sala

  • Ritrovato l’aereo di Sala nei fondali del Canale della Manica, ma nessuna traccia del suo corpo

    L’aereo che stava trasportando Emiliano Sala in direzione Cardiff è stato ritrovato nei fondali del Canale della Manica. Lo riporta Sky News Uk, secondo cui un’imbarcazione impegnata nelle ricerche avrebbe localizzato i rottami nella mattinata di oggi. I familiari sono stati prontamente avvertiti. Ancora non ci sono notizie riguardo al corpo del calciatore e del pilota David Ibbotson.  Dall’Inghilterra confermano che il ritrovamento è avvenuto ieri mattina verso le 9 ed è stato possibile grazie alla tecnica sonar, che utilizza la propagazione del suono per rilevare la presenza e la posizione di determinati oggetti.

    Durante Lione – Paris St Germain sullo schermo dello stadio è stato proiettata l’immagine del calciatore italiano disperso dal 22 gennaio scorso.

  • Sala: “Sono sull’aereo che sembra cadere a pezzi”

    Erano le 21.30 di lunedì 21 gennaio quando l’aereo su cui viaggiava Emiliano Sala è sparito dai radar. Del calciatore argentino di origini italiane non si hanno infatti più notizie da quella data. L’attaccante era a bordo dell’aereo che dall’aeroporto di Nantes-Atlantique lo stava portando a Cardiff per unirsi con la sua nuova squadra Classe 1990, Sala è considerato uno dei migliori marcatori del campionato francese. Anche per questo, dopo tre stagioni al Nantes dove ha collezionato 42 gol, era passato al Cardiff City con cui aveva firmato un contratto importante sino al 2022. Sul Piper Malibu, secondo quanto riportato da “L’Equipe” e dall’account Twitter della polizia di Guernsey, c’erano altre due persone, il pilota e un passeggero. Impegnati nelle operazioni di ricerca e soccorso due elicotteri e diverse imbarcazioni, ma al momento, fa sapere su Twitter Guernsey Police, non ci sono stati avvistamenti. La zona al momento maggiormente monitorata dai soccorritori è quella di Guernsey e Alderney, isole del canale della Manica.

    “Sono qui sull’aereo che sembra che sia sul punto di cadere a pezzi e sto andando a Cardiff… Se entro un’ora e mezza non avete mie notizie, non so se manderanno qualcuno a cercarmi perché non mi troveranno ma… lo sai. Che paura che ho”. Il portale del quotidiano argentino ‘El Clarin’ è venuto in possesso del messaggio audio inviato da Emiliano Sala agli amici prima che il velivolo sparisse dai radar sulla Manica.

    ROLAN: “HA PREDETTO CIO’ CHE SAREBBE SUCCESSO”

    Qualche ora prima che il Clarin rivelasse il contenuto dell’audio inviato da Sala agli amici, Diego Rolan, ex compagno di Emiliano Sala ai tempi del Bordeaux, ne aveva rivelato il contenuto a una radio uruguaiana. “Sono sotto shock – ha confessato il centrocampista che milita nel Leganés a ‘The Voices of Soccer’ – Ha ricevuto un messaggio che Emiliano aveva inviato a un amico e gli ha detto che era molto spaventato dall’aereo, che se non l’avessero trovato sapevano cosa gli era capitato. Ha predetto cosa gli sarebbe successo”.

    “Sarebbe stato un passo importante per lui, aveva un buon contratto in Francia, ma non quanto meritasse per il suo valore. Ha appena fatto il salto economico e sportivo che avrebbe aiutato molto sia lui che la sua famiglia – ha proseguito Rolan -. C’è poca gente che può parlare male di Emiliano, una persona molto laboriosa, molto umile, sempre disponibile. Ho fiducia che tutto vada bene, sia per lui che per la sua famiglia e i suoi parenti”.

    La dichiarazione del centrocampista uruguaiano trova conferma nelle parole di Nicolas Pallois, compagno di stanza dell’argentino a Nantes. Il francese ha raccontato che l’attaccante gli aveva detto che aveva paura perché il viaggio da Cardiff a Nantes, sullo stesso velivolo, era stato turbolento.

    (fonte: sport mediaset)

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker