ventura

  • Ventura non siederà in panchina contro il Perugia

    L’U.S. Salernitana 1919 comunica che a causa di un’indisposizione notturna il tecnico Gian Piero Ventura è costretto a non poter andare in panchina in occasione della gara odierna. Questo il comunicato ufficiale della soietà granata. Sarà Lombardo a guidare la squadra con Gigi Genovse suo vice. Lombardo è alla sua seconda partita da “titolare”; infatti la prima volta fu in Salernitana-Pordenone in occasione della squalifica del tecnico ex Nazionale.

  • I convocati: out Djuric, Di Tacchio e Giannetti. Per il Perugia fuori Angella, Fernandes e Gyomber

    Gian Piero Ventura per la sfida  al “Curi” contro il Perugia ha convocato 21 calciatori. Ancora out  Djuric, Di Tacchio e Giannetti. Ce la fanno Jaroszynski e Curcio.

    PORTIERI: De Matteis, Micai, Vannucchi;

    DIFENSORI: Aya, Billong, Curcio, Heurtaux, Jaroszynski, Karo, Lopez, Migliorini;

    CENTROCAMPISTI: Akpa Akpro, Capezzi, Dziczek, Kiyine, Maistro;

    ATTACCANTI: Cerci, Cicerelli, Gondo, Jallow, Iannone.

    Sono 23 i convocati di Serse Cosmi per il match contro la Salernitana. Gli umbri devono fare a meno Angella, Fernandes e Gyomber.

    PORTIERI: Albertoni, Fulignati, Vicario

    DIFENSORI: Benzar, Di Chiara, Falasco, Mazzocchi, Nzita, Rajkovic, Rosi, Sgarbi

    CENTROCAMPISTI: Carraro, Dragomir, Falzerano, Greco, Konate, Kouan, Nicolussi Caviglia

    ATTACCANTI: Buonaiuto, Capone, Falcinelli, Iemmello, Melchiorri

  • Ventura: “Dobbiamo ancora lavorare per migliorarci”

    In conferenza stampa mister Ventura non sembra propriamente felice nonostane i tre punti visti i parecchi errori della squadra specialmente nei primi minuti di gioco. Sicuramente c’era l’obbligo di vincere sulla carta per mantenere la serenità come lo stesso mister ha fatto presente. Di positivo ci sono i tre punti, c’è la buona prova di Cerci ma di non positivo le palle regalatte agli avversari così come il calcio di rigore venuto da un fallo laterale. Ha poi rincarato la dose dicendo: “Ho sentito che ìsi lamentavano per l’arbitraggio, ma non ricordo che si lamentavano all’andata quando hanno annullato un gol  regolare e hanno vinto con un gol in fuorigioco”. Puntualizza anche sulla parata di Micai che ha dato la scossa giusta, l’adrenalina per il raddoppio ed anche per un eventuale terzo gol che Jallow non è riuscito a relaizzare. “Abbiamo quattro punti in più rispetto allo scorso anno ma dobbiamo ancora lavorare. E’ un gruppo che ha voglia di migliorarsi”.

  • Salernitana due gol al Venezia con i KK e avanti verso i playoff

    Partita di “rigore” per i granata di mister Ventura. Penalty generoso per la Salernitana che non sbaglia mentre l’errore dal dischetto è del Venezia grazie ad un super Micai. Si rivede Cerci, e ci sarebbe da dire finalmente! Buona prova, assist al bacio per la rete di Karo, il goleador che non ti aspetti e sesta vittoria consecutiva all’Arechi di cui terza senza subire gol.

    Ventur presenta il 3-5-2 con Karo , Cicerelli e lCerci fin dall’inizio. Una Salernitana nella prima mezz’ora un pò distratta specialmente con Cicerelli e Dziczek ed il venezia gioca molto meglio rendendosi pericoloso in più occasioni. Al 34′ potrebbe metterla in porta Cerci ma sbaglia di testa di poco. Siamo al 45′ e arriva il calcio di rigore per i granata che obiettivamente non c’era perchè Fiordaliso interviene su Kiyine ma prende il pallone e per l’arbitro è calcio di rigore. Lo stesso calciatore marocchino realizza. Nel secondo tempo al 20’ il fallo Dziczek è da rigore ma Longo viene stregato da Micai che gli para il tiro. al 24′ è Cerci a corssare per Karo che di testa supera Pomini e chiude il match. Al 33′ c’è l’espulsione per doppia ammonizione per Riccardi ed il venezia depone le armi.

    IL TABELLINO

    SALERNITANA (3-5-2): Micai, Karo, Billong, Jaroszynski (36’ st Aya); Cicerelli (36’ st Lopez), Akpa Akpro, Dziczek, Maistro, Kiyine; Cerci (30’ st Jallow), Gondo. A disp. Vannucchi, Migliorini, Capezzi, Jallow, Iannone, Heurtaux. All. Ventura

    VENEZIA (4-3-1-2): Pomini; Fiordaliso, Riccardi, Casale, Maleh; Lollo (29’ st Firenze), Fiordilino, Vacca (18’ st Capello); Aramu; Monachello (18’ st Senesi), Longo. A disp. Bertinato, Daffrè, Zuculini, Caligara, Molinaro, Marino, Zigoni, Simeoni, Lakicevic. All. Dionisi

    Arbitro: Lorenzo Maggioni di Lecco (Mastrodonato/Ruggieri). IV uomo: Manuel Volpi di Arezzo

    MARCATORI:  45’ pt Kiyine (S) su rig, 24’ st Karo (S);

    Ammoniti: Kiyine (S), Fiordaliso (V); DIonisi (V)

    Espulso Riccardi (V) al 33′ st per doppia ammonizione;

    Angoli: 4-8;

    Recupero: 3’ pt – 5′ st;

    Spettatori: 5424.

    Note: Longo (V) al 21’ st sbaglia un calcio di rigore.

     

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker