tutino

  • Mercato: Tutino a breve sarà un giocatore della Salernitana, fine della telenovela

    Sembrava in procinto di vestire la maglia del Pescara ed invece la Salernitana è in fase conclsuiva per il trasferimento di Gennaro Tutino alla corte di Castori. La dirigenza granaa si è incontrata con il procuratore Vincenzo Pisacaneper definire la trattativa; prestito con diritto di riscatto fissato a 5 milioni e con obbligo di riscatto in caso di Serie A.  Pisacane è lo stesso agente di Palmiero e non è escluso l’arrivo dello stesso se Gattuso darà il via libera in quanto è ancora sotto osservazione. In arrivo anche Andrea schiavone dal Bari ed i granata sono anche in vantaggio per Giuseppe Fella, l’attaccante del Monopoli. Dalla Lazio, in arrivo anche Cristiano Lombardi e probabilmente torneranno anche Andreas Karo e Patrick Dziczek mentre restano in stand-by Sofian Kiyine e André Anderson.

  • Schiavone o Plamiero?…Più facile il primo, costa meno

    La telenovela su Tutino e Palmiero non si è ancora spenta, ma i due calciatori del Napoli sembrano destinati altove visto che costerebbero un pochino; ed allora si fa avanti un nome già da tempo in circolazione nell’ambente granata: Andrea Schiavone. Scuola Juventus, il centrocampista classe 93′ piemontese di origine, è stato agli ordini di Castori ai tempi del Cesena e a tal proposito potrebbe essere preferito per il centrocampo a Palmiero, ufficialmente per la sua duttilità tattica ma potrebbe esseere anche per un discorso economico visto che ormai da anni siamo abituati agli acquisti lowcost e alle continue transazioni Lazio Salernitana e viceversa. E a tal proposito, per un Karo che va un Lombardi che torna; per un Maistro che va (poi girato al Pescara) un Dziczek che torna e con l’aggiunta del ritorno di Andrè Anderson che evidentemente non ha convinto Inzaghi. Potrebbero essere i tre laziali i prossimi “acquisti” ufficiali per rinforzare la squadra di Castori.

  • Tutino e Jaroszynski potrebbero approdare a Pescara

    Pawel Jaroszynski ex granata e Gennaro Tutino, che smbrava essere il “sogno dei granata” sono in procinto di accasarsi al Pescara. Il calsse ’94, non è stato confermato a Salerno per mancanza di accordo con la società del Genoa titolare del suo cartellino, ed ora sembra vicinissimo alla soquadra biancazzurra abruzzese cosiì come Gennaro Tutino su cui potrebbe essere corsia preferenziale l’amicizia tra il Napoli e la squadra di Sebastiani. Staremo a vedere…

  • Adesso Tutino sembra più vicino alla Salernitana; Lotito e De Laurentis trattano

    Sembrava tutto finito ed invece si torna a parlare di Gennaro Tutino. L’attaccante ex Cosenza sembrava ad un passo da Lecce ma evidentemente i buoni rapporti con Aurelio De Laurentis e quelli di amicizia tra Cristiano Giuntoli, ds del Napoli e Fabrizio Castori,che hanno lavorato insieme al Carpi, stanno facendo cambiare rotta alla trattativa ed ora il calciatore sembra più vicino alla Salernitana. Si tratta sul prestito biennale con obbligo di riscatto a 5 milioni di euro, ma probabilmente si può chiudere anche con l’acquisto defitinitvo del cartellino fin da subito. L’idea granata è cercare anche di portare a Salerno Palmiero in prestito sempre sponda Napoli e Kupisz sponda Bari. più defilata la pista che porterebe a Schiavone.

  • Quasi fatta per Tutino e Palmiero….al Lecce

    Tuttomercatoweb e Salernogranata hanno lanciato un’indiscrezione: Gennaro Tutino e Luca Palmiero stanno chiudendo con il Lecce. La squadra pugliese avrebbe superato la Salernitana nella corsa ai due calciatori del Napoli. Se ciò avvenisse sarebbe una bella mazzata per la società granata che dopo giorni e giorni di trattative vedrebbe distrutti i sogni in poche ore.

  • Carabelli ad Assist:”Se ci esaltiamo per Tutino pur conoscendo la nostra situazione non abbiamo capito nulla.”

    Copio di seguito, un articolo uscito su Salernogranata.it e scritto dall’ottima Ludovica Maisto sull’intervento del collega Ennio Carabelli ad Assist Oltre il novantesimo, la trasmissione in seno allo stesso quotidiano online

    Queste le parole del nostro ospite Ennio Carabelli:”Non è un problema di valutazione della squadra o di tecnica. La società poteva riconfermare il blocco Lazio di quest’anno, ma ha commesso un errore non facendolo. Lotito gioca come il gatto al topo e dobbiamo dargli solo indifferenza. La Salernitana non gioca più, ma partecipa. Salerno non chiede la Serie A, ma chiede di sognare. A squadre come Cremonese, Perugia, Frosinone non puoi dire niente perchè si è investito male, ma almeno si è investito. Alla Salernitana a differenza di queste squadre manca il progetto.
    Se mi vendi Bocalon per prendere Calaiò capisci che la Salernitana non vuole fare il salto di qualità, come anche con la vendita di Akpa Akpro. Se al primo pareggio o alla prima vittoria ci esaltiamo e Lotito ci viene a dire che non stiamo bene ha ragione. Se riusciamo ancora ad esaltarci per l’arrivo di Tutino pur conoscendo la nostra situazione significa che non abbiamo capito nulla a Salerno. “

    (fonte: salernitgranata.it)

  • Salernitana c’è Coulibaly e si lavora su Gyomber, Buongiorno, Kiyine, Luperini e Laribi

    La Salernitana ha trovato l’accordo con l’Udinese per l’arrivo in prestito di Mamadou Coulibaly, centrocampista centrale classe ’99, l’anno scorso al Trapani di Castori. Si tratta con il Trapani per l’acquisizione del cartellino d Gregorio Luperini. In zona difesa si fa sempre più insistente il nome dell’ex Perugia  Norbert Gyombér, che ha dichiarato di non voler giocare in Serie C. La proposta della società granat dovrebbe essere un biennale da 250 mila euro. Sembra in dirittura d’arrivo anche il prestito di Alessandro Buongiorno del Torino ma che nell’ultimo anno ha giocato a Trapani proprio con mister Castori. Sempre per irnforzare il centrocampo si lavora per il ritorno in granata di Sofian Kiyine. Il marocchino più volte ha fatto intendere di volersi giocare le sue carte con la Lazio (la Serie A e la Champions League fanno gola a tuttti). Karim Laribi potrebbe essere l’alernativa a Kiyine. Classe ’91 l’anno scorso a Bari ed Empoli, si potrebbe trattare con il Verona, detenttrice del cartllino, per l’accquisto definitivo. In attacco i nomi restano gli stessi, Pettinari, Forte e Tutino anche se quest’ultimo potrebbe rientrare nell’affare Bogà che il Napoli ( che ha la proprietà dell’ex Cosenza) sta trattando con il Sssuolo.

  • Calciomercato: la Salernitana per l’attacco pensa anche a Tutino e Forte

    Un nome che girava da tanto, quello di Gennaro Tutino attaccante del Napoli così come quello di Francesco Forte in prestito alla Juve Sabia ma del Waasland Beveren. Per Tutino il Napoli non punterà su di lui e verrà ceduto in prestito. Ha totalizzato 17 presenze e 4 gol con l’Empoli lo scorso anno (dal mese di gennaio). Forte ha totalizzato quest’anno 32 presenze e 17 gol con le vespe e la sua valutazione non è di poco conto. Resta in piedi la pista che porta all’ex Trapani Pettinari e quella del givoane Antonucci della Roma.
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker