pescara

  • Legrottaglie: “Abbiamo 13 influenzati e nessuno ci fa i tamponi”

    I giocatori del Pescara si sono presentati in campo con le mascherine allo stadio Vigorito di Benevento in occasione del posticipo domenicale della 28esima giornata del campionato di Serie B. L’iniziativa, come ha spiegato lo stesso club abruzzese attraverso un tweet pubblicato sul proprio profilo ufficiale, si spiega con la volontà di sensibilizzare il mondo del calcio sui rischi di continuare a giocare nonostante l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus che sta sconvolgendo il nostro Paese. Naturalmente, come previsto dal regolamento, i giocatori del Pescara si sono tolti le mascherine su invito dell’arbitro senza fare alcun tipo di polemica.

    L’allenatore del Pescara spiega il gesto dei suoi calciatori, entrati in campo con le mascherine al volto: “C’è troppa superficialità, abbiamo cercato di dare un senso, un segnale. Oggi è stranissimo che noi abbiamo detto di avere 13 influenzati non hanno fatto fare i tamponi e questa è negligenza e superficalità. Noi e come se avessimo voluto dire guardate che il problema c’è e lo state sottovalutando. Non ci hanno fatto fare niente e allora il minimo che abbiamo fatoo è dare un segnale a tutti che noi avevamo altre priorità e la nostra priorità è la vita.” – queste le parole dell’allenatore del Pescara ai microfoni della Gazzetta dello Sport.

  • Serie B: poker del Benevento sul Pescara e +20 sulla seconda

    Nemmeno le porte chiuse frenano il Benevento che al Vigorito travolgono il Pescara per 4-0, conquistando la sesta vittoria consecutiva e allungando a +20 sulla seconda in classifica. Partita senza storia, il Benevento chiude il primo tempo sul 3-0, grazie ai gol di Roberto Insigne, Sau e Moncini. Nella ripresa Improta arrotonda a 4 le reti contro un Pescara mai in grado di reagire alla corazzata giallorosa.

  • Serie B: lo Spezia torna a vincere battendo 2-0 il Pescara

    Nell’ultima partita del turno infrasettimanale della 27esima giornata di Serie B, lo Spezia supera il Pescara con un’autorete di Scognamiglio e il gol di Gyasi. Al Picco ultima gara di calcio a porte aperte dopo ila decisione di giocare le prossime partite a porte chiuse. Ad inizio gara è lo Spezia a rendersi pericoloso con Maggiore il cui tiro sfiora il palo. Ancora il centrocampista spezzino tira da fuori area ma Fiorillo non si fa sorprendere. occa poi la Pescara con Galano sfiorare il gol ma la palla è sull’esterno della rete. Nella ripresa, al 49′ Galabinov di testa su cross di Matteo Ricci, la palla la tocca Scognamiglio che devia nella propria porta. Poco più tadi, al 60′, bellissima triangolazione Gyasi – Maggiore – Gyasi con quest’ultimo che in diagonale batte Fiorillo. Lo Spezia sul finire sfiora anche il terzo gol.

     

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker