milan

  • Assalto del Monza a Ibrahimovic

    L’ultima tentazione di Galliani e del Monza si chiama Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese a fine campionato difficilmente resterà al Milan e l’ex DG rossonero è pronto all’assalto per portarlo in Brianza. Su Sportweek e rimarcato da Seriebnews ha dichiarato: “Mi ha chiamato Galliani. Hai detto che questo non è il tuo Milan; a 11 Km da Milano c’è il tuo vecchio Milan”. Lo stesso Ibrahimovic rimarca: “Così deve lavorare un ds, mi piace. Quando venne in Svezia per convincermi, la prima volta, mi disse ‘Non me ne vado finchè non vieni con me’. Dissi a mia moglie: Dobbiamo andare”. Un anno di contratto con opzione per una seconda stagione, a 2,5-3 milioni netti a stagione. Cifre altissime ma sostenibili da Berlusconi e company che vogliono andare in Serie A e giocare il derby con il Milan.

     

  • Calciomercato: Milan e Juventus su Scamacca

    In un’intervista al Corriere dello Sport, riportato anche da altre testate, Gianluca Scamacca, in forza all’Ascoli ma di proprietà del Sassuolo, ha rilasciato delle dichiarazioni a proposito dell’interesse di Juventus e Milan e ha detto: “Le voci che mi riguardano è normale che facciano piacere, perché significa che gli addetti ai lavori apprezzano quanto sto facendo. Sono però concentratissimo sull’Ascoli e sull’obiettivo che dobbiamo raggiungere. Il mio obiettivo è avere una identità personale e di gioco, non mi ispiro a un calciatore in particolare, guardo tutti quelli che giocano nel mio ruolo”.

  • Ufficiale: Menez alla Reggina

    Ufficiale Jérémy Ménez. L’attaccante francese classe 1987, un passato con le maglie di Roma e Milan, torna in Italia, direzione Reggio Calabria con un contratto triennale, dopo l’ultima esperienza al Paris FC, squadra di Ligue 2. Ménez  verrà presentato alla stampa sabato 27 giugno alle ore 17 allo stadio “Granillo” di Reggio Calabria.

    Jèremy Mènez

    Houdini, così ribattezzato per la facilità con cui nasconde la palla agli avversari, nasce a Longjumeau il 7 maggio 1987. A nove anni inizia il suo percorso nel settore giovanile del Sochaux, che lo porterà all’esordio tra i grandi il 7 agosto del 2004 (1-0 in casa contro l’Ajaccio). E’ il calciatore più giovane ad aver siglato un contratto professionistico in Ligue 1 e ad aver realizzato una tripletta (diciassette anni e otto mesi).

    Nell’estate del 2006 si consuma il suo passaggio al Monaco, vero trampolino di lancio per un attaccante per cui si sprecavano i paragoni. Jérémy Ménez è semplicemente Jérémy Ménez e due anni più tardi il campionato italiano accoglie uno degli astronascenti del calcio europeo.

    In tre stagioni con la maglia della Roma disputa complessivamente 114 partite, realizzando 12 gol e sfornando 22 assist (suo vero cavallo di battaglia). Il nuovo corso “vincente” del Paris Saint-Germain parte dall’acquisto di una serie di stelle, tra cui, per l’appunto, Ménez. All’ombra della Tour Eiffel riesce a fare ancora meglio, gonfiando la rete in diciannove occasioni e fornendo 39 passaggi decisivi.

    La stagione migliore dal punto di vista realizzativo è la prima al Milan. Tra l’estate del 2014 e la primavera del 2015 Houdini è capace di iscrivere il proprio nome al tabellino dei marcatori per ben 16 volte, stazionando, per qualche settimana, in vetta alla classifica capocannonieri.

    Le ultime esperienze sono distribuite tra Bordeaux (Ligue 1), Antalyaspor (Super Lig), Club América (Primera Divisiòn de Mexico) e Paris FC (Ligue 2). Proprio con i parigini ha chiuso la stagione (diciassette gare disputate) con all’attivo 4 reti e 4 assist.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker