Longobarda

  • La Longobarda a “B come sabato” porta in alto il nome di Salerno

    La Longobarda, la società del patron De Nicola, ricca di tifosi granata doc, ha tenuto alto il nome di Salerno dando esempio di fair play, di solidarietà e spirito di gruppo. Durante la giornata di sabato, nel match di campionato contro l’Atletico pagani, terminato 1-1, la trasmissione di RAI 2 “B come sabato”, nonostante i tristi eventi di questo weekend, ha portato avanti l’evento secondo scaletta ma ha dovuto per forza di cose ridurre il tempo a disposizione della società salernitana che però è riuscita a distinguersi ed a portare un momento di allegria. Sulla pagina facebook della Longobarda i ringraziamenti della squadra: “Sono stati due giorni indimenticabili culminati con la bellissima diretta di ieri su RAIDUE. La sfortuna ha visto ridurre sensibilmente lo spazio che ci è stato dedicato, ma è stata comunque un’esperienza unica ed eccezionale raggiunta solo con la nostra passione senza l’aiuto o la raccomandazione di nessun amico eccellente o importante. Ringraziamo la direzione nazionale della Lega Nazionale Dilettanti che ci ha scelto, la RAI che ha impiegato notevoli mezzi ed uomini, il simpaticissimo Gianluca “Scintilla” Fubelli, la Polisportiva Nikè per la grande collaborazione e tutti gli amici che ci hanno sostenuto. Ad maiora, anche se sarà molto ma molto difficile…”

    Di seguito il link per vedere la trasmissione su Raiplay

    https://www.raiplay.it/video/2018/11/B-come-Sabato-2a6b9872-547e-4c15-bdb7-f8b4af8390f0.html

  • La Longobarda porta la Rai a Salerno

    Un sogno che diventa realtà;  la Longobarda Salerno sarò domani, 8 dicembre in diretta su Raidue. La società nata nel 2006 per volere di Giovanni De Nicola, Christian Verderame, Vito Nigro, Antonio di Maio e altri amici,  sarà protagonista della puntata del programma di Raidue “B come Sabato”.  Saranno girati servizi televisivi in occasione della partita del Campionato di Seconda Categoria contro l’ ASD Atletico Pagani, con inizio alle ore 15,00 sul campo “Andrea Bolognese” di Capezzano. Una società che in pochi anni ha fatto parlare tanto di se portando avanti tanti progetti importanti specie nel sociale; una società con tanti cuori granata (il sabato e/o la domenica i ragazzi di mister Canà, alias Antonio Marinari, pongono un occhio alle proprie partite ed un occhio alla società di Lotito e Mezzaroma e, quando possibile scappano dai campi di periferia allo Stadio Arechi per tifare Salernitana) che si sono tolti anche tante soddisfazioni, come vincere il campionato di terza categoria e la Coppa Disciplina nel 2015, come consocere e consegnare una targa al vero Oronzo Canà, ovvero Lino Banfi e come portare un sorriso a chi ne ha bisogno con collaborazioni con tante realtà che operano nel sociale. Fili d’erba, Mentoring USA-Italia Onlus, Smaisoli Onlus, Obiettivo Amare, Mensa dei Poveri San Francesco sono solo alcuni dei nomi con cui la Longobarda ha prestato il poprio aiuto. A proposito di Salernitana, nel 2012, il sodalizio salernitano ha avuto lla soddisfazione di sfidare il Salerno Calcio sul manto erboso dello Stadio Arechi, grazie ad un tifoso e amico DOC: Italo Leo attuale medico sociale della Salernitana. Parlando di novità domani, in occasione delle telecamere RAI, sugli spalti del Bolognese sarà presente una delegazione dell’Associazione Italiana per la Lotta al Retinoblastoma (http://www.ailr.it) che coglierà l’occasione per raccogliere fondi per la cura di questa malattia che colpisce i neonati. Con soli 7 euro si potrà comprare una stella di Natale di cioccolato e contribuire a sostenere questa grande associazione.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker