
    MBAKOGU Jerry (Padova)
    MOREO Stefano (Palermo)
    ODJER Moses (Salernitana)
    SZYMINSKI Przemyslaw M (Palermo)
    TACHTSIDIS Panagiotis (Lecce)

    PRIMA SANZIONE
    ANDERSON Djavan Lorenzo (Salernitana)
    CALAIO’ Emanuele (Salernitana)
    CALDIROLA Luca (Benevento)
    CURADO Marcos (Crotone)
    DA CRUZ Alessio Sergio (Spezia)
    FORNASIER Michele (Venezia)
    SODDIMO Danilo (Cremonese)
    VITALE Mattia (Carpi)

    PER COMPORTAMENTO NON REGOLAMENTARE IN CAMPO
    AMMONIZIONE CON DIFFIDA ED AMMENDA DI € 1.500,00 (QUARTA SANZIONE)
    DELI Francesco (Foggia): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in
    area di rigore avversaria (Quarta sanzione).
    OKEREKE Chidozie David (Spezia): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento
    falloso in area di rigore avversaria (Quarta sanzione).

    AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 1.500,00 (SECONDA SANZIONE)
    FRATTESI Davide (Ascoli): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso
    in area di rigore avversaria.

    ALLENATORI
    AMMENDA DI € 7.000,00 E DIFFIDA
    BUCCHI Cristian (Benevento): per avere, al 23° del secondo tempo, a seguito della segnatura
    di una rete da parte della squadra avversaria, rivolto espressioni irriguardose nei confronti dei
    componenti della panchina avversaria e calciato in direzione degli stessi una bottiglietta di
    plastica; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

    AMMONIZIONE CON DIFFIDA
    GROSSO Fabio (Hellas Verona): per avere, al 38° del primo tempo, uscendo dall’area tecnica,
    contestato platealmente una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

    AMMONIZIONE
    PILLON Giuseppe (Pescara): per avere, al 40° del secondo tempo, contestato una decisione
    arbitrale.
    ZAMBARDI Fabrizio (Ascoli): per avere, al 48° del secondo tempo, alzandosi dalla panchina,
    contestato una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

    DIRIGENTI
    AMMONIZIONE
    LILLO Francesco (Ascoli): per avere, al 48° del secondo tempo, alzandosi dalla panchina,
    contestato una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

    OPERATORI SANITARI
    SQUALIFICA PER DUE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA
    TODDE Francesco (Brescia): per avere, al 33° del secondo tempo, a seguito della segnatura di
    una rete da parte della proprio squadra, rivolto un’espressione insultante al Quarto Ufficiale.

     

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker