livorno

  • Giudice sportivo: squalificato Akpa Akpro

    Non sarà presente nella gara contro il Livorno Jean Daniel Akpa Akpro, squalificato per un turno dal Giudice sportivo dopo l’ammonizione rimediata contro il Chievo Verona.

    Di seguito il comunicato ufficiale:

    SERIE BKT
    Gare del 14-15-16-17 febbraio 2020 – Quinta giornata ritorno
    Benevento-Pordenone 2-1
    Chievo Verona-Salernitana 2-0
    Cremonese-Trapani 5-0
    Empoli-Pisa 2-1
    Frosinone-Perugia 1-0
    Juve Stabia-Crotone 3-2
    Livorno-Cosenza 0-3
    Pescara-Cittadella 1-2
    Spezia-Ascoli 3-1
    Venezia-Virtus Entella 2-2

    COMUNICATO UFFICIALE N. 97 DEL 18 febbraio 2020
    Gara Soc. FROSINONE – Soc. PERUGIA
    Il Giudice Sportivo,
    ricevuta dal Procuratore federale rituale segnalazione ex art. 61, comma 3 CGS (a mezzo e-mail
    pervenuta alle ore 13.07 del 17 febbraio 2020) in merito alla condotta dell’allenatore Serse
    Cosmi (Soc. Perugia) consistente nell’aver pronunciato espressioni blasfeme al 38° del secondo
    tempo;
    acquisite ed esaminate le relative immagini televisive, di piena garanzia tecnica e documentale;
    considerato che l’allenatore in questione è stato chiaramente inquadrato dalle riprese televisive
    mentre proferiva un’espressione blasfema, individuabile senza margini di ragionevole dubbio, e
    che, pertanto, tale comportamento, deve essere sanzionato ai sensi dell’art. 37 comma 1 lett. a), e
    della richiamata normativa sulla prova televisiva;
    P.Q.M.
    delibera di sanzionare l’allenatore Serse Cosmi (Soc. Perugia) con la squalifica per una
    giornata effettiva di gara.

    a) SOCIETA’
    Il Giudice sportivo,
    premesso che in occasione delle gare disputate nel corso della quinta giornata ritorno sostenitori
    delle Società Cremonese, Crotone, Juve Stabia e Pisa hanno, in violazione della normativa di
    cui all’art. 25 comma 3 CGS, introdotto nell’impianto sportivo ed utilizzato esclusivamente nel
    proprio settore materiale pirotecnico di vario genere (petardi, fumogeni e bengala);
    considerato che nei confronti delle Società di cui alla premessa ricorrono congiuntamente le
    circostanze di cui all’art. 29, comma 1. lett. a) b) e d) CGS, con efficacia esimente,
    delibera
    di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti delle Società di cui alla premessa in
    ordine al comportamento dei loro sostenitori.

    Ammenda di € 20.000,00: alla Soc. JUVE STABIA per avere suoi sostenitori, nel corso del
    secondo tempo, intonato numerosi cori insultanti ed intimidatori all’indirizzo degli Ufficiali di
    gara, aggravati da macabri riferimenti alla memoria dell’Arbitro recentemente scomparso.
    Ammenda di € 5.000,00: alla Soc. CROTONE per avere suoi sostenitori, al termine della gara,
    intonato cori insultanti di matrice territoriale nei confronti della tifoseria avversaria.

    Ammenda di € 4.000,00: alla Soc. PESCARA a titolo di responsabilità diretta per il
    comportamento tenuto dal proprio Presidente negli spogliatoi.
    Ammenda di € 2.500,00: alla Soc. EMPOLI per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, nel
    proprio settore, acceso 2 petardi e numerosi fumogeni; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1
    lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi
    e di vigilanza.

    b) CALCIATORI
    CALCIATORI ESPULSI
    SQUALIFICA PER DUE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA ED AMMONIZIONE
    AGAZZI Davide (Livorno): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario (Sesta
    sanzione); per avere, al 25° del secondo tempo, all’atto del provvedimento di ammonizione,
    rivolto all’Arbitro espressioni ingiuriose.

    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
    STRANDBERG Ken Remi Stefan (Trapani): doppia ammonizione per comportamento
    scorretto nei confronti di un avversario.
    TROIANO Michele (Ascoli): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di
    un avversario.

    CALCIATORI NON ESPULSI
    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
    AKPA AKPRO Jean Daniel (Salernitana): per comportamento scorretto nei confronti di un
    avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
    CESAR Bostjan (Chievo Verona): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;
    già diffidato (Decima sanzione).
    D’ORAZIO Tommaso (Cosenza): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;
    già diffidato (Quinta sanzione).
    ESPOSITO Salvatore (Chievo Verona): per comportamento scorretto nei confronti di un
    avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
    FIRENZE Marco (Venezia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
    diffidato (Quinta sanzione).
    MARIN Marius Mihai (Pisa): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
    diffidato (Quinta sanzione).

    PER PROTESTE NEI CONFRONTI DEGLI UFFICIALI DI GARA
    AMMONIZIONE
    TERZA SANZIONE
    BOCIC Milos (Pescara)
    SECONDA SANZIONE
    BOCALON Riccardo (Pordenone)
    PRIMA SANZIONE
    MELEGONI Filippo (Pescara)

    PER COMPORTAMENTO SCORRETTO NEI CONFRONTI DI UN AVVERSARIO
    AMMONIZIONE
    OTTAVA SANZIONE
    COPPOLARO Mauro (Virtus Entella)
    JAROSZYNSKI Pawel Kamil (Salernitana)
    MALEH Youssef (Venezia)
    RICCI Matteo (Spezia)
    SETTIMA SANZIONE
    GERBO Alberto (Crotone)
    GUCHER Robert (Pisa)
    MASUCCI Gaetano (Pisa)
    SESTA SANZIONE
    HETEMAJ Perparim (Benevento)
    MARRONE Luca (Crotone)
    MORA Luca (Spezia)

    AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)
    FAZIO Pasquale Daniel (Juve Stabia)
    FERRER CANALS Salvador (Spezia)
    GERMONI Luca (Juve Stabia)
    MODOLO Marco (Venezia)
    PERTICONE Romano (Cittadella)
    SEGRE Jacopo (Chievo Verona)
    SIEGA Nicholas (Pisa)

    TERZA SANZIONE
    FREY Nicolas Sebasti (Chievo Verona)
    KANOUTE Elimane Franck (Cosenza)
    MAZZITELLI Luca (Virtus Entella)
    STRIZZOLO Luca (Pordenone)

    SECONDA SANZIONE
    BIANCHETTI Matteo (Cremonese)
    BIFULCO Alfredo (Juve Stabia)
    ROHDEN Marcus Christer (Frosinone)
    SCAMACCA Gianluca (Ascoli)

    PRIMA SANZIONE
    BRIGNOLA Enrico (Livorno)
    CURADO Marcos (Crotone)
    D’URSO Christian (Cittadella)
    FIAMOZZI Riccardo (Empoli)
    GAETANO Gianluca (Cremonese)
    NOVAKOVICH Andrija (Frosinone)
    SERNICOLA Leonardo (Ascoli)

    PER COMPORTAMENTO NON REGOLAMENTARE IN CAMPO
    AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 1.500,00 (SESTA SANZIONE)
    CIANO Camillo (Frosinone): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso
    in area di rigore avversaria.
    AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)
    ADDAE Bright (Juve Stabia)
    AMMONIZIONE
    TERZA SANZIONE
    NZOLA Mbala (Spezia)
    PRIMA SANZIONE
    RIZZO Alberto (Cittadella)
    TUTINO Gennaro (Empoli)

    c) ALLENATORI
    ESPULSI
    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA ED AMMONIZIONE (PRIMA
    SANZIONE)
    LEGROTTAGLIE Nicola (Pescara): (Prima sanzione); per avere inoltre al 31° del secondo
    tempo, contestato l’operato arbitrale con atteggiamento irrispettoso.

    AMMONITI
    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
    BOSCAGLIA Rocco (Virtus Entella): già diffidato (Quinta sanzione)

    d) DIRIGENTI
    AMMENDA DI € 4.000,00 E DIFFIDA
    SEBASTIANI Daniele (Pescara): per avere, al termine della gara, al rientro negli spogliatoi,
    rivolto all’Arbitro espressioni ingiuriose.

     

     

  • Serie B: Benenvento sempre più in A; esordio col botto per Pillon; Spezia seconda

    Dopo l’anticipo di ieri che ha visto il Cttadella espugnare l’Adriatico, oggi si sono giocate altre cinque partite del 24esimo turno di Serie B con ben 4 vittorie ed un pareggio e 19 gol segnati. La contemporane vittoria del benevento sul Pordenone, la sconfitta del Crotone a Castellammare e la vittoria dello Spezia, portano i liguri al secondo posto a 40 punti, superando proprio la coppia Crotone e Pordenone ferme a 37 e portano il distacco dei giallorossi a più 17 sulla seconda (57).

    BENEVENTO-PORDENONE 2-1

    Ottava rete per Nicolas Viola al 37′ del primo tempo e nel secondo tempo raddoppia Roberto Insigne al 60′ su assist dello stesso Viola. Siìolo nel finale , al 91′ il Pordenone si fa vivo con il gol dell’ex granata Bocalon ma è troppo tardi e i nerovedi icassano la terza sconfitta nelle ultime 5 partite. Per il Benevento 57 punti, miglior attacco con 41 gol, miglior difesa con 12 reti subite, 17 vittorie in campionato e una sola sconfitta e mezzo piede in Serie A.

    JUVE STABIA-CROTONE 3-2

    Partita viva a Castellammare con botta e risposta tra le due formazioni. Apre Forte al 14′ per i padroni di casa, pareggia Armenteros al 24′, poi ancora il Crotone con Benali al 34′ ma è Calò tre minuti dopo a rimettere in equilibrio la patita. Nel secondo tempo sembra tutto presgire che il match si chiuda sul pareggio ma l’ex Ascoli Addae al 90′ trova il gol vittoria e porta a Castellamare tre punti d’oro per la salvezza.

    LIVORNO-COSENZA 0-3

    Asencio show e il Cosenza vola a Livorno. L’ex Benevento al 30′ e al 32′ segna una doppietta con il secondo gol in rovesciata; una vera magia che lascia tutti senza parole meritando tanti applausi. Al 43′ Bruccini su assist di Sciaudone porta a tre le reti e già nel primo tempo chiude la gara. Esordio col botto per Pillon in panchina che si porta a +9 proprio sul Livorno sempre più fanalino di coda di questa Serie B. Da sottolineare l’espulsione di Agazzi al 71′.

    VENEZIA-ENTELLA 2-2

    Subito in gol su calcio di rigore il Venezia con Longo su calcio di rigore; sempre su rigore pareggia al 29′ De Luca. Nel secondo tempo è Aramu al 78′ a segnare la sua ottava rete stagionale e quando tutto sembrava portare alla vittoria i lagunari ci pensa, su assist di Sala, Matteo Mancosu al 92′ a riequilibrare il match. Nel momento in cui il fratello Marco segna alla SPAL portando il lecce alla vittoria, Matteo salva l’Entella dalla sconfitta.

    SPEZIA-ASCOLI 3-1

    Partita che inizia con una buona fase di studio da parte delle due formazioni; il prmo gol arriva al 30′ con Morosini (terzo centro in 5 partite) su cross di Andreoni che di testa insacca e soprende lo Spezia. Nel secondo tempo la partita si accende e al 55′ l’Ascoli perde Troiano per doppia ammonizione e al 66′ Mastinu pareggia sempre di testa su assist di Bartolomei. Ancora un assist di Bartolomei al 74′ mette in condizione Gyasi di segnare ancora di testa per il secondo gol spezzino che all’ 86′ trova il terzo gol con Nzola a tu per tu con Leali e sempre su assist di Bartolomei.

    LA CALSSIFICA

    Benevento 57, Spezia 40, Frosinone e Crotone 37, Salernitana, Cittadella e Pordenone 36, Entella 35, Perugia 33, Pescara e Juve Stabia 32, Chievo e Ascoli 31, Pisa ed Empoli 30, Venezia 28, Cosenza e Cremonese 23, Trapani 19, Livorno 14.

  • 105 anni per il Livorno calcio nel giorno di San Valentino

    Domani, 14 febbraio 2020, giorno di San Valentino, il Livorno calcio festeggia il 105° compleanno. Per l’occasione è stata presentata la maglia celebrativa per questa ricorrenza che verrà indossata nella delicata sfida salvezza contro il Cosenza del neo tecnico Bepi Pillon su richiesta accettata dalla Lega Serie B. Come si vede in foto, la maglia, che sarà da collezione, poterà al centro il logo del 105. La maglia sarà in vendita da lunedì 17 febbraio a ‘Solo Livorno ‘ lo store ufficiale degli amaranto in piazza del Municipio 39/40 come riporta il sito ufficiale della Lega Calcio di Serie B. Sicuramente non un bel compleanno vista la non felice classifica degli amaranto che ad oggi sono il fanalino di coda del campionato cadetto a 14 punti. Proprio nella prosima giornata ci sarà la doppia sfida delle ultime 4 ovvero Livorno – Cosenza e Cremonese – Trapani. I toscani dopo questo incontro saranno ospiti di un’ agguerrita Salernitana all’Arechi e quindi sperano di risollevarsi proprio domenica contro i calabresi e sperare nel successo della Cremonese in modo da portarsi a due punti dai siciliani che proprio i granata di Salerno hanno sconfitto lunedi scorso. Impresa non facile ma non impossibile.

    CLASSIFICA SERIE B (zona playout – retrocessione)

    Venezia 27

    Cremonese 23

    Cosenza 20

    Trapani 19

    Livorno 14

     

  • “Tutti uniti all’Arechi” – la Salernitana apre agli studenti e alle scuole calcio

    La US Salernitana 1919 scende in campo e questa volta non solo sul prato dell’Arechi per le partite di campionato ma anche tra i giovani con una bella iniziativa per coinvolgere gli Istituti scolastici e le scuole calcio ad accompagnare i granata all’Arechi per la partita Salernitana – Livorno. Più volte è stato lamentato che la Salernitana avesse creato una sorta di muro con la città negli anni scorsi, ed invece, ecco arrivata una nuova iniziativa di “contatto” con il pubblico che continua le precedenti come quella dei giorni scorsi con l’inconrtro all’Istituto Francesco Severi  tra il portiere Alessandro Micai e l’attaccante Milan Djuric e circa 500 studenti in occasione di “A scuola di Salernitana”, iniziativa organizzata dal club e da Telecolore per celebrare i cento anni della massima espressione calcistica della città.

    Di seguito il testo dell’iniziativa che trovate sul sito ufficiale dell’US Salernitana 1919

    In occasione del prossimo impegno casalingo Salernitana – Livorno, in programma domenica 23 febbraio alle ore 15:00 allo Stadio “Arechi”, l’U.S. Salernitana 1919 intende coinvolgere gli Studenti di tutti gli Istituti Scolastici (scuole elementari, medie e superiori) della provincia di Salerno e le Scuole Calcio invitandoli ad assistere alla gara dei granata nel settore Distinti al simbolico prezzo di € 5,00.

    Per poter partecipare all’iniziativa le Scuole Calcio o gli Istituti Didattici dovranno incaricare un responsabile che si occuperà della raccolta dei dati anagrafici degli iscritti/studenti che vorranno partecipare e consegnarli in duplice copia entro e non oltre le ore 10:00 di mercoledì 19 febbraio con le seguenti modalità:

    – Il Responsabile si occuperà della raccolta delle adesioni compilando il modulo con tutti i dati richiesti (nome, cognome, luogo e data di nascita, provincia di residenza), necessari per adempiere a tutte le norme di legge obbligatorie per l’emissione dei titoli di accesso allo stadio. L’ingresso al prezzo di € 5,00 sarà garantito anche agli accompagnatori degli iscritti alla scuola (un accompagnatore ogni dieci studenti).

    – Il responsabile fornirà all’U.S. Salernitana 1919 il modulo compilato (clicca qui per il modulo), con ben in evidenza il nome della Scuola Calcio/Istituto Didattico entro e non oltre le ore 10:00 di mercoledì 19 febbraio via e -mail all’indirizzo biglietteria@ussalernitana1919.it.

    L’U.S. Salernitana 1919 predisporrà tutti gli accrediti richiesti in un’unica busta che potrà essere ritirata dal responsabile incaricato dalla Scuola presso gli uffici della Società all’indirizzo Via Salvador Allende snc, Stadio Arechi di Salerno Varco 25, dalle ore 10:00 alle ore 13:00 di giovedì 20 e venerdì 21 febbraio.

  • Il punto sulla B: Benevento sempre più prima; incredibile Provedel

    COSENZA-BENEVENTO 0-1

    Neanche il Cosenza riesce a frenare la marcia del benevento verso la Serie A.  Al “Marulla”, i giallorossi ottengono la sedicesima vittoria in questo campionato con un gran gol di Insigne al 33′ del primo tempo con un gran tiro a giro sul secondo palo. I rossoblu non riescono a riequilibrare il match neanche dopo l’espulsione al 54′ di Volta per fallo su Asencio, grazie anche alle belle parate di Montipò sui tentativi di Baez (5′) e due volte su Pierini (9′ e 47′).

    VIRTUS ENTELLA-PESCARA 2-0

    Torna al successo l’Entella dopo tre giornate di astinenza. Ci sono voluti due rigori trasformati da De Luca al 36’ del primo tempo e da Rodriguez al 51’. Nulla da fare per gli abbruzzesi che non riescono a recuperare e vanno fuori dai Playoff mentre i liguri si portano, con questo successo, a meno due dalla coppia di momentanee seconde Crotone e Frosinone.

    PISA-CHIEVO VERONA 1-1

    Pareggio senza lodi e senza inganni tra due squadre che restano ai limiti dei playut e playoff. Sono i veronesi ad andare per rpima in vantaggio all’8’ con Meggiorini, ma al 56’ ci pensa Lisi a rielquilibrare il match. I nerazzurri finiscono in 10 la partita per l’espulsione (doppio giallo) di Soddimo all’86’.

    ASCOLI-JUVE STABIA 2-2

    Poteva essere la notte dell’Ascoli ed invece a sorpresa la rimette in piedi all’ultimo respiro il portiere Provedel che sicuramente verrà ricordato nel tempo. La partita per i bianconeri si mette subito bene perchè, dopo 10 minuti Scamacca sfrutta la disattenzione della difesa delle vespe e batte a tu per tu Provedel. Nel secondo tempo Trotta per poconon raddoppia ma Provedel è provvidenziale. Distrazione di Feriga al 60′ che atterra Bifulco in area. Batte Forte e segna il rigore. Dieci minuti dopo segna Vitiello ma l’assistente di Pezzuto segnala il fuorigioco. All’82’ Brlek con uno spettacolare slalom passa a Ninkovic che la mette rasotera alle spalle del portiere stabiese. Tutto finito? Assolutamente no. Mentre l’Ascoli pregusta la vittoria finale al 95′ c’è l’ultimo assalto alla porta di Leali. Punizione, tutti in area, sale anche Provedel ed è proprio lui che la tocca e regala ai suoi un insperato pareggio.

    PORDENONE-LIVORNO 2-2

    Alla Dacia Arena di Udine, una grande prova di orgoglio del Livorno evita la sconfitta. A sbloccare la partita è Gavazzi, sul finire del primo tempo. Gli amaranto non si danno per vinti e pareggiano con Bogdan al 6′. Marras (che aveva batuo l’angolo sul gol di Bogdan) al 22′ ribalta il risultato a favore dei toscani mettendo in porta un cross di Braken ma si devono arrendere a sette minuti dalla fine quando Chiaretti, subentrato al 73′ a Tremolada, la mette dentro per il definitivo 2-2.

    VENEZIA-FROSINONE 0-1

    Colpo de Frosinone a Venezia grazie al primo gol in campionato di Rohden al 18′ e che regala ai ciociari la terza vittoria di fila. il Venezia ci prova a pareggiarla ma davvero solo la sfortuna non fa gioire i veneti che in casa non vincono da circa tre mesi. Prima Fiordilino e poi Zigoni colpiscono il palo e così continua la “maledizione del Penzo”

    CROTONE-CREMONESE 1-0

    E segna sempre lui. Decimo gol di Simy ed il Crotone torna a vincere ai danni di una Cremonese in piena zona Playout. Primo tempo senza emozioni, secondo tempo più vivace  con Molina che sfiora il gol ma è Ravanelli a salvare la sua porta. Un grande Cordaz al 20′ salva su Valzania ma poi al 42′ ci pensa Simy a mettere in porta un cross di Mustacchio.

    CITTADELLA-EMPOLI 1-2

    Gran colpo dell’Empoli che sbanca il Tombolato con due reti. E’ Mancuso al 6′ Mancuso che di testa blocca il match. La reazione del Cittadella è sterile ed anzi è Henderson ad avere la palla del raddoppio ma manda fuori incredibilmente. Ma al 38′ tiro al volo di Adorni da 25 metri e la palla va dentro per il momentaneo pareggio granata. Nella ripresa i padroni di casa prendono coraggio e solo un super Brignoli evita la capitolazione dei toscani per ben tre volte. Alla mezz’ora però l’Empoli torna in vantaggio con Bajrami. Triplice fischio e tre puti d’oro per l’Empoli.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker