migliorini

  • Giudice sportivo: sette calciatori squalificati tra cui Migliorini e Di Tacchio

    Brutta tegola per la Salernitana in vista del match contro il Lecce; i granata dovranno fare a meno di Migliorini e Di Tacchio, appiedati per un turno dal Giudice Sportivo che ha anche squalificato il mister giallorosso Fabio Liverani. Di seguito il testo del comunicato ufficiale della Lega B numero 91:

    Ammenda di € 6.000,00: alla Soc. LECCE per avere suoi sostenitori, nel corso della gara,
    lanciato sul terreno di giuoco due petardi, cinque fumogeni e due bottigliette d’acqua; sanzione
    attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società
    concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

    Ammenda di € 2.000,00: alla Soc. FOGGIA per avere suoi sostenitori, al 25° del primo tempo,
    lanciato sul terreno di giuoco un bengala; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13,
    comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini
    preventivi e di vigilanza.

    b) CALCIATORI
    CALCIATORI NON ESPULSI
    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
    BENALI Ahmad (Crotone): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato
    (Quinta sanzione).
    BRUGMAN DUARTE Gaston (Pescara): per comportamento scorretto nei confronti di un
    avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
    DI NOIA Giovanni (Carpi): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
    diffidato (Quinta sanzione).
    DI TACCHIO Francesco (Salernitana): per comportamento scorretto nei confronti di un
    avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
    IORI Manuel (Cittadella): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
    diffidato (Quinta sanzione).
    MIGLIORINI Marco (Salernitana): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;
    già diffidato (Quinta sanzione).
    RICCI Matteo (Spezia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
    diffidato (Quinta sanzione).

    PER PROTESTE NEI CONFRONTI DEGLI UFFICIALI DI GARA
    AMMONIZIONE
    SECONDA SANZIONE
    LEGITTIMO Matteo (Cosenza)

    PRIMA SANZIONE
    KARGBO Augustus (Crotone)

    PER COMPORTAMENTO SCORRETTO NEI CONFRONTI DI UN AVVERSARIO
    AMMONIZIONE
    OTTAVA SANZIONE
    BIANCO Raffaele (Perugia)
    SABBIONE Alessio (Carpi)

    SETTIMA SANZIONE
    JAJALO Mato (Palermo)
    VOLTA Massimo (Benevento)

    AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)
    CORSI Angelo (Cosenza)
    TONUCCI Denis (Foggia)

    TERZA SANZIONE
    CAMIGLIANO Agostino (Cittadella)
    DRAGOMIR Vlad Mihai (Perugia)
    FIAMOZZI Riccardo (Lecce)
    MARRAS Manuel (Pescara)
    MARRONE Luca (Hellas Verona)
    SCOGNAMIGLIO Gennaro (Pescara)
    SUAGHER Emanuele (Carpi)

    SECONDA SANZIONE
    DAWIDOWICZ Pawel Marek (Hellas Verona)
    DEL PINTO Lorenzo (Benevento)
    GAROFALO Agostino (Venezia)
    POLI Fabrizio (Carpi)
    VRIONI Giacomo (Venezia)
    ZAMBELLI Marco (Foggia)

    PRIMA SANZIONE
    BACLET Allan Pierre (Cosenza)
    CALVANO Simone (Padova)
    CHOCHEV Ivaylo (Palermo)
    DESSENA Daniele (Brescia)
    DIAW Davide Djily (Cittadella)
    MORGANELLA Michel (Padova)

    PER COMPORTAMENTO NON REGOLAMENTARE IN CAMPO
    AMMONIZIONE
    SESTA SANZIONE
    SETTEMBRINI Andrea (Cittadella)
    TELLO MUNOZ Andres Felipe (Benevento)
    TONALI Sandro (Brescia)

    SECONDA SANZIONE
    MANCOSU Marco (Lecce)
    PANICO Giuseppe Antoni (Cittadella)
    PIRRELLO Roberto (Palermo)
    VANO Michele (Carpi)

    PRIMA SANZIONE
    ANDRENACCI Lorenzo (Brescia)
    IEMMELLO Pietro (Foggia)
    LONGHI Alessandro (Padova)

    c) ALLENATORI
    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
    LIVERANI Fabio (Lecce): per avere, al 49° del primo tempo, contestato una decisione arbitrale
    e rivolto al Direttore di gara un’espressione irriguardosa.

    d) DIRIGENTI
    AMMONIZIONE CON DIFFIDA
    TRINCHERA Stefano (Cosenza): per avere, al 29° del secondo tempo, uscendo dall’area
    tecnica, contestato platealmente una decisione arbitrale.
    VINO Claudio (Lecce): per avere, al 49° del primo tempo, uscendo dall’area tecnica, contestato
    una decisione arbitrale.

  • Rigore per il Cosenza? Inesistente!

    Il rigore chiesto da Braglia? Assolutamente fuori luogo, la moviola conferma che sul tiro di Tutino, Migliorini respinge il pallone con il petto. L’accaduto è stata oggetto di discussione e nel complesso del match forse è rimasta la più rilevante, Veniamo all’azione: siamo al minuto 51, il Cosenza attaccala e recupera palla a centrocampo di testa che arriva a Bruccini che verticalizza per Tutino che di prima la da sulla destra a Corsi. Cross basso per lo stesso attaccante del Napoli che in area stoppa e tira; Migliorini va in scivolata per chiudere lo specchio della porta e la palla tocca il petto del difensore granata senza neanche sfiorare il braccio. A velocità normale qualche dubbio effettivamente si può avere, ma i replay da altre angolazioni confermano che l’arbitro Marinelli ci ha visto chiaro. Magari il VAR avrebbe tolto ogni dubbio in proposito.

  • Migliorini: “Siamo una squadra nuova, il Palermo era più rodato”.

    Non cerca scuse in neo difensore centrale granata nella sua analisi del match in sala stampa all’Arechi. Secondo l’ex Avellino nel primo tempo la Salernitana ha avuto un atteggiamento più attendista aspettando di capire come il Palermo avrebbe impostato la gara, ma è anche la prima partita. Nel secondo tempo i granata hanno messo più pressione ai siciliani giocando più alti e con più aggressività. “Siamo una squadra nuova, il Palermo era più rodato…io sono qui da cinque giorni come altri…possiamo crescere tantissimo” – ha poi dichiarato Migliorini. Un pensiero poi è andato anche ai tifosi dicendo che l’entusiasmo è fondamentale per creare un ambiente ostico per gli avversari. A tal proposito la cornice dell’Arechi è una motivazione per qualsiasi giocatore ed una spinta forte. “Non avevo mai giocato nel ruolo di centrale di sinistra…posso adattarmi tranquillamente” – ha poi concluso.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker