serie b

  • Caos Palermo, Mirri ci ripensa: l’imprenditore verserà 2,8 milioni, scongiurata la penalizzazione

    Sembra essere stata scongiurata l’ipotesi legata alla penalizzazione in classifica per il Palermo. Dario Mirri ha accettato di versare nelle casse del club 2,8 milioni di euro che eviteranno il -4 in classifica, nonostante nella giornata di venerdì aveva fatto retromarcia. Il noto imprenditore palermitano, come riporta Palermotoday.it, ha deciso di intervenire per amore della città e dei colori rosanero, in cambio ha chiesto solo di gestire la pubblicità al Barbera per i prossimi quattro anni. Le due parti si incontreranno in nottata per firmare le carte e far partire un bonifico urgente che, unito ai 600 mila euro che arriveranno dalla Lega per la mutualità, consentirà al club rosanero di pagare gli stipendi ai propri tesserati senza incorrere alla penalizzazione da parte della Covisoc. Nella speranza che il futuro sia più rosa che nero, adesso il Palermo sorride e si proietta al futuro in attesa di un nuovo proprietario.

    (fonte: mediagol.it)

  • Serie B: vince il Verona e Grosso scaccia Cosmi

    Nel posticipo serale lo Spezia ha affrontato in casa il Verona vedendosi ribaltare la sfida di zona playoff finita 1-2. ribaltone che ha concesso un gran respiro a Fabio Grosso; infatti un altro passo falso avrebbe spalancato le porte all’avvicendmento in panchina con Serse Cosmi.
    SPEZIA-VERONA 1-2
    Lo Spezia parte a marcia ingranata: 4 minuti ed è già in vantaggio con una rovesciata spettacolare firmata da Mora che si lancia su una respinta di Silvestri. Sbloccato il risultato sembra tutto in discesa, ma una rasoiata di destro da fuori area al 25′ di Zaccagni riapre i giochi per la squadra di Fabio Grosso che allontana gli spettri dalla sua panchina. Non basta: al ritorno dagli spogliatoi il Verona spinge fino al 61′ quando Gustafson di destro batte Lamanna per il gol dell’1-2. Occasione d’oro, persa, prima del 70′ quando Galabinov si mangia la possibilità del pareggio.
    (fonte: lagazzettadellosport.it)
  • Serie B: incredibile Lecce! Rimonta e vince

    La domenica pomeriggio della 24ª giornata di Serie B regala una grande gioia ai tifosi del Lecce, capace di rimontare da 0-2 contro il Livorno e portare a casa i 3 punti. Il Cosenza fa sua la sfida casalinga contro la Cremonese. Alle 21 Spezia-Verona, domani alla stessa ora Crotone-Pescara.
    LECCE-LIVORNO 3-2
    Dall’incubo al sogno. Il Lecce di Liverani supera il Livorno in rimonta e si porta a 38 punti in classifica, 5 in meno della capolista Brescia, a 4 dal secondo posto occupato dal Palermo (con una partita giocata in meno rispetto a entrambe). I toscani alla mezz’ora del primo tempo mettono a segno un pesante uno-due: prima Bogdan sblocca con un bel piatto dal limite, poi Diamanti raddoppia sotto misura al termine di una bella azione corale. Al 61′, però, La Mantia riapre la partita e subito dopo arriva il secondo giallo per il livornese Fazzi. Al 79′ e al 90′ i gol di Arrigoni e La Mantia che danno la vittoria ai giallorossi. La squadra di Breda chiude in 9 dopo l’espulsione di Diamanti.
    COSENZA-CREMONESE 2-0
    Si rilancia in classifica il Cosenza, che in casa riesce a superare la Cremonese. Una vittoria facilitata dall’espulsione a fine primo tempo di Terranova. Nella ripresa, al 56′ e all’88, i gol di Sciaudone e Bruccini. Ininfluente il secondo giallo a Baez.
    Fonte:lagazzettadellosport.it
  • Padella: “La Salernitana ci ha messi in difficoltà sulla fisicità e sui calci d’angolo”

    In sala stampa il capitano dell’Ascoli Padella dice la sua su questa gara: “Siamo delusi, amareggiati e incazzati, da capitano ci metto la faccia, oggi avremmo voluto ottenere i tre punti per i nostri tifosi, eravamo partiti forte, ma poi abbiamo perso tanti contrasti a centrocampo” – visibilmente deluso dalla gara, per lui l’Ascoli non ha fatto un primo tempo come ci si aspettava, la Salernitana l’ha messa sulla fisicità e non c’è stata la giusta reazione ed ha invitato tutti a d unirsi: “Ora tutti dobbiamo fare gruppo, noi, Società, tifosi e giornalisti, dobbiamo pensare a salvarci, non c’è da parlare di playoff, c’è solo da tirarsi su le maniche e pedalare”.

  • Vivarini amareggiato: “Abbiamo sbagliato tutto, siamo stati inguardabili”

    “E’ una brutta sconfitta, non ci sono spiegazioni, abbiamo sbagliato tutto, nel primo tempo siamo stati inguardabili” – queste le parole di Vincenzo Vivarini a fine gara visibilmente amareggiato per la sconfitta. Non trova alibi e chiede scusa a tutti il tecnico dell’Ascoli che parla di approccio sbagliato con un primo tempo dove i marchgiani sono stati troppo larghi e non mantenevano la squadra corta. Evidentemente per il tecnico ha influito anche il doppio stop in campionato che ha fatto perdere il ritmo partita – “Nel secondo tempo c’è stata una reazione, siamo rientrati in partita, la squadra ha mostrato un altro spirito, siamo stati più bravi sui contrasti e sulle seconde palle. A mancare è stato il gioco di squadra,  quindi ora testa bassa e lavorare per ritrovare l’umiltà e lo spirito giusto” – ha poi contiunato nella sua analisi – “La Salernitana ha segnato moltissimi gol su calci piazzati, oggi hanno realizzato gol sporchi come il primo gol in cui c’è un rimpallo su Calaiò; sono stati un pizzico fortunati ma merito loro e demeriti nostri”.

  • Casasola: “Il fattore più importante della Salernitana è il cuore”

    Casasola a fine gara ai microfoni di DAZN sottolinea l’importanza di questa vittoria: “Credo che oggi la Salernitana ha giocato una bella partita perchè ha giocato col cuore, penso che sia una vittoria meritata ma il campionato è lungo, manca ancora tanto e dobbiamo continuare a lavorare. Il fattore più importante della Salernitana è il cuore perchè al di la del giocare bene penso che questo campionato deve giocarsi con il cuore e la Salernitana sotto questo punto di vista c’è sempre e siamo contenti ma bisogna lavorare. La partita di venerdi a Verona sarà dura e dobbiamo dare continuità”.

  • Calaiò: “Speriamo che abbiamo la mente lucida per portare il risultato a casa”

    Emanuele Calaiò, torna in campo e torna a segnare dopo 282 giorni. Segna il suo sensto gol all’scoli e l’ultimo gol lo aveva segnato proprio all’Ascoli qui al Del Duca, Al microfono di Francesco Puma di DAZN ha detto: “Si è uno stadio che mi porta bene, dopo tanti mesi fuori dai campi me lo merito e se lo merita tutta la mia famiglia perchè abbiamo sofferto. Ora sono tornato a calcare i campi, sono contento e dobbiamo continuare così perchè sono tre punti fondamentali; Avevamo prparato qesta partita che era una partita tosta e speriamo che nel secondo tempo abbiamo la mente lucida per portare il risultato a casa”.

  • Palermo verso la penalizzazione: salta l’accordo con la Damir

    alermo verso la penalizzazione. Il salvagente economico che sarebbe dovuto arrivare dalla Damir di Palermo, importante azienda nel campo pubblicitario, è saltato nella serata di ieri anche se in queste ore si sta provando (su altre basi) a ricucire. La nuova società condotta dal presidente Rino Foschi e da Daniela De Angeli, che ha rilevato le quote dagli inglesi, non ha ritenuto appropriata la proposta di Dario Mirri che era pronto a versare 2,8 milioni di euro in cambio dell’esclusiva sull’attività di comunicazione di marketing per i prossimi 5 anni con un’opzione per altri quattro. Questi soldi, insieme ai 600 mila euro della mutualità versata dalla Lega di B, avrebbero consentito di adempiere alle scadenze entro lunedì.
    Il nuovo management, però, non si è voluto piegare a una soluzione che avrebbe costretto alla rinuncia d’importanti introiti derivanti dalle sponsorizzazioni alla società sia in Serie B, ma soprattutto in Serie A. Con questo accordo, di fatto, il club avrebbe introitato soltanto 560 mila euro all’anno, quando solo quest’anno in B ne incassati 1,5 milioni. La dirigenza, dunque, ha preferito andare incontro alla penalizzazione, che sarebbe di 4 punti, e lasciare libero il club da vincoli per imbastire una trattativa con un gruppo più solido che possa rilevare l’intero pacchetto azionario (ammesso che non ci sia un nuovo accordo dell’ultima ora). I pretendenti non mancano, da qui la decisione di andare incontro alla decurtazione di punti, perché ritenuta recuperabile.
    (fonte: lagazzettadellopsort.it)
  • Salernitana: sono 25 i convocati di Gregucci

    Mister Angelo Gregucci ha diramato la lista dei convocati per la gara in programma domani tra Ascoli e Salernitana:

    PORTIERI: Lazzari, Micai, Vannucchi;

    DIFENSORI: Bernardini, Casasola, Gigliotti, Mantovani, Migliorini, Perticone, Pucino, Schiavi, Lopez;

    CENTROCAMPISTI: D. Anderson, Di Tacchio, Mazzarani, Memolla, Minala, Odjer;

    ATTACCANTI: A. Anderson, Calaiò, Djuric, Jallow, Orlando, Rosina, Vuletich.

  • Ascoli: sono 23 i convocati

    Sono 23 i bianconeri convocati da Mister Vivarini per la sfida di domani pomeriggio con la Salernitana:

     

    PORTIERI: Bacci, Milinkovic-Savic, Scevola

    DIFENSORI: Andreoni, Brosco, D’Elia, Laverone, Padella, Quaranta, Rubin, Valentini

    CENTROCAMPISTI: Addae, Baldini, Cavion, Chajia, Frattesi, Iniguez, Troiano

    ATTACCANTI: Beretta, Ciciretti, Ganz, Ninkovic, Rosseti

     

    Squalificati: nessuno

    Diffidati: Ardemagni

    Indisponibili: Ardemagni, Casarini, Lanni, Ngombo

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker